PRESIDENTE DEL "CATS" - PER CALMARSI DAGLI ATTACCHI DI IRA, DONALD TRUMP CHIEDEVA ALLO STAFF DELLA CASA BIANCA DI SUONARGLI "MEMORY", IL BRANO DEL MUSICAL DI BROADWAY "CATS" - PER ACCONTENTARLO, I SUOI COLLABORATORI AVEVANO NOMINATO UNO DEI FUNZIONARI "MUSIC MAN": AVEVA L'INCARICO DI ESEGUIRE ALL'EX PRESIDENTE LE SUE MELODIE PREFERITE...

-

Condividi questo articolo


 

Dagotraduzione dal Mirror

 

donald trump donald trump

Sapete cosa faceva lo staff della Casa Bianca per calmare Donald Trump quando era stressato? Faceva partire la musica di “Cats”, il musical di Broadway. Tanto da aver assoldato un aiutante, chiamato “Music Man”, da convocare all’occorrenza per fargli suonare “Memory”, una dei brani più famosi del musical.

 

Lo ha raccontato Stephanie Grisham, ex addetta stampa e direttore delle comunicazione durante la presidente Trump, nel suo libro di memorie “I’ll Take Your Questions Now: What I Saw in the Trump White House”. «I collaboratori di Mr. Trump hanno incaricato un funzionario della Casa Bianca noto come “Music Man” per fargli suonare il suo programma di melodie preferito, tra cui ‘Memory’ di ‘Cats’, per calmarlo dalla rabbia».

 

Grisham ha poi spiegato che “Music Man” era Max Miller, un suo ex fidanzato allora aiutante di Trump e oggi candidato repubblicano al Congresso in Ohio. Adam Gopnik del New Yorker ha scritto che il bisogno di Trump di essere confortato dalla musica di Broadway «degrada sia l'ufficio della Presidenza che una grande istituzione americana».

 

donald trump donald trump

Betty Buckley, l'attrice pluripremiata che interpreta Grizabella in Cats e canta Memory, ha detto a Jim Acosta della CNN che il suo desiderio di far suonare la canzone indica che l'anima di Trump è «così danneggiata».

Stephanie Grisham 2 Stephanie Grisham 2 stephanie grisham stephanie grisham Stephanie Grisham Stephanie Grisham

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“SE LETTA VA ALLA SEGRETERIA GENERALE DELLA NATO TEMPO SEI MESI I RUSSI ARRIVANO IN PORTOGALLO” – RENZI, CHE TALENTO SPRECATO: POTEVA FARE IL COMICO, CE LO DOBBIAMO SORBIRE IN POLITICA! MATTEUCCIO SPERNACCHIA ENRICHETTO: “NON HO NESSUN PROBLEMA PERSONALE CON LUI. HA DETTO ‘NON VOGLIO RENZI PERCHÉ MI STA ANTIPATICO. BERLUSCONI INECE HA DETTO 'DEVI VENIRE CON NOI'’” – POI APRE A UN EVENTUALE APPOGGIO A UN GOVERNO DI CENTRODESTRA: “SE CI SARÀ UN PROBLEMA CERCHEREMO DI DARE UNA MANO COME ABBIAMO FATTO CON DRAGHI” – IL DAGO-SCENARIO: COME, INSIEME A UN GRUPPO DI FORZISTI, VUOLE IMPEDIRE A GIORGIA MELONI DI ANDARE A PALAZZO CHIGI…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute