IO GAY? NO, MA SE UN UOMO MI BACIA IN BOCCA È OK…” - IL GIOCO DELLE TRE CARTE DI VITTORIO GRIGOLO, UNO DEI TENORI PIU’ FAMOSI D’ITALIA: “ANCHE MIA MOGLIE CREDEVA FOSSI OMOSESSUALE, PRIMA CHE CI SPOSASSIMO. IN SESSO ESTREMO? MANETTE, FRUSTA, MASCHERA SI PUÒ. SE NEL RAPPORTO A DUE SI STA ANCORA INSIEME MA MANCA QUALCOSA, SI PUÒ AVERE IL CORAGGIO DI TIRAR FUORI CERTI TABÙ. PERCHÉ NO…”

-

Condividi questo articolo

VITTORIO GRIGOLO VITTORIO GRIGOLO

Da www.liberoquotidiano.it

 

È uno dei tenori più famosi d'Italia, Vittorio Grigolo, sicuramente il più famoso della tv. Deve ringraziare Maria De Filippi, che l'ha accolto ad Amici come professore creandogli un nuovo, giovanissimo pubblico. Ma soprattutto se stesso, la sua determinazione, e la voglia di andare sempre controtendenza. Ad esempio, i tatuaggi: l'artista 42enne ne ha 4, "molto più discreti di quelli di Belen. Se avessi saputo che sono indelebili non li avrei fatti".

 

MARIA DE FILIPPI E VITTORIO GRIGOLO MARIA DE FILIPPI E VITTORIO GRIGOLO

Intervistato dal Quotidiano nazionale, Grigolo si spoglia completamente, e non è una figura retorica. A cominciare dal sesso: "È corsa voce che fossi gay. Anche mia moglie lo credeva, prima che ci sposassimo. No, non sono gay. Ok, se un uomo mi bacia in bocca non ci sono problemi, ma non vado oltre". Non solo. Ha confessato che in amore è disposto a provare tutto: "Manette, frusta, maschera si può". Sesso estremo? "Una battuta. Se nel rapporto a due si sta ancora insieme ma manca qualcosa, si può avere il coraggio di tirar fuori certi tabù. Perché no". Si definisce un "tenore rock", quando il "tenore pop" era Luciano Pavarotti. Non tornerà ad Amici, "però con Ricky Martin ho mantenuto i contatti. Credo che faremo qualcosa insieme. Ho anche progetti con Sting, Al Bano, Morandi. Penso a concerti in tour".

vittorio grigolo vittorio grigolo VITTORIO GRIGOLO VITTORIO GRIGOLO VITTORIO GRIGOLO VITTORIO GRIGOLO VITTORIO GRIGOLO VITTORIO GRIGOLO

 

Condividi questo articolo

media e tv

DAGO FA 72! - LUCA BEATRICE CELEBRA ‘’IL DOTTOR FRANKENSTEIN DELL’INFORMAZIONE”, DA CRITICO MUSICALE A “QUELLI DELLA NOTTE”, DALLE NOTTI ROMANE AL BAR DELLA PACE ALLA PRODUZIONE DI LIBRI EXTRAVAGANTI (“IL MEGLIO DI NOVELLA 2000” CON ARBORE, “COME VIVERE BENE E SENZA I COMUNISTI”, “SBUCCIANDO PISELLI” CON ZERI) – ‘’QUANDO BRIAN ENO ESORDÌ A ROMA DA ARTISTA VISIVO, DAGO DIEDE IN SUO ONORE UN GRAN PARTY CON GENTE DA TUTTA ITALIA E IL GURU DEL MINIMALISMO, FELICE E MERAVIGLIATO, SEMBRAVA PERSINO FUORI POSTO TRA TANTO ECCESSO VISIVO E SONORO, CULMINATO CON LE CANZONI NAPOLETANE DI MARIA NAZIONALE, CHE È UN PO’ COME PROPORRE GIGI D’ALESSIO A BOB DYLAN”

politica

NON DITE AI LIBERISTI CON IL COCKTAIL IN MANO CHE ARCURI NON LASCIA MA RADDOPPIA: SARÀ ANCHE COMMISSARIO PER LA RIPARTENZA DELLE SCUOLE! - DEL RESTO L'EX COMPAGNO DI MYRTA MERLINO SI MERITAVA UN PREMIO: IN QUESTI MESI AVEVA IL SOLO COMPITO DI RENDERE DISPONIBILI LE MASCHERINE E CALMIERANDO IL PREZZO LE HA RESE INTROVABILI. POI SI È DISTINTO CON IL CLICK DAY DA UN SECONDO – SALVINI E LA MELONI NON VEDEVANO L’ORA E ATTACCANO. ANCHE PERCHÉ PER DIFENDERLO È SCESA IN CAMPO LA AZZOLINA (AUGURI)

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALINO DELLE “STELLE CADENTI” - MAI TITOLO FU PIÙ AZZECCATO! ANNALISA CHIRICO PRESENTA IL SUO LIBRO ALLA CASINA VALADIER E CHI PARLA? MATTEO SALVINI! - IL 'CAPITONE' NON SA PIÙ CHE DIRE E LA BUTTA LÀ: “NON SONO DI DESTRA", POI DÀ DEL CRETINO A ZINGARETTI E RITRATTA SUBITO: “RITIRO L’AGGETTIVO” – "LA MELONI MANGIA CONSENSI? SE RIMANE NEL CENTRODESTRA VA BENE COSÌ” - LA CHIRICO INVECE BACIA E ABBRACCIA TUTTI: DAL PRESIDENTE DI HUAWEI ITALIA DE VECCHIS ALL’AMBASCIATORE DI ISRAELE DROR EYDAR E MALAGÒ...

viaggi

salute