“CHI È NATO NEI CAMPI FLEGREI NON HA RESPONSABILITÀ” – VINCENZO DE LUCA REPLICA A MUSO DURO A NELLO MUSUMECI, SECONDO CUI “CHI ABITA IN QUELL’AREA SA DI VIVERE IN UNA ZONA A RISCHIO”: “NON DOBBIAMO PRENDERE IN GIRO LA GENTE, NON DOBBIAMO FARE DEMAGOGIA. QUAL È L'ALTERNATIVA? EVACUARE TUTTA L'AREA SUL VESUVIO O DA POZZUOLI?” – È SCAZZO SUL SISMA BONUS TRA IL GOVERNATORE CAMPANO E IL MINISTRO MELONIANO

-

Condividi questo articolo


ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

DE LUCA A MUSUMECI,CHI NATO NEI CAMPI FLEGREI NON HA COLPE

VINCENZO DE LUCA VINCENZO DE LUCA

(ANSA) - "Non dobbiamo prendere in giro la gente, non dobbiamo fare demagogia. Non possiamo però neanche attribuire a chi è nato in quel territorio dei Campi Flegrei la responsabilità di essere nato lì. Sappiamo che è un territorio difficile. Qual è l'alternativa? Dobbiamo evacuare tutta l'area interessata sul Vesuvio o dai Campi Flegrei e Pozzuoli?". Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, commentando le frasi dette ieri dal ministro Musumeci sul fatto che chi vive nei Campi Flegrei sa di vivere nel rischio.

 

vincenzo de luca prova a entrare a palazzo chigi - 1 vincenzo de luca prova a entrare a palazzo chigi - 1

"Manteniamo - ha detto De Luca a margine dell'inaugurazione di "Wmd", fiera industriale a Napoli sulla tecnologia - una posizione di grande equilibrio e grande misura. È chiaro che dobbiamo evitare di sovraccaricare quel territorio di nuovi insediamenti abitativi, questo è ragionevole. Però intanto cominciamo a garantire la sicurezza per quanto possibile degli abitanti".

 

DE LUCA, SISMA BONUS PER SICUREZZA DI CHI VIVE IN CAMPI FLEGREI

(ANSA) - "Io sono per attribuire il sisma bonus al territorio dei Campi Flegrei. Non è che con questo incentiviamo gli insediamenti abitativi, però mettiamo in sicurezza per quanto possibile quelli che vivono in quel territorio, altrimenti non so che dovremmo fare". Lo ha detto il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, commentando il no al sisma bonus per le zone colpite dal bradisismo arrivato dal ministro Musumeci.

 

nello musumeci nello musumeci

"Noi avremo oggi pomeriggio - ha spiegato De Luca - una riunione di tutte le componenti tecniche interessate, quella sanitaria, quella della viabilità per fare il punto sulla situazione dei Campi Flegrei. Stiamo pensando anche di rafforzare le strutture tecniche dei Comuni, in modo particolare Pozzuoli, in grande difficoltà. Se hai 1500 o 2000 richieste di controllo statico degli edifici, è chiaro che non lo può fare il Comune con le poche forze che ha a disposizione.

 

Quindi verificheremo oggi se possiamo mettere a disposizione anche forze nostre, con i tecnici del Genio civile e se è possibile fare convenzioni anche con gli ordini professionali. Insomma, cerchiamo di essere vicini e di dare una mano. Nella situazione concreta nella quale siamo agiamo senza responsabilizzare i cittadini che già devono fare i conti con una vita di tensione".

 

vincenzo de luca prova a entrare a palazzo chigi - 2 vincenzo de luca prova a entrare a palazzo chigi - 2

De Luca sottolinea che "la sicurezza significa - ha aggiunto - centri di accoglienza attrezzati, quindi dobbiamo dare una mano ai Comuni anche da un punto di vista finanziario oltre che tecnico, per avere dei luoghi nei quali accogliere in caso di evacuazione i cittadini.

 

Poi ovviamente dobbiamo fare investimenti per le vie di fuga e quindi torniamo al problema dei finanziamenti per la viabilità. Sono temi complessi che richiedono, ripeto, la collaborazione di tutti ma che richiedono soprattutto tempi di decisione immediati. Per quello mi riguarda in queste condizioni anche perdere 24 ore è un atto di totale irresponsabilità".

VINCENZO DE LUCA MANIFESTAZIONE A ROMA VINCENZO DE LUCA MANIFESTAZIONE A ROMA nello musumeci nello musumeci VINCENZO DE LUCA VINCENZO DE LUCA

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE

DAGOREPORT – DOPO LE EUROPEE, NULLA SARÀ COME PRIMA! LA LEGA VANNACCIZZATA FA PARTIRE IL PROCESSO A SALVINI: GOVERNATORI E CAPIGRUPPO ESCONO ALLO SCOPERTO E CHIEDONO LA DATA DEL CONGRESSO – CARFAGNA E GELMINI VOGLIONO TORNARE ALL’OVILE DI FORZA ITALIA MA TAJANI DICE NO – CALENDA VORREBBE TORNARE NEL CAMPO LARGO, MA ORMAI SI È BRUCIATO (COME RENZI) – A ELLY NON VA GIÙ RUTELLI: MA LA VITTORIA DEL PD È MERITO DEI RIFORMISTI DECARO,BONACCINI, GORI, RICCI, CHE ORA CONTERANNO DI PIÙ – CONTE NON SI DIMETTE MA PATUANELLI VUOLE ACCOMPAGNARLO ALL’USCITA

VOTI A PERDERE - NELL’ITALIA DEI SONDAGGI TAROCCHI ANCHE I VOTI (REALI) SI PESANO E NON SI CONTANO - ALLE EUROPEE LA MELONI HA PERSO 700 MILA ELETTORI (-10%) RISPETTO ALLE POLITICHE 2022 – LA SCHLEIN (PD) NE HA GUADAGNATI 160 MILA RIDUCENDO LA DISTANZA TRA I DUE PARTITI AL 5% (CIRCA UN MILIONE DI CONSENSI) -  E’ LA LEGGE DELL’ASTENSIONISMO: GIU’ I VOTANTI E SU LE PERCENTUALI (EFFIMERE) – ALTRO CHE “SVOLTA A DESTRA” O LEADERSHIP RAFFORZATA DELLA DUCETTA DELLA GARBATELLA…

DAGOREPORT - NON HA VINTO FRATELLI D’ITALIA, HA STRAVINTO LA MELONA. LA CAMPAGNA ELETTORALE L’HA FATTA SOLO LEI, COL SUO PIGLIO COATTO E COL SUO MODO KITSCH DI APPARIRE TRA BANCHI DI CILIEGIE E CORRENDO CON I BERSAGLIERI. UNA NARRAZIONE RINFORZATA DALLO SVENTOLIO DEL TRICOLORE NEL MONDO: AHO', CON GIORGIA LA ''NAZIONE'' (NON IL PAESE) CONTA - CHI DICE CHE ELLY SCHLEIN HA VINTO, SPARA UNA CAZZATA. GLI ELETTI DEM SONO IN GRAN PARTE RIFORMISTI, LONTANI DALLE SUPERCAZZOLE DELLA MULTIGENDER CON TRE PASSAPORTI - SEPPELLITO RDC, A BAGNOMARIA IL SUPERBONUS, IL PAVONE CONTE E' STATO SPENNATO. I GRILLINI NON SI IDENTIFICANO NEI CONTIANI IN SALSA CASALINO E/O IN MODALITÀ TRAVAGLIO - LA SORPRESA AVS NON VA ACCREDITATA UNICAMENTE ALLA SALIS: IL BUM È AVVENUTO GRAZIE A UNA TRASMIGRAZIONE DI VOTI DA ELETTORI 5STELLE CHE NON SE LA SENTIVANO DI VOTARE PD - SALVINI: L’UNICO FATTORE CHE PUÒ MANTENERE IN PIEDI LA SUA LEADERSHIP È L’AUTONOMIA - DA QUI AL 2027, LA DUCETTA AVRÀ TRE GATTE DA PELARE: PREMIERATO, AUTONOMIA E GIUSTIZIA. MA IL VERO ICEBERG DELLA NAVIGAZIONE DEL GOVERNO DUCIONI SARANNO L’ECONOMIA E IL PATTO DI STABILITÀ