LA SANITÀ TENUTA CON I CEROTTI - AL POLICLINICO “FEDERICO II” DI NAPOLI PER CONTENERE GLI SPIFFERI DALLE FINESTRE SI USANO I CEROTTI - L’AZIENDA SANITARIA NON PUÒ PERMETTERSI LA SOSTITUZIONE DELLE FINESTRE E UNA RIPARAZIONE È IMPOSSIBILE VISTO CHE LE GUARNIZIONI USURATE, USATE NEGLI ANNI SESSANTA, NON SONO PIÙ IN COMMERCIO…

-

Condividi questo articolo

Da “il Venerdì - la Repubblica”

 

Al Policlinico Federico II di Napoli, a quanto pare, i cerotti non servono solo per le ferite.

Cinquant' anni dopo la messa in opera di migliaia di infissi, infatti, gli spifferi dell' ospedale hanno cominciato a minacciare la salute dei pazienti, specie di quelli ricoverati nei letti più prossimi alle finestre. Anna Iervolino, manager della struttura, ha promesso: «Mitigheremo gli spifferi».

POLICLINICO FEDERICO II DI NAPOLI POLICLINICO FEDERICO II DI NAPOLI

 

La colpa è delle guarnizioni allentate, dei materiali invecchiati, dei vetri spessi mezzo centimetro e incapaci, quindi, di sostenere l' irruenza delle intemperie. Ma allora come si fa? Considerata l' impossibilità, come sottolineato da Iervolino, di sobbarcarsi la sostituzione delle finestre, l' alternativa più logica sarebbe ripararle.

 

Peccato che quelle guarnizioni e quei materiali, considerati d' avanguardia negli anni sessanta, non siano più in commercio. Qualcuno, specie nel padigliono 9B, reparto di Ginecologia e Ostetricia, ha tentato di usare delle lenzuola nel tentativo fai da te d'impedire a pioggia e freddo d'infilarsi nelle stanze, ma non si può, e il personale medico le ha rimosse immediatamente.

POLICLINICO FEDERICO II DI NAPOLI - GLI SPIFFERI COPERTI CON I CEROTTI POLICLINICO FEDERICO II DI NAPOLI - GLI SPIFFERI COPERTI CON I CEROTTI

 

Ecco allora che nel luogo in cui si guariscono le persone e si ricuciono le ferite, non resta altro da fare che impiegare quello che c' è: i cerotti, appunto. Così, le traversine delle accidentate finestre sono state medicate per bene. Peccato che ai pazienti la curiosa cura non sia piaciuta.

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

CONI GELATO – DI FRONTE ALLE DIMISSIONI MINACCIATE DA SPADAFORA, CONTE HA FATTO L’UNICA COSA CHE SA FARE: TIRARSI FUORI E RINVIARE TUTTO A DATA DA DESTINARSI – I GRILLINI SONO INVIPERITI CON IL MINISTRO DELLO SPORT PER ESSERSI FATTO INFINOCCHIARE DA MALAGÒ, DA ITALIA VIVA E DAL PD - LA CONVINZIONE DEL FRONTE “PROGRESSISTA” DEL MOVIMENTO È CHE LO SCONTRO SIA SOLO POLITICO, E CHE DIETRO CI SIA LA MANO DI DIBBA PER FARE ALTRA CACIARA - ORMAI NEL PARTITO È TUTTI CONTRO TUTTI

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute