SE C’È UN POLITICAMENTE CORRETTO DA ABBATTERE, ARRIVA BORIS JOHNSON - IL SINDACO TORY DI LONDRA CITA UNA RICERCA SCIENTIFICA PER DIFENDERE IL NOBEL TIM HUNT, CROCIFISSO DOPO AVER DETTO CHE LE DONNE IN LABORATORIO “PIANGONO SE CRITICATE”

Johnson cita gli studi di Ad Vingerhoets dell’Università di Tilburg, un professore olandese che ha dedicato una vita alle lacrime degli esseri umani: “Le donne – scrive il sindaco – piangono fra le 30 e le 64 volte l’anno per circa 6 minuti, mentre gli uomini piangono tra le 6 e le 17 volte per soli 3 minuti”…

Condividi questo articolo


il nobel tim hunt il nobel tim hunt

Vittorio Sabadin per “la Stampa”

 

Boris Johnson, l’eccentrico ma saggio sindaco di Londra, ha scritto sul «Telegraph» un argomentato articolo in difesa del premio Nobel britannico Tim Hunt, costretto a dimettersi dai propri incarichi per le violente reazioni a una sua battuta su quello che accade quando donne e uomini lavorano insieme nei laboratori scientifici. Hunt ha detto solo la verità, sostiene Johnson, e gli attacchi di cui è stato oggetto sono vergognosi.

 

scienziate deridono tim hunt scienziate deridono tim hunt

LE COLPE DEL BIOCHIMICO

Il biochimico di 72 anni divenuto famoso per i suoi studi sulle cicline, una famiglia di proteine che ha a che fare con il ciclo cellulare, si trovava con alcuni giornalisti a Seul quando, tra una battuta e l’altra di un’allegra conversazione informale, ha sostenuto che se le donne lavorano con gli uomini in un laboratorio succedono tre cose: «O ti innamori di loro, o si innamorano di te, e quando le critichi, piangono». Sommerso da proteste e insulti, soprattutto online, Hunt è stato privato dei titoli onorifici dall’University College e dalla Royal Society e ha mestamente dichiarato in un’intervista che la sua carriera può ormai considerarsi finita.

 

boris johnson 9 boris johnson 9

Secondo Boris Johnson, a criticare lo scienziato sono stati «i sacerdoti e le sacerdotesse del Moloch della correttezza politica che, quando il dio di quella religione viene offeso, reagiscono in un modo vendicativo e privo di razionalità». Prima di attaccare qualcuno, ha scritto il sindaco di Londra, che ha studiato a Eton e Oxford ed è uomo di grande cultura, bisogna per prima cosa domandarsi se quello che ha detto è vero.

boris johnson 8 boris johnson 8

 

Che i maschi si innamorino delle femmine, e viceversa, è una cosa così lapalissiana che secondo Johnson non vale la pena nemmeno di discuterne: «Succede da molto tempo, e meno male, se no la specie umana si sarebbe già estinta». Hunt non può dunque essere criticato per aver detto che gli amori nei luoghi di lavoro sono frequenti: è una banale verità.

 

AFFIDARSI ALLA SCIENZA

Resta l’affermazione che le donne, quando vengono criticate, piangono. È inaccettabile? Johnson cita gli studi di Ad Vingerhoets dell’Università di Tilburg, un professore olandese che ha dedicato una vita alle lacrime degli esseri umani. «Le donne – scrive il sindaco – piangono fra le 30 e le 64 volte l’anno per circa 6 minuti, mentre gli uomini piangono tra le 6 e le 17 volte per soli 3 minuti. Questo accade perché i condotti lacrimali sono diversi: quelli maschili trattengono meglio le lacrime. Le donne, inoltre, dispongono di maggiore prolactina, un ormone associato al pianto».

 

boris johnson 4 boris johnson 4

Tra uomini e donne, sostiene Johnson, le differenze di genere esistono e non bisogna considerarle un’offesa. Il sindaco ricorda che nelle università inglesi il numero delle femmine ha ormai sopravanzato quello dei maschi e che, in tutti i corsi accademici, le femmine ottengono risultati migliori. I maschi dovrebbero prendersela con chi fa loro presente questa realtà? Tim Hunt – conclude Johnson – ha fatto solo quello che ha fatto per tutta la vita: osservare un fenomeno naturale e parlarne. Sarebbe dunque un’azione meritevole restituirgli le posizioni accademiche che gli sono state tolte.

 

boris johnson boris johnson

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL DIVANO DEI GIUSTI/2 - IN CHIARO STASERA VEDO UNA MAREA DI REPLICHE E POCHE NOVITÀ. IN PRIMA SERATA AVETE "MATRIMONIO ALL’ITALIANA" ULTRACLASSICO DI VITTORIO DE SICA CON SOPHIA LOREN, MARCELLO MASTROIANNI, ALDO PUGLISI, MARILÙ TOLO E TECLA SCARANO - IN SECONDA SERATA TROVATE JAVIER BARDEM E VICTORIA ABRIL COME SESSODIPENDENTI IN CURA NEL FILM “TRA LE GAMBE”: ASSOLUTAMENTE DA RECUPERARE. C'E' PURE "LA RIPETENTE FA L’OCCHIETTO AL PRESIDE” DI MARIANO LAURENTI CON LINO BANFI, ALVARO VITALI, CARLO SPOSITO… - VIDEO

politica

MANOVRA DELLE MIE BRAME: CHI HA SBAGLIATO DI PIU’ NEL REAME? MELONI E SALVINI - LE BOCCIATURE DI BANKITALIA, CNEL E CORTE DEI CONTI ALLA FINANZIARIA DEL CENTRODESTRA VERTONO SU QUATTRO PUNTI (POS E CONTANTE, FISCO, REDDITO DI CITTADINANZA E RIDUZIONE DEL DEBITO), TRE DEI QUALI HANNO LE IMPRONTE DIGITALI DI SALVINI (E GIORGIA NON SI SMARCA) - FITTO, IN ROTTA CON SALVINI, NON SA COME SPIEGARE A BRUXELLES CHE IL PNRR E’ IN ALTO MARE - BISOGNA SEMPLIFICARE IL CODICE DEGLI APPALTI: DRAGHI AVEVA MOBILITATO IL CONSIGLIO DI STATO, IL CAPITONE VUOLE RISOLVERE “CON L’ACCETTA” (ED E' FINITA A SCHIFIO)

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

COPRITEVI, STA ARRIVANDO UN'ONDATA DI INFLUENZA “AUSTRALIANA”: NELLA SETTIMANA DAL 20 AL 27 NOVEMBRE, E' STATO COLPITO IL 13% DEGLI ITALIANI COME CI PROTEGGE? CON I FARMACI ANTIPIRETICI, PER FAR ABBASSARE LA FEBBRE. NON SONO INDICATI GLI ANTIBIOTICI PERCHÉ L'INFLUENZA È UNA MALATTIA VIRALE, NON BATTERICA. POSSONO ESSERE UTILI SEDATIVI PER LA TOSSE E AEROSOL - I SINTOMI TIPICI DELL'INFLUENZA SONO TRE: FEBBRE ALTA, TOSSE E DOLORI MUSCOLARI - LA MAGGIOR PARTE DELLE PERSONE GUARISCE IN 7-10 GIORNI…