“LORO SANNO SOLO DI QUELLO. SAPESSERO ANCHE DEGLI ALTRI. ABBIAMO FATTO COSE PEGGIORI, PUGNI NEI RENI” – SONO STATI INCASTRATI DALLE INTERCETTAZIONI TRE LAGURARI, POCO PIÙ CHE 20ENNI, INDAGATI PER AVER PICCHIATO UN VENDITORE ABUSIVO BENGALESE E PER AVERGLI RUBATO 40 EURO – LA VITTIMA AVEVA IMMEDIATAMENTE DENUNCIATO E SI ERA FATTA REFERTARE, MA UN TROJAN INSERITO SU UN CELLULARE…

-

Condividi questo articolo


Alberto Zorzi per "www.corriere.it"

 

lagunari 1 lagunari 1

Non solo il fatto che la vittima sia andata quasi subito, mezz’ora dopo, nella vicina Questura a fare la denuncia. Non solo che a confermare il suo racconto ci fossero quelle lesioni poi refertate in pronto soccorso e gli stivali distrutti buttati in mezzo ai cespugli.

 

A confermare – secondo il pm di Venezia Stefano Buccini, che li ha indagati, e il gip Barbara Lancieri, che li ha interdetti per un anno – il racconto di un venditore abusivo bengalese, che ha denunciato di essere stato picchiato e derubato di 40 euro da tre giovani lagunari di «Strade sicure» il 23 dicembre 2019 in piazzale Roma, ci sono anche le intercettazioni telefoniche e quelle captate grazie a un «trojan» inserito nel cellulare di uno di loro: ovvero quel programmino che trasforma il dispositivo in una «cimice».

lagunari 4 lagunari 4

 

Le intercettazioni

Il trojan avrebbe captato una frase che parrebbe non solo confermare l’aggressione, ma addirittura rivelarne altre. «Loro sanno solo di quello... - dice l’indagato a un amico al bar - sapessero anche degli altri... abbiamo fatto cose peggiori... pugni nei reni». Inoltre la procura nella sua richiesta ha sottolineato come i tre giovani, tutti poco più che ventenni, intercettati dopo che gli erano stati notificati l’avviso di garanzia e l’interrogatorio, non avrebbero manifestato stupore per l’accusa, ma anzi si erano preoccupati di mettersi d’accordo per dare una versione comune. Secondo il racconto della vittima, i tre l’avrebbero sottoposto a un controllo (pare su segnalazione di un passante) perché vendeva stivali contro l’acqua alta, del tipo di plastica che si indossano sopra le scarpe.

lagunari 7 lagunari 7

 

Anche il fatto che il controllo sia stato fatto non in piazzale Roma, ma nei più «appartati» giardini Papadopoli, per l’accusa, è sintomatico che qualcosa non andava. I giovani, sentiti dal pm (di fronte al gip non hanno risposto), hanno ammesso il controllo e anche che i toni si fossero accesi, ma hanno negato di averlo colpito e derubato. Proprio quest’ultima azione ha consentito il trojan, perché si sono trovati a rispondere del grave reato di rapina. Secondo il pm, infatti, quando lui ha aperto il portafogli per tirare fuori i documenti, gli avrebbero preso i 40 euro e, di fronte alle sue lamentele, l’avrebbero colpito con sberle e pugni su testa e gambe, con lesioni guaribili in 8 giorni.

 

lagunari 5 lagunari 5

La difesa degli indagati

«Non c’è stata alcuna rapina o forma di violenza - ribadisce l’avvocato Angelo Andreatta, che difende uno dei tre, proprio quello del trojan - Le frasi dette vanno contestualizzate, c’è stata una grande preoccupazione legata allo sconcerto per un’accusa così pesante per un fatto che non hanno commesso. Ritenevamo di aver già chiarito tutto in un lunghissimo interrogatorio». Sia Andreatta che i colleghi Umberto Pauro e Romeo Villirillo, che difendono gli altri due, faranno ora un appello cautelare contro l’ordinanza. Le rigide regole dell’Esercito però prevedono che la sola misura cautelare possa essere causa di esclusione.

 

lagunari 3 lagunari 3 lagunari 2 lagunari 2 lagunari 6 lagunari 6

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…

FLASH! – SABATO 24 FEBBRAIO I GIORNALI FILO-MELONIANI TUTTI IN SOLLUCCHERO PER LA NOTIZIA DELLA NUOVA VISITA DI GIORGIA MELONI ALLA CASA BIANCA, ENFATIZZANDO IL VIAGGIO DEL 1 MARZO DELLA DUCETTA NEGLI USA (“LIBERO”: “L’ITALIA PROTAGONISTA”; “IL MESSAGGERO”: “OGGI PATTO CON ZELENSKY. E POI VERTICE DA BIDEN”). MA ERANO I SOLITI SPECCHIETTI PER GLI ALLOCCONI, VISTO CHE SI TRATTA DI UNA PRASSI DEL G7: OGNI ANNO, IL PRIMO MINISTRO DEL PAESE CHE ASSUME LA PRESIDENZA, VA IN TOUR TRA LE CAPITALI DEI PAESI CHE FANNO PARTE DEL GRUPPO DEI 7. INFATTI, È GIÀ STATA IN GIAPPONE E IL 2 MARZO ANDRÀ IN CANADA...

MELONI MARCI - DOMENICA 18 FEBBRAIO DAGOSPIA MEJO DEL MAGO OTELMA: UNICO ORGANO DI INFORMAZIONE A PREVEDERE LA DISFATTA SARDA! "FRA 7 GIORNI, LE REGIONALI IN SARDEGNA POTREBBERO RIVELARSI MOLTO SORPRENDENTI - L’ULTIMO SONDAGGIO RISERVATO È UNA DOCCIA GELATA PER I SOGNI DI GLORIA DI MELONI: TODDE SORPASSA TRUZZU, SINDACO DI CAGLIARI IMPOSTO DALLA DUCETTA IN CULO A SALVINI - SE TALI RILEVAZIONI DIVENTASSERO REALTÀ, IL CENTRODESTRA PERDEREBBE LA REGIONE SARDEGNA E PER MELONI SAREBBE LA PRIMA BRUCIANTE SCONFITTA. MENTRE PER PD-M5S IL SOGNO DI UNIRE LE FORZE POTREBBE DIVENTARE REALTÀ -. DOPO UN ANNO E MEZZO, LA LUNA DI MIELE E' FINITA? 

1968, IL “MIRACOLO” DEL TEATRO VIVENTE – “ODIO E AMORE”, LA BELLISSIMA E ANCORA ATTUALISSIMA POESIA DEL LIVING THEATRE, BALBETTATA DA DAGO IN ‘’ROMA SANTA E DANNATA’’, ACCENDE LA CURIOSITÀ DEI LETTORI – PER LA RAPPRESENTAZIONE DI ‘’PARADISE NOW’’ ALL'UNIVERSITÀ LA SAPIENZA DI ROMA, DAVANTI ALLA FACOLTÀ DI LEGGE, COVO DEI FASCISTI, LO SCONTRO ERA DATO PER SCONTATO. INVECE ACCADDE IL “MIRACOLO DELL’AMORE”: MENTRE JUDITH MALINA COMINCIÒ A DECLAMARE LA POESIA, I RAGAZZI DEL LIVING COMINCIARONO A FARE A MENO DEI LORO VESTITI… - VIDEO E TESTO INTEGRALE