PASSATE LE FESTE, PASSERA BATTERA’ CASSA - L’INTOCCABILE RAI3 DI GUBITOSI - MARA 38 - IL GURU ECONOMICO DI RENZI NON PUÒ INSEGNARE ECONOMIA - RAJOY NON RICONOSCIUTO “SI FACCIA ACCREDITARE” - LERNER A TRAVAGLIO: ‘’DACCI UN TAGLIO”

Giovanna e Corrado Passera annunciano agli amici che al ritorno dalle vacanze lanceranno il loro progetto politico. Con un dinner per amici e parenti e a seguire una raccolta fondi tra tutti gli imprenditori che negli anni Corradino ha aiutato con la sua banca Intesa....

Condividi questo articolo

1. Giovanna e Corrado Passera annunciano agli amici che al ritorno dalle vacanze lanceranno il loro progetto politico. Con un dinner per amici e parenti e a seguire una raccolta fondi tra tutti gli imprenditori che negli anni Corradino ha aiutato con la sua banca Intesa....

Andrea Vianello Luigi Gubitosi Angelo Teodoli Giancarlo LeoneAndrea Vianello Luigi Gubitosi Angelo Teodoli Giancarlo LeoneCorrado Passera e Giovanna SalzaCorrado Passera e Giovanna Salza

2. Dieci milioni in meno a Rai1, sei a Rai 2. E Rai 3? Budget immutato. La scure di Gubitosi si abbatte su tutte le strutture di viale Mazzini ma, guarda caso, non tocca quelle gestite dai suoi protetti. Andrea Vianello potrà così continuare a sprecare soldi pubblici per i suoi flop a ripetizione: da "Celi mio marito" a "Newsroom" o "Masterpiece", con share vicini ai canali satellitari.

3. Romana Liuzzo per il Giornale' - Un négligé, una collana con perla, guanti lunghissimi. Ecco alcuni regali ricevuti da Mara Carfagna per i suoi 38 anni festeggiati con poche amiche, a pranzo, al ristorante. Pollo al curry e torta al cioccolato con candelina per Stefania Prestigiamo, Renata Polverini, Laura Ravetto, Annagrazia Calabria e Melania Rizzoli. Chiacchiere, risate e buon cibo.

TORTA DI COMPLEANNO PER BERLUSCONI NITTO PALMA CARFAGNATORTA DI COMPLEANNO PER BERLUSCONI NITTO PALMA CARFAGNA

4. Da ‘Il Giornale' - Sarà perché è quasi libero da impegni televisivi che Gad Lerner (nella foto) si diletta pure a fare il critico letterario. Ha tirato lo sgambetto a Marco Travaglio autore per Chiarelettere, di Viva il Re! Giorgio Napolitano, il presidente che trovò una repubblica e ne fece una monarchia, un tomo di 624 pagine che racconta «la controstoria del primo presidente della Repubblica che ha concesso il bis, contro lo spirito della Costituzione e contro tutto quello che aveva giurato fino al giorno prima della sua rielezione».

Gad LernerGad Lerner

Sul libro inchiesta di Travaglio il buon Gad va giù duro con un tweet al fulmicotone: «Con tutto il rispetto, trovo che i libri di Travaglio siano un po' troppo lunghi: 630 pagine su Napolitano; e snellirle con un buon editing?». Che il vicedirettore del Fatto Quotidiano non possieda il dono della sintesi è cosa nota, basta leggere i suoi editoriali che dopo aver occupato la prima pagina spesso sforano a pagina 7. Sarà per questo che dal 5 dicembre, giorno di uscita del libro, il prezzo è già sceso nelle librerie online da 16,90 euro a 9,99?

4. Da ‘Il Giornale' - Alla faccia dello squadrone. Filippo Taddei, nuovo responsabile economico della segreteria Renzi, non supera l'esame per l'abilitazione da professore associato. Il giudizio è stato pubblicato sul sito del Miur che, dal 31 ottobre, sta mettendo online tutti i risultati delle domande ed è stato rilanciato online da Europa: il candidato, per la commissione esaminatrice, non ha abbastanza pubblicazioni, condizione necessaria per il ruolo.

RENZI ASSEMBLEA PDRENZI ASSEMBLEA PD

«Alla luce dei criteri stabiliti dalla Commissione, le pubblicazioni scientifiche e i titoli non sono sufficienti per l'abilitazione in politica economica», si legge sul sito del ministero.
«Il candidato Taddei Filippo non supera la condizione sufficiente. Presenta una sola pubblicazione di Fascia A in un anno. La valutazione media è insufficiente». E ieri mattina al povero Taddei è toccato pure pagare la colazione a tutta la segreteria del Pd perché è arrivato per ultimo alla riunione (una regola voluta da Renzi). Non gliene va bene una...

Papa baciamano a Rania regina di GiordaniaPapa baciamano a Rania regina di Giordania

5. Da "Libero" - Non è stato riconosciuto dal personale di sicurezza e gli è stato chiesto di accreditarsi al vertice dell'Unione europea a Bruxelles. È la piccola disavventura capitata al primo ministro spagnolo, Mariano Rajoy. Entrando nel palazzo Justus Lipsius, la sede dove si riunisce il Consiglio Ue, Rajoy, che non indossava alcun accredito visibile, è stato fermato dagli addetti alla sicurezza. «È il primo ministro », hanno cercato di spiegare gli assistenti del premier. Dopo aver mostrato il suo badge di accredito, Rajoy è stato fatto entrare nell'edificio, dove ha raggiunto la sala riunioni, in cui è in corso il vertice dei capi di Stato e di governo europei.

Mariano RajoyMariano Rajoy

6. Carlo Rossella per ‘Il Foglio' - La regia Rania di Giordania sarà nei prossimi giorni a Roma. Una visita dal Papa o uno shopping in via Condotti? Chissà!

- Gran cena pre-natalizia di Lady Carla Powell al Circolo della Caccia

- Weekend a Pau. In questi ultimi mesi qualche ragazzo italiano di ottima, aristocratica famiglia, si è presentato agli uffici di reclutamento della Légion étrangère. E la radio del reggimento trasmetteva "Képi Blanc", una canzone molto amata dai legionnaires: "La rue appartient au drapeau des képis blancs".

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute