BOLLETTINIAMOCI! - OGGI 186.253 NUOVI CASI (IERI SONO STATI 184.615) E 360 MORTI, NUOVO PICCO DI QUESTA ONDATA - SONO STATI FATTI 1.132.309 TAMPONI E IL TASSO DI POSITIVITÀ SALE AL 16,4% (IERI ERA AL 15,6%) - NEL MONITORAGGIO DELL’ISS SI OSSERVANO PARAMETRI IN AUMENTO: L’INCIDENZA CRESCE A 1.988 PER 100 MILA ABITANTI (ERA 1.669) E L’INDICE RT A 1,56 (ERA 1,43)…

-

Condividi questo articolo


Paola Caruso per www.corriere.it

 

bollettino 14 gennaio 2022 bollettino 14 gennaio 2022

Sono 186.253 i nuovi casi di Covid in Italia (ieri sono stati 184.615). Sale così ad almeno 8.356.514 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall’inizio dell’epidemia. I decessi odierni sono 360 (ieri sono stati 316), per un totale di 140.548 vittime da febbraio 2020.

 

Le persone guarite o dimesse sono complessivamente 5.817.138 e 125.199 quelle che sono diventate negative nelle ultime 24 ore (ieri 82.803). Gli attuali positivi — i soggetti che hanno il virus — risultano essere in tutto 2.398.828, pari a +75.310 rispetto a ieri (+101.458 il giorno prima).

 

tamponi 2 tamponi 2

I tamponi e lo scenario

I tamponi totali (molecolari e antigenici) sono stati 1.132.309, ovvero 48.870 in meno rispetto a ieri quando erano stati 1.181.179. Mentre il tasso di positività è 16,4% (l’approssimazione di 16,44%); ieri era 15,6%.

 

Pressoché stabile il numero di contagi in 24 ore rispetto a ieri, circa 1.600 in più. Nonostante si noti un rallentamento nella crescita della curva (il «picco settimanale» c’è stato martedì) — che comunque cresce, ma meno — la tendenza resta in salita (frenata). 

 

COVID VARIANTE OMICRON COVID VARIANTE OMICRON

Con la variante Omicron che al 3 gennaio è stata riscontrata nell’81% dei positivi — con un range tra il 33% e il 100% a livello regionale — e la Delta nel 19%. Impossibile un confronto con lo scorso venerdì 7 gennaio — lo stesso giorno della settimana — perché il giorno dopo l’Epifania i dati delle nuove infezioni erano condizionati (e ridotti) dal festivo.

 

Nel monitoraggio dell’Iss si osservano parametri in aumento: l’incidenza sale a 1.988 per 100 mila abitanti (era 1.669 nel report precedente) e l’indice Rt cresce a 1,56 (era 1,43).

 

ospedali covid 9 ospedali covid 9

Le vittime

Rimane alto il bilancio delle vittime: sono 360 nel bollettino. Si tratta di un nuovo «picco» di questa quarta ondata, dopo quello di ieri (316 morti) e di mercoledì (313). Per vedere un dato simile bisogna andare indietro al 27 aprile 2021 (allora sono stati 372). Si sa che i decessi riguardano persone che si sono contagiate settimane prima, quando si è verificata l’impennata.

ospedali covid 8 ospedali covid 8

 

Un anno fa

Un anno fa, il 14 gennaio 2021, il dato delle vittime giornaliere nel nostro Paese era molto diverso: a fronte 17.246 nuovi casi, quel giorno ci sono stati 522 decessi.

Allora, nei reparti Covid c’erano 23.110 ricoverati — ora meno di 18 mila, nonostante le recenti impennate di contagiati — e in terapia intensiva c’erano 2.557 malati— ora di meno.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

"LA 'DIVERSITÀ' GRILLINA HA RETTO POCHI ANNI: LA PRESUNZIONE NON FA MENO DANNI ALLA POLITICA DELL’IMMORALITA’" – MICHELE SERRA: “BEPPE GRILLO È SOTTO INCHIESTA. È PURO CINISMO COMPIACERSI DEL FALLIMENTO DEI TENTATIVI DI MORALIZZAZIONE. MA È PURA STUPIDITÀ NON LEGGERE, NEL DISFACIMENTO STRUTTURALE DEL GRILLISMO, LA MERITATA SCONFITTA DELL'IMPROVVISAZIONE E DELLA PRESUNZIONE" – LA PARABOLA DI GRILLO: "DALLO SHOW BUSINESS ALLA FANGOSA ROUTINE GIUDIZIARIA, COME UN SOTTOSEGRETARIO O ASSESSORE, DI QUELLI CHE PIGLIAVA PER I FONDELLI AI TEMPI D'ORO"

business

SIAMO UOMINI O GENERALI?  - ORA CHE CALTAGIRONE E DEL VECCHIO (VIA BARDIN) SI SONO SFILATI DAL CDA, È TUTTO PRONTO PER LA BATTAGLIA FINALE SUL LEONE DI TRIESTE: MA CHI SARANNO I SOLDATI DEI DUE SCHIERAMENTI? DA UN LATO CI SARÀ LA LISTA DEL CDA, CHE RICANDIDERÀ DI CERTO DONNET (GALATERI È IN FORSE) - DALL’ALTRA PARTE CI SONO I “PATTISTI”: IN PISTA PER LA PRESIDENZA LA PRESIDENTE DI MPS PATRIZIA GRIECO E SERGIO BALBINOT. PER IL POSSIBILE AD SI FANNO I NOMI DI TERZIARIOL, DE GIORGI E DELL’AMMINISTRATORE DELEGATO DI POSTE DEL FANTE…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute