MA STO RAGAZZINO È NATO OPPURE O NO? FANC*LO LA BREXIT, L’UNICA COSA CHE TIENE IN FIBRILLAZIONE GLI INGLESI È L’ARRIVO DEL FIGLIO DI MEGHAN MARKLE E HARRY: DUE BOOKMAKER HANNO DECISO DI SOSPENDERE LE SCOMMESSE SULLA DATA E SUL SESSO DEL NASCITURO, DANDO PER SCONTATO CHE SIA NATO E CHE SIA FEMMINA – DALLA CASA REALE TUTTO TACE, MA SE LA DUCHESSA NON AVESSE ANCORA MESSO AL MONDO IL BABY SUSSEX DOVREBBE RINUNCIARE A…

-

Condividi questo articolo

Enrico Franceschini per "www.repubblica.it"

 

meghan markle con il pancione meghan markle con il pancione

È già nato il royal baby ed è femmina? La decisione di due bookmaker inglesi di sospendere improvvisamente le scommesse sulla data del parto e sul sesso del nascituro scatenano le illazioni a Londra. Paddy Power e Coral, due delle maggiori agenzie di scommesse, hanno reso noto di avere ricevuto domenica pomeriggio un'ondata di puntate sull'arrivo del bebè di Meghan Markle e del principe Harry.

 

"Il numero di scommesse arrivate nel giro di poche ore ci fa pensare che qualcuno sappia qualcosa e che forse il bambino sia già nato", afferma un portavoce di Paddy Power, secondo quanto riporta l'edizione online del Daily Express.

 

kate, william, harry e meghan 2 kate, william, harry e meghan 2

E in base alla quantità di puntate sul nome arrivate nelle stesse ore, prosegue la stessa fonte, "è quasi certo che sia femmina". L'agenzia Coral esprime lo stesso convincimento. E tanto basta per scatenare un tam-tam di indiscrezioni sui social.

harry e meghan 1 harry e meghan 1

 

Del resto, i media inglesi e di mezzo mondo sono in fibrillazione da settimane. Buckingham Palace aveva fatto capire che il parto era previsto per aprile. Ma siamo a maggio e i fan della casa reale ancora aspettano. Il Mail on Sunday ha riportato notizie secondo cui Meghan doveva partorire una settimana fa. Il parto sarebbe dunque in ritardo.

meghan markle meghan markle

 

E il domenicale britannico ha scritto che, se non fosse avvenuto entro martedì, il sogno della duchessa del Sussex di partorire a casa propria avrebbe dovuto cedere a un parto pilotato, per indurre le contrazioni, al Firmley Park Hospital del Surrey, 15 chilometri di distanza da Frogmore Cottage, la residenza di Meghan e Harry nel territorio del castello di Windsor.

 

meghan markle meghan markle

La coppia si è trasferita di recente a Windsor per stare lontano dall'assedio dei paparazzi e avere maggiore privacy. I giornali sostengono che Meghan voleva un parto senza il cerimoniale reale: niente foto sui gradini della clinica con il bebé in braccio, come hanno già fatto tre volte William e Kate.

 

harry e meghan 4 harry e meghan 4

Una scelta che ne lascia intravedere altre di cui si parla con insistenza: andare a vivere per un po' in Africa, affermare un ruolo più autonomo e anticonformista rispetto alla famiglia reale. D'altronde, a differenza di William, Harry non diventerà re; e a differenza di Kate Middleton, Meghan è americana, divorziata, di madre nera.

 

meghan 3 meghan 3

Ma intanto il regno aspetta di sapere se l'interruzione delle scommesse è un caso o un'annunciazione. La Brexit può attendere: adesso è il turno del royal baby.   

 

meghan markle 3 meghan markle 3 meghan markle 2 meghan markle 2 meghan markle e harry in marocco 8 meghan markle e harry in marocco 8 meghan markle e harry in marocco 7 meghan markle e harry in marocco 7 meghan markle e harry in marocco 3 meghan markle e harry in marocco 3 meghan markle e harry in marocco 2 meghan markle e harry in marocco 2 meghan markle 2 meghan markle 2 meghan markle e harry in marocco 1 meghan markle e harry in marocco 1 meghan markle meghan markle

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

politica

business

COME CI HA FREGATO MARCHIONNE – RICCARDO RUGGERI ALZA IL SIPARIO SUGLI ULTIMI ANNI DEL GRUPPO FIAT, QUELLI DELLA GESTIONE MARCHIONNE E DELL’OPERAZIONE CHRYSLER: “DETROIT È RIMASTA UNA DELLE CAPITALI DELL’AUTO MONDIALE, TORINO È DIVENTATA CITTÀ DELLA CULTURA. L’ITALIA NON HA PIÙ UN’INDUSTRIA DELL’AUTO, È COME LA SPAGNA” – LE MAGIE DI “MARPIONNE”, CON I FINTI PIANI INDUSTRIALI E LE “FAKE TRUTH”, E IL CAMBIO DI STRATEGIA INIZIATO CON IL TENTATO ACCORDO CON RENAULT

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute