1. A EL SALVADOR, UNO DEGLI STATI PIÙ PERICOLOSI DELL’AMERICA CENTRALE, LE GANG CRIMINALI SONO COSÌ PERICOLOSE DA AVERE CARCERI AUTOGESTITI IN CUI LE GUARDIE NON OSANO NEMMENO METTERE PIEDE. LA PRIGIONE DI CIUDAD BARRIOS È COMPLETAMENTE IN MANO AI MEMBRI DEI “MARA SALVATRUCHA” CHE PORTANO LA LORO VITA TATUATA SULLA PELLE
3. VI RICORDATE DEL CAPOTRENO AGGREDITO CON UN MACHETE A MILANO? LORO - VIDEO
 

Condividi questo articolo

Sara Malm per http://www.dailymail.co.uk

 

mara salvatrucha el salvador8 mara salvatrucha el salvador8

In uno degli stati più pericolosi dell’America centrale, le gang criminali sono così pericolose da avere carceri autogestiti in cui le guardie non osano nemmeno mettere piede.

 

La prigione di Ciudad Barrios, a El Salvador, è completamente in mano ai membri dei “Mara Salvatrucha” o MS-13 - vi ricordate il capotreno aggredito a Milano con un machete lo scorso giugno? Erano stati loro.

 

Spacciatori, assassini, trafficanti di armi con i corpi coperti di tatuaggi che gestiscono senza alcuna interferenza esterna il carcere dove sono rinchiusi oltre 2500 membri della gang, con tanto di panetteria, clinica medica, un centro di disintossicazione e vari workshop.

 

mara salvatrucha el salvador2 mara salvatrucha el salvador2

 

mara salvatrucha el salvador6 mara salvatrucha el salvador6

Nel 2013, il fotografo inglese Adam Hinton è riuscito a mettere piede nel carcere della gang di latinos e ha ritratto i detenuti che attraverso I tatuaggi che arrivano a coprire anche il volto, raccontano la storia della loro carriera criminale come un curriculum vitae stampato sulla pelle.

 

El Salvador è il secondo stato al mondo per numero di omicidi dopo l’Honduras: le autorità hanno detto che da gennaio ad agosto 2015 sono stati 4,246, più di 17 persone uccise in media ogni giorno. Agosto è stato il mese più nefasto dal termine della guerra civile del 1992, con 911 omicidi - di cui 52 avvenuti il 23 agosto. La polizia stima che l’80% dei delitti siano da ricollegabili alla guerra tra gli MS-13 e i loro rivali della gang “Barrio 18” scoppiata nel 2012.

mara salvatrucha el salvador5 mara salvatrucha el salvador5

 

 

mara salvatrucha el salvador3 mara salvatrucha el salvador3 mara salvatrucha el salvador10 mara salvatrucha el salvador10

 

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

LA LETTERA DI MELANIA RIZZOLI AI MALATI DI TUMORE AL CERVELLO: “NON FATEVI IMPRESSIONARE DALLA MORTE DI NADIA TOFFA, PERCHÉ LEI HA AVUTO UNO DI QUEI TIPI PER I QUALI NON CI SONO CURE CERTE E PER I QUALI LA SCIENZA E LA RICERCA STANNO LAVORANDO MOLTO. I SEGNI E I SINTOMI DELLA PRESENZA DI LESIONI OCCUPANTI SPAZIO NEL CRANIO SONO SIMILI, E RICONOSCERLI ALLO STADIO INIZIALE PUÒ MIGLIORARE LA PROBABILITÀ DI GUARIGIONE E DI SOPRAVVIVENZA, E QUANDO SI PRESENTA UNO DI QUESTI SINTOMI..."