DI MARE IN PEGGIO – IL DIRETTORE DI RAI3 NON FA IN TEMPO A RISOLVERE UN PROBLEMA CHE GLIENE RESTANO MILLE: APPENA CALMATE LE ACQUE PER LA QUERELA (RITIRATA) A FEDEZ, DECIDE DI CANCELLARE DALLA PROGRAMMAZIONE DELLA RETE “HAMMAMET” DI GIANNI AMELIO – BOBO CRAXI: “DI MARE, GRILLINO, PENSA DI ESSERE IL DIRETTORE DELL’EIAR” – IL CASO FINIRÀ IN VIGILANZA - LA NOTA DI RAI3: "NORMALE ATTIVITÀ DI MODULAZIONE DEL PALINSESTO. ANDRÀ IN ONDA IL 26 NOVEMBRE"

-

Condividi questo articolo


 

Rai3: Hammamet in onda il 26 novembre

Comunicato Stampa

 

AUDIZIONE DI FRANCO DI MARE IN COMMISSIONE VIGILANZA AUDIZIONE DI FRANCO DI MARE IN COMMISSIONE VIGILANZA

A proposito della messa in onda del film Hammamet, originariamente prevista venerdì scorso, Rai3 informa che nell’ambito di una normale attività di modulazione del palinsesto l’opera di Gianni Amelio verrà trasmessa il 26 novembre

 

CAOS RAI3, HAMMAMET BLOCCATO DAL "GRILLINO" DI MARE. IL CASO IN VIGILANZA

Marco Zonetti per www.vigilanzatv.it

 

C'è aria di sbando a Rai3. Abbiamo già segnalato come il Direttore in quota M5s Franco Di Mare abbia dovuto ingoiare due rospi consecutivi, il ritorno di Mauro Corona a #Cartabianca e il ritiro della querela al rapper Fedez per mancanza di alcuni requisiti - spiegazione che non ci ha convinti, come abbiamo sottolineato qui, assieme a Dagospia.

 

murales con fedez sul cavallo della rai murales con fedez sul cavallo della rai

Ma non si erano ancora sopiti i sussurri sulla cancellazione dell'azione legale contro il rapper marito di Chiara Ferragni che, in serata, se ne verificava un'altra. Questa volta l'inspiegabile cancellazione del film Hammamet, annunciato da settimane in prime time venerdì 1 ottobre su Rai3 e sostituito all'ultimo momento dal film Arrivano i Prof.

 

hammamet 2 hammamet 2

Nessuna delucidazione ufficiale da parte di Rai3 sulla decisione di eliminare alla chetichella dal palinsesto il docu-film di Gianni Amelio che racconta gli ultimi sei mesi di vita di Bettino Craxi (interpretato dal pluripremiato Pierfrancesco Favino) nel suo esilio a Hammamet. Forse la prossimità con le elezioni del 3-4 ottobre?

 

bobo craxi bobo craxi

Ma la data delle consultazioni era nota da diversi mesi... possibile che chi è adibito alla compilazione dei palinsesti non ci abbia pensato per tempo? Forse il fatto che Bobo Craxi, figlio di Bettino, sia candidato al Comune di Roma come capolista del Psi che sostiene Roberto Gualtieri? Di nuovo... se questo è il motivo e sarebbe già paradossale, perché non controllare prima evitando un disservizio ai telespettatori che pagano il canone?

 

bobo craxi bettino e berlusconi bobo craxi bettino e berlusconi

Intanto lo stesso Bobo, su Twitter, ha replicato senza mezzi termini alla bizzarra decisione della Terza Rete: “Rai 3 aveva annunciato la proiezione di Hammamet. Hanno rinunciato alla proiezione, paura persino di uno sceneggiato”. Per poi prendersela direttamente con il 'dottor Franco Di Mare': “Il direttore di Rai 3, grillino, pensa di essere il direttore dell’Eiar”. E ancora: " Lei sa che la censura è una prassi da regime sovietico e franchista?".

 

franco di mare franco di mare

Bobo Craxi ha poi annunciato l'intento di rivolgersi alla Commissione di Vigilanza Rai per capire le ragioni di questa censura. E nel caso in cui Di Mare dovesse essere nuovamente audito dalla Bicamerale, non mancherà ovviamente la domanda sul mistero del ritiro della querela a Fedez, caso istituzionalmente sollevato dal Deputato Federico Mollicone di Fratelli d'Italia.

bettino craxi hammamet bettino craxi hammamet

 

Che, all'Adnkronos, parla di grave danno d'immagine al Servizio Pubblico arrecato dalle accuse rivolte dal rapper all'azienda, chiamando direttamente in causa il Presidente della Vigilanza Alberto Barachini. Al quale, il deputato Mollicone chiede quali azioni intenda intraprendere "per difendere l'onorabilità della Commissione oltraggiata dai tre pagliacci" - ovvero le tre emoticon inviate da Fedez alla Vigilanza Rai a commento della lettera che gli annunciava i motivi per cui non poteva essere audito come il cantante aveva chiesto.

franco di mare a 'lui e' peggio di me' 1 franco di mare a 'lui e' peggio di me' 1

 

Non c'è che dire, Franco Di Mare non fa in tempo a risolvere un problema... che poi gliene restano mille.

la tomba di craxi ad hammamet la tomba di craxi ad hammamet il servizio di striscia su franco di mare 4 il servizio di striscia su franco di mare 4 CLAUDIA GERINI HAMMAMET CLAUDIA GERINI HAMMAMET franco di mare franco di mare franco di mare ballerino in perizoma - striscia la notizia franco di mare ballerino in perizoma - striscia la notizia elisa isoardi franco di mare elisa isoardi franco di mare franco di mare sonia grey franco di mare sonia grey

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGONOTA - ILARY, DA "UNICA" A UNA DI NOI! - RICCI CON I FUORIONDA DI GIAMBRUNO HA RIAPERTO IL VASO (DA NOTTE) DI PANDORA PALESANDO SUL GRAN TEATRO ITALIA DINAMICHE DI COPPIE DI POTERE CHE UN TEMPO VENIVANO NEGATE ANCHE DI FRONTE ALL'EVIDENZA - SU CANALE 5 ILARY BLASI, CAMUFFATA DA SALICE PIANGENTE IN MODALITÀ CHIAGNI E FOTTI, CONDIVIDEVA QUANTO IL SUO NEMICO "FURBIZIO" CORONA SOSTENEVA SUI TRADIMENTI DI TOTTI - LA MEJO PUPA DELLA PREMIATA SCUDERIA DI LELE MORA, BELEN, FRIGNAVA E SPIFFERAVA, DALLA ZIA MARA, CONFIDENZE SULLE CORNA SUBITE DAL VISPO DE MARTINO (ATTENZIONE A FARE IL NOME DI "ALESSA" MARCUZZI...). GIORGIA, ILARY E BELEN A RETI UNIFICATE E IN SINTONIA CON...

NETANYAHU VUOLE CONTINUARE LA GUERRA AD HAMAS, ALTRIMENTI È FOTTUTO - COL RITIRO DEL MOSSAD DALLE TRATTATIVE A DOHA, BIBI NON TRATTERÀ PER I 135 OSTAGGI ISRAELIANI IN MANO AL CAPO MILITARE DI HAMAS, SINWAR, A CUI STA DANDO LA CACCIA CON OGNI MEZZO - UNA STRATEGIA RIFIUTATA DA BIDEN: SE NON VERRÀ ACCETTATO IL PIANO DI PACE CHE STA ELABORANDO IL SEGRETARIO DI STATO ANTONY BLINKEN, SALUTAME BIBI: LA CASA BIANCA CHIUDERÀ IL RUBINETTO DEGLI AIUTI ECONOMICI E MILITARI A ISRAELE FINO ALLE DIMISSIONI DI NETANYAHU

DAGOREPORT! - LA GRANDE BELLEZZA DI ROMA È ANCHE QUESTA: CHE TUTTO - COMPRESO IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CONTE - SI FA IN VIRTÙ DEL POTERE DEI GRANDI STUDI LEGALI - CON LO SBARCO DEL NUOVO GOVERNO MELONIANO A PALAZZO CHIGI NON POTEVA NON CAMBIARE LA MAPPA DEGLI AZZECCAGARBUGLI. MESSI DA PARTE PER “PIDDISMO” GLI STUDI LEGALI DI ZOPPINI, SEVERINO, NAPOLITANO, OGGI A FAR DA CINGHIA DI TRASMISSIONE TRA POLITICA E POTERE BRILLA QUELLO DI GIANNI & ORIGONI. TANT’È CHE GIORGIA MELONI, PER SBRIGARE ALCUNE QUESTIONI FAMILIARI RIMASTE IN SOSPESO CON L’EX COMPAGNO ANDREA GIAMBRUNO, SI SAREBBE RIVOLTA APPUNTO A FRANCESCO GIANNI…