AL PRONTO SOCCORSO COME IN TRINCEA! UNA DOTTORESSA PRESA A BASTONATE ALL’OSPEDALE DI MANTOVA. NEI MESI SCORSI UN ALTRO PAZIENTE LE AVEVA SFERRATO UN PUGNO. DITELE CHE RISCHIA DI MENO A MARIUPOL CHE AL PRONTO SOCCORSO DI MANTOVA!

-

Condividi questo articolo


Da ansa.it

 

MANTOVA DOTTORESSA BASTONATA MANTOVA DOTTORESSA BASTONATA

Pretendeva di essere ricoverata in psichiatria pur non avendone bisogno e, di fronte al rifiuto da parte della dottoressa del pronto soccorso a cui si era rivolta, l'ha presa a bastonate.

 

È accaduto sabato scorso all'ospedale Carlo Poma di Mantova.

 

Il medico ha riportato un trauma al braccio mentre la paziente è stata denunciata per interruzione di pubblico servizio.

 

La donna si è rivolta al pronto soccorso dicendo di aver litigato con il marito e di aver bisogno di un ricovero nel reparto di psichiatria perché non voleva tornare a casa.

 

Il medico ha chiamato per un consulto un collega psichiatra che ha escluso la necessità di un ricovero. A quel punto la donna è andata su tutte le furie e ha cominciato ad insultare i due medici. E mentre la dottoressa l'accompagnava in sala d'attesa su una carrozzina, lei ha cercato di colpirla in testa con il suo bastone. Il medico ha parato il colpo con il braccio, riportando un trauma guaribile in pochi giorni.

 

MANTOVA DOTTORESSA PRESA A PUGNI MANTOVA DOTTORESSA PRESA A PUGNI

La paziente violenta è stata poi calmata grazie all'intervento di altri medici e infermieri. Nell'aprile scorso la stessa dottoressa, sempre durante il suo servizio in pronto soccorso, era stata colpita da un pugno in faccia sferratole da un paziente, arrabbiato perché a suo dire, mentre attendeva in sala d'aspetto la visita, gli erano state rubate le ciabatte. Anche in quell'occasione l'aggressore era stato denunciato.

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

LA VITA D’AZZARDO DI PETER SHILTON – IL LEGGENDARIO PORTIERE DELLA NAZIONALE INGLESE E’ STATO PER 45 ANNI DIPENDENTE DALLE SCOMMESSE. “QUANTO HO PERSO? NON LO SO. MILIONI. SOLO CON UNA SOCIETÀ HO SPESO PIÙ 950.000 EURO” – A SALVARLO E’ STATA LA MOGLIE CHE RIVELA: "PENSAVO AVESSE UN’ALTRA: USCIVA SPESSO DALLA STANZA PER USARE IL TELEFONO, ERA MOLTO MISTERIOSO. UNA NOTTE, PERÒ, L’HO TROVATO A…" - GLI ESTRATTI CONTO CON USCITE DA 20MILA EURO SOLO PER LE SCOMMESSE E L’ABORTO SPONTANEO PER LO CHOC...

cafonal

viaggi

salute