“SE MI DENUNCI, TI AMMAZZO": NUOVO PROCESSO PER ENRICO VARRIALE RINVIATO A GIUDIZIO CON L'ACCUSA DI STALKING E LESIONI AGGRAVATE. AVREBBE AGGREDITO LA EX COMPAGNA "FINO A FARLE PERDERE I SENSI E CAUSANDOLE LESIONI”. IN UNA CIRCOSTANZA AVREBBE TELEFONATO ALLA EX PRONUNCIANDO “CON VOCE CONTRAFFATTA UN FRASE DEL TIPO “MORIRAI” – IL GIORNALISTA RAI È GIÀ SOTTO PROCESSO PER STALKING E LESIONI PERSONALI NEI CONFRONTI DI UNA EX…

-

Condividi questo articolo


Da ansa.it

enrico varriale 3 enrico varriale 3

Il gup di Roma ha rinviato a giudizio il giornalista Enrico Varriale per l'accusa di stalking e lesioni aggravate ai danni della ex compagna.

 

La vicenda, nata da una denuncia della donna, risale al periodo tra il dicembre 2021 e il febbraio 2022.

 

Il processo è stato fissato per il 20 novembre.

   

In base all'impianto accusatorio il giornalista, già sotto processo per l'accusa di stalking ai danni di una altra donna, avrebbe aggredito la sua ex nella propria abitazione 'fino a farle perdere i sensi' e causandole lesioni. Varriale, inoltre, avrebbe anche minacciato la donna che aveva sollecitato i soccorsi dopo essersi ripresa. 'Se mi denunci ti ammazzo', la frase citata nel capo di imputazione.

ENRICO VARRIALE ENRICO VARRIALE

   

L'indagato avrebbe anche contattato la vittima usando numeri anonimi e controllando i suoi profili social. In una circostanza avrebbe telefonato alla ex pronunciando 'con voce contraffatta un frase del tipo 'morirai'...', si legge negli atti della Procura.

enrico varriale 2 enrico varriale 2 enrico varriale 1 enrico varriale 1 enrico varriale enrico varriale

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – RISIKO BESTIALE A BRUXELLES! URSULA VON DER LEYEN, NONOSTANTE I VETI DEL TRIO TUSK-MACRON-SCHOLZ, S’ALLISCIA LA MELONI PER BLOCCARE I FRANCHI TIRATORI TRA POPOLARI E SOCIALISTI. MA L’INCIUCIONE SARÀ RIVELATO DOPO IL VOTO: SE L’ITALIA INCASSERÀ UN COMMISSARIO DI PESO, FRATELLI D’ITALIA SI SARÀ APPECORONATO ALLA COFANA TEDESCA (E ALLORA SÌ CHE SALVINI E LE PEN INIZIERANNO A CECCHINARE LA “TRADITRICE” GIORGIA) – OCCHIO A MACRON: ANCHE SE INDEBOLITO PER L’AVANZATA DELLE DESTRE IN FRANCIA, DA “ANIMALE FERITO” PUÒ DIVENTARE UNA MINA VAGANTE

FLASH! - COSA PUOI FARE PER DENUNCIARE LE GUERRE NEL MONDO? PER NON SBAGLIARE, VAI A CASA E ARRUOLA TUA MOGLIE! - È QUELLO CHE DEVE AVER PENSATO IL PRESIDENTE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA SERGIO CASTELLITTO QUANDO SI È INVENTATO “DIASPORA DEGLI ARTISTI IN GUERRA”. AL CENTRO DELL’EVENTO, FINANZIATO DAL PNRR, BRILLA IL LONGANESIANO “TENGO FAMIGLIA”: LA SCRITTRICE MARGARET MAZZANTINI, MOGLIE DI CASTELLITTO, CONVERSERÀ CON DAVID GROSSMAN – A SANGIULIANO, CUI DIPENDE IL CSC, PARE OPPORTUNO CHE TRA TANTI LETTERATI IN CIRCOLAZIONE, SI VA A SCEGLIERE LA PROPRIA CONIUGE? 

STREGA CONTRO STREGA – SOSPINTA DAI QUEI SALOTTI ROMANI ALL’INSEGNA DELLA ‘’FROCIAGGINE’’, COME DIREBBE IL PAPA, CHIARA VALERIO STA INSEGUENDO LA FAVORITISSIMA DONATELLA DI PIETRANTONIO - ALL’INIZIO LA VALERIO SOSTENEVA CHE LEI MAI E POI MAI AVREBBE PARTECIPATO ALLO STREGA E CHE CON IL SUO ROMANZO AMBIVA AL PREMIO CAMPIELLO. INVECE, MISTERO DEI MISTERI, AL CAMPIELLO PRESIEDUTO DA VELTRONI IL NOME VALERIO NON È MAI APPARSO TRA I CANDIDATI. COME MAI? UN DISSAPORE CON VELTRONI DA PARTE DI CHIARA MOLTO LEGATA A ELLY SCHLEIN CHE NON AMA WALTER-EGO? AH, SAPERLO…