ALT! UNO DEI 25 ARRESTATI PER IL TENTATO GOLPE IN GERMANIA ERA IN ITALIA: LE MANETTE SONO SCATTATE IN UN ALBERGO A PERUGIA. SI TRATTA DI UN CITTADINO TEDESCO CHE VIVE IN ITALIA DA TEMPO – L’AMBASCIATA RUSSA A BERLINO CI TIENE A FAR SAPERE CHE LORO NON C’ENTRANO NIENTE: “NON ABBIAMO CONTATTI CON RAPPRESENTANTI DI GRUPPI ILLEGALI IN GERMANIA”. EXCUSATIO NON PETITA…

-

Condividi questo articolo


arresti per il piano golpe in germania arresti per il piano golpe in germania

1 - GERMANIA: PIANO GOLPE, UN ARRESTO ANCHE IN ITALIA

(ANSA) - Nell'ambito dell'operazione antiterrorismo, che si è svolta oggi in Germania sono stati eseguiti anche due arresti all'estero, uno in Italia e l'altro in Austria. Lo scrive la Dpa. Gli altri arrestati sono stati intercettati nelle regioni tedesche di Baden-Wuerttemberg, Baviera, Berlino, Assia, Bassa Sassonia, Sassonia, Turingia.

 

2 - GERMANIA: MINISTRA INTERNO FAESER, STATO DIRITTO È FORTE

bundestag bundestag

(ANSA) - "Il nostro stato di diritto è forte. Sappiamo come difenderci con tutta la durezza contro i nemici della democrazia". Lo ha detto la ministra dell'Interno tedesca, Nancy Faeser, commentando la maxi-operazione antiterrorismo di oggi in Germania nella quale sono state arrestare 25 persone col sospetto di voler colpire lo Stato. "Le indagini permettono di lanciare uno sguardo nel baratro di una minaccia terroristica dal milieu dei Reichsbuerger", ha aggiunto.        

 

arresti per il piano golpe in germania arresti per il piano golpe in germania

3 - GERMANIA: TEDESCO ARRESTATO IN ALBERGO A PERUGIA

(ANSA) - In esecuzione di un mandato di arresto europeo, un cittadino tedesco - a quanto si apprende- è stato arrestato dalla polizia italiana in un albergo a Perugia nell'ambito di un'operazione antiterrorismo contro un gruppo di estrema destra che progettava, tra l'altro, un assalto al Bundestag. L'uomo, in Italia da qualche tempo, sarebbe stato sottoposto a perquisizione.

polizia tedesca polizia tedesca

 

4 - AMB. MOSCA,NESSUN CONTATTO CON GRUPPI ILLEGALI IN GERMANIA

(ANSA) - La missione diplomatica russa a Belino non ha alcun contatto con rappresentanti di gruppi illegali in Germania. Lo afferma l'ambasciata, citata dalla Tass.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – PERCHE' L'"INCIDENTE" HA FATTO FELICI IRAN E ISRAELE - RAISI MIRAVA ALLA SUCCESSIONE DELL’85ENNE KHAMENEI. MA, PER IL RUOLO DI GUIDA SUPREMA, L’AYATOLLAH HA SCELTO IL FIGLIO MOJTABA, 'EMINENZA GRIGIA' DEI PASDARAN CHE HANNO IN MANO IL POTERE POLITICO ED ECONOMICO DELL'IRAN – NON SOLO: RAISI AVEVA INIZIATO A INCIUCIARE CON GLI STATI UNITI PER LA STABILIZZAZIONE DEL GOLFO. L’”AMERIKANO” RAISI HA IMBUFALITO NON SOLO I PASDARAN, MA ANCHE NETANYAHU, IL QUALE VIVE IN ATTESA DEL RITORNO DI TRUMP ALLA CASA BIANCA E HA BISOGNO COME IL PANE DI UN NEMICO PER OCCUPARE ANCORA LA POLTRONA DI PREMIER... 

MA DOVE STA ZHANG ZHANG? - IL 32ENNE IMPRENDITORE CINESE, DAL 2018 AZIONISTA DI MAGGIORANZA DELL’INTER, NON SI VEDE IN GIRO DA UN ANNO. NON ERA A MILANO NEMMENO PER LA FESTA SCUDETTO. LA VERITÀ È CHE ZHANG NON PUÒ LASCIARE LA CINA DA OLTRE UN ANNO PER LA CONDANNA DEL TRIBUNALE DI HONG KONG A RISARCIRE CHINA CONSTRUCTION BANK E ALTRI CREDITORI DI 320 MILIONI - A QUESTO PUNTO, NON CI VUOLE IL MAGO OTELMA PER SCOPRIRE IL MOTIVO PER CUI IL MEGA-FONDO AMERICANO PIMCO SI SIA RITIRATO DAL FINANZIAMENTO DI 430 MILIONI DI EURO A UN TIPINO INSEGUITO DAI TRIBUNALI, A CUI PECHINO NON RILASCIA IL VISTO PER ESPATRIARE, COME MISTER ZHANG…

DAGOREPORT - LORO SI' CHE LO SANNO BENE: SECONDO IL "CANALE 12" DELLA TV ISRAELIANA RAISI È MORTO - DIFFICILE PRENDERE SUL SERIO TEHERAN CHE AFFERMA CHE L'ELICOTTERO CON A BORDO IL PRESIDENTE IRANIANO HA AVUTO UN "INCIDENTE" IN AZERBAIGIAN A CAUSA DEL ''MALTEMPO'' (UN CONVOGLIO DI TRE ELICOTTERI E SOLO QUELLO CON RAISI E' ANDATO GIU'?) - I MEDIA IRANIANI, PER ORA, PARLANO DI "VITA IN PERICOLO" - L'IRAN NON E' DECAPITATO FINCHE' CI SARA' SARA' L’AYATOLLAH KHAMENEI CHE SCEGLIERA' IL SUCCESSORE DEL FEDELISSIMO RAISI. E PER ORA SI LIMITA A DIRE: "SPERIAMO CHE TORNI, MA NON CI SARANNO INTERRUZIONI" - COME E' ACCADUTO CON L'ATTENTATO ALLA SEDE DIPLOMATICA IRANIANA IN SIRIA, DIETRO L"INCIDENTE" C'E' NETANYAHU? (FINCHE' C'E' GUERRA, C'E' SPERANZA DI RESTARE AL POTERE) - PROPRIO IERI IL MINISTRO DEL GABINETTO DI GUERRA BENNY GANTZ, VICINISSIMO A BIDEN,  DOPO UN INCONTRO IN ISRAELE CON IL CONSIGLIERE PER LA SICUREZZA USA JAKE SULLIVAN, AVEVA AVVISATO IL PREMIER NETANYAHU: "PIANO SU GAZA ENTRO L'8 GIUGNO O LASCIAMO IL GOVERNO"