"SGARBI È UN MOSTRO COSTRUITO DAL CINISMO DELLA NOSTRA EPOCA" – SERRA AL VELENO: “LA SUA CACCIATA DAL PARLAMENTO METTE TRISTEZZA. LA SUA MALEDUCAZIONE PATOLOGICA, IL SUO NARCISISMO, LA SUA AGGRESSIVITÀ INSOPPORTABILE, SONO STATI PROTETTI E NUTRITI, DA CONDUTTORI E AUTORI TV, DA SPONSOR POLITICI E DA ELETTORI ENTUSIASTI- SGARBI È SOLO VITTIMA DEI LORO APPLAUSI. COSÌ UN RAGAZZO INTELLIGENTE E COLTO È DIVENTATO UN FENOMENO DA BARACCONE…" - VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

 

Michele Serra per la Repubblica

 

MICHELE SERRA SULL'AMACA MICHELE SERRA SULL'AMACA

La cacciata del deputato Sgarbi dal Parlamento, portato via come l'ultimo dei casseurs da commessi energici e sbigottiti, mette tristezza. Non perché sia stato sbagliato cacciarlo: è stato sacrosanto e tardivo (e siamo felici che a decidere l'espulsione sia stata Mara Carfagna, rara incarnazione di una destra liberale e gentile). Ma perché Sgarbi è un mostro costruito dal cinismo (ben più mostruoso di lui) dei nostri anni.

 

La sua maleducazione patologica, il suo imbarazzante narcisismo, la sua aggressività insopportabile, sono stati protetti e nutriti, per decenni, da conduttori e autori televisivi entusiasti di proporre allo spettabile pubblico, come fece Barnum con la Donna Barbuta, l'Uomo che Strilla. Sono stati incentivati e premiati da sponsor politici convinti che l'arroganza e il disprezzo degli altri fossero manifestazioni di "libertà".

sgarbi sgarbi

 

E da elettori entusiasti di quell'idea, deprimente e fasulla, di "libertà". I veri autori di Sgarbi sono loro, non Sgarbi. Sgarbi è solo vittima dei loro applausi. Così un ragazzo intelligente e colto è diventato un fenomeno da baraccone, e addirittura un vice-leader politico, solamente perché la nostra epoca, della cultura e dell'intelligenza, non sa che farsene.

vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 8 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 8

 

E se ne frega dell'umiltà, della mitezza, della gentilezza, considerati segni di debolezza. Ignorare la forza d'animo e premiare gli energumeni, deridere chi parla a bassa voce ed esaltare i prepotenti, è in questa bolla nefasta che Sgarbi ha potuto diventare Sgarbi, senza che nessuno lo aiutasse, e gli volesse bene quel tanto che bastava per dirgli: smettila, ti rendi ridicolo, meriti di meglio.

vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 1 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 1 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 4 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 4 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 5 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 5 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 2 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 2 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 3 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 3 sgarbi sgarbi vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 6 vittorio sgarbi trascinato fuori dall aula 6 sgarbi sgarbi

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

GAD, CI FAI O CI SEI? - ORA CHE SCRIVE PER “IL FATTO”, LERNER DENUNCIA “L'OMERTÀ” DELLA SINISTRA E DEI GIORNALI DOPO IL CROLLO DEL PONTE MORANDI. MA PERCHÉ NON SE N’E’ ACCORTO QUANDO ERA ANCORA A “REPUBBLICA”, CHE IMPIEGO’ CINQUE GIORNI, COME DEL RESTO IL "CORRIERE", PER SCRIVERE BENETTON ANZICHE' ATLANTIA? - LA SPIEGAZIONE DELL'ANIMA BELLA: “PESAVA IL FATTO CHE I BENETTON ERANO PARTE DEL CAPITALISMO DI RELAZIONE INSEDIATO NELLE PROPRIETÀ DEI GIORNALI”. AH, ECCO. QUANDO IL BORDELLO CHIUDE, BISOGNA FARE LE VERGINELLE....

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute