RADIO-ATTIVI - TIBERIO TIMPERI A DAGOSPIA: “GLI ASCOLTI DI RADIORAI SAREBBERO CROLLATI PERCHÉ CONTI AVREBBE STRAVOLTO IL PALINSESTO INSERENDO DUE SUOI AMICI, MONTI E TIMPERI? MA I PROGRAMMI SONO QUASI TUTTI QUELLI PRECEDENTI AL SUO ARRIVO!”

Condividi questo articolo


Lettera di Tiberio Timperi a Dagospia

 

tiberio timperi tiberio timperi

Caro Dago, ho letto con divertimento il pezzo "Conti kills the radio star". Andiamo con ordine. Gli ascolti sarebbero crollati perché Carlo avrebbe stravolto il palinsesto inserendo due suoi amici, Monti e Timperi? Controlliamo lo stravolgimento. Caterpillar c'era e c'è. Radio2 Social Club c'era e c'è.

 

Stessa sorte per Ovunque sei, 610, Ruggito del Coniglio, Sociopatici, Black out, Decanter, Rock and Roll circus, Ettore, I provinciali, Non è un paese per giovani, Babylon, Pascal. Programmi passati indenni attraverso le forche caudine di numerosi direttori di rete. Paradossalmente, allora, potrei arrivare a conclusioni diametralmente opposte. Naturalmente sul filo del paradosso.

 

dario salvatori dario salvatori

Visto che i programmi in palinsesto sono quasi tutti quelli precedenti all'arrivo di Conti, forse se Carlo avesse fatto quello che gli viene attribuito, (una rivoluzione che non c'è stata), gli ascolti sarebbero decollati...

 

Relativamente ad Hitstory che conduco con Dario Salvatori, ogni sabato e domenica, alle 14,30. Trattasi della storia delle Hit Parade, italiane, inglesi, francesi e americane. Tanta e bella musica che di rado va in onda nella fm dominata dalle play list. Per me un ritorno alle origini, avendo condotto, dopo regolare provino, la Hit Parade dal 1983 al 1987.

carlo conti carlo conti

 

Se scrivi di "Migliori anni" o di "Mezzogiorno in famiglia" vuol dire che non l'hai mai ascoltata. E visto che si citano storiche trasmissioni tv, ne aggiungo un'altra: "Scommettiamo che...?".

 

Scommettiamo che se gli ascolti fossero stati positivi, il commento sarebbe stato: " Certo, ha tenuto in palinsesto tutti i programmi decisi prima di lui"? Grazie dell'ospitalità, caro Dago e consentimi di congedarmi come facevo nel 1983 su Radio 2 e per scherzo faccio ancora oggi. Dal Tiberio nazionale un saluto allo stivale.

Tiberio Timperi

 

2 - CONTI KILLS THE RADIO STAR - ESCONO I DATI SUGLI ASCOLTI DEL 2016, E OLTRE AL SUCCESSO DI RTL 102.5, ZOMPA AGLI OCCHI IL CROLLO DI RADIORAI DA QUANDO CARLETTO È DIVENTATO DIRETTORE ARTISTICO. NEANCHE 48 ORE DOPO IL SUCCESSO DEL FESTIVAL, LA DOCCIA FREDDA - L’ABBRONZATO AVEVA PROMESSO DI ENTRARE IN PUNTA DI PIEDI, INVECE HA STRAVOLTO LE PROGRAMMAZIONI. E, PER ORA, NON HA FUNZIONATO

 

http://www.dagospia.com/rubrica-2/media_e_tv/conti-kills-the-radio-star-escono-dati-ascolti-2016-oltre-141528.htm

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

A LUME DI CANDELA - GIORGIA MELONI HA CHIESTO A FUORTES DI RIEQUILIBRARE LA RAI E NUOVI INNESTI: PER IL RUOLO DI DIRETTORE GENERALE CIRCOLA IL NOME DI ROBERTO SERGIO - ARRIVA LA SERIE TV CON LA FAMIGLIA CARRISI - ILARIA D'AMICO HA CONTRATTO BIENNALE BLINDATO CON LA RAI - MORGAN E ASIA ARGENTO INSIEME IN TV - PAURA A MATTINO 5: INCENDIO DIETRO LE QUINTE - TOMMASO ZORZI NON HA PIU’ IL TOCCO MAGICO: FA FLOP SU DISCOVERY CON DUE PROGRAMMI CANCELLATI E UN ALTRO A RISCHIO - SONIA GREY SI INTERROGA SU INSTAGRAM: DAL SEXTING ALLE DIMENSIONI DEL PENE - CONTINUA A SLITTARE IL PROGRAMMA “NON SONO UNA SIGNORA”, IL DRAG SHOW CONDOTTO DA ALBA PARIETTI DESTINATO AL PRIME TIME DI RAI2. PERCHE'?  

politica

business

cronache

sport

DOPO AVER SCASSATO IL BILANCIO DELLA JUVE, CR7 PUO’ DARE LA MAZZATA DEFINITIVA A AGNELLI - RONALDO È PRONTO A PRESENTARE LA “CARTA SEGRETA” IN PROCURA. IL PORTOGHESE È STATO RICONOSCIUTO DAI SINDACI COME “CREDITORE” DI 20 MILIONI DI EURO. LA SUA RICHIESTA DI ACCESSO AGLI ATTI È STATA RESPINTA PERCHÉ "GENERICA". MA PER GLI INQUIRENTI LUI HA IL DOCUMENTO – LA SOCIETA’ DI REVISIONE DELOITTE: "NEI BILANCI MANCANO I DEBITI" – I RISCHI DI “SANZIONI, ESCLUSIONE O LIMITAZIONE ALL'ACCESSO ALLE COMPETIZIONI” PER LE CONTROVERSIE CON LA UEFA…

cafonal

viaggi

salute

“ENTRO FINE ANNO AVREMO 10 MILIONI DI ITALIANI A LETTO CON L'INFLUENZA” - IL VIROLOGO FABRIZIO PREGLIASCO: “NEGLI ULTIMI ANNI DI VIRUS NE È CIRCOLATO POCO PER VIA DI MASCHERINE E DISTANZIAMENTO E PER QUESTO ABBIAMO UNA QUOTA MAGGIORE DI POPOLAZIONE PREDISPOSTA AL CONTAGIO - GLI ANTIBIOTICI NON VANNO MAI PRESI, NEMMENO A SCOPO PROTETTIVO PER I PIÙ ANZIANI, COME QUALCHE VOLTA ERRONEAMENTE SENTO DIRE. UNICA ECCEZIONE LA FANNO LE PERSONE CHE SOFFRONO DI BRONCHITE CRONICA O NEL CASO CI SIA UNA CONTEMPORANEA INFEZIONE BATTERICA. È SCONSIGLIATO FARE DA SÉ..."