SPENDI 100 E VINCI UN MILIONE – UNA ITALIANA HA VINTO UN PICASSO GRAZIE A UN BIGLIETTO DELLA LOTTERIA: IL TAGLIANDO, CHE COSTAVA 100 EURO, ERA STATO ACQUISTATO ALLA LOTTERIA BENEFICA DELL'ASSOCIAZIONE FRANCESE “AIDER LES AUTRES”, CHE CON QUESTA INIZIATIVA HA RACCOLTO PIÙ DI CINQUE MILIONI DI EURO - I PROVENTI DELLA VENDITA DEI BIGLIETTI SARANNO UTILIZZATI DALLA ONG “CARE” PER LA COSTRUZIONE E IL RIPRISTINO DI POZZI IN AFRICA…

-

Condividi questo articolo

Da "www.repubblica.it"

 

natura morta picasso natura morta picasso

Una signora italiana ha vinto un Picasso del valore di un milione di euro grazie a un biglietto della lotteria ricevuto in regalo. Il tagliando, che costava 100 euro, era stato acquistato alla lotteria benefica organizzata dall'associazione francese Aider les autres, che con questa iniziativa ha raccolto più di cinque milioni di euro.

 

1picasso100euros il progetto di beneficenza 1picasso100euros il progetto di beneficenza

I proventi della vendita dei biglietti saranno utilizzati dalla ong Care per la costruzione e il ripristino di pozzi, impianti di lavaggio e servizi igienici nei villaggi e nelle scuole in Africa, migliorando la vita ad oltre 200mila persone.

 

La prima edizione del premio, "Cento euro per un Picasso", venne vinta nel 2013 da Jeffrey Gonano, un americano di 25 anni di Wexford, Pennsylvania, project manager in un'azienda che si occupa di spruzzatori antincendio. Da allora, sei anni di vuoto, ora la nuova edizione della riffa benefica vinta da un'italiana.

 

1picasso100euros 1picasso100euros

La signora, per ora non identificata, riceverà il quadro del grande Pablo Picasso, un olio su tela che rappresenta un giornale e un bicchiere di assenzio su un tavolo. "Picasso avrebbe amato un'operazione come questa, perché era  molto coinvolto in cause umanitarie e sociali", ha detto Peri Cochin, organizzatrice della vendita, parlando dalla sala d'aste di Christies a Parigi, dove si è svolta l'estrazione del biglietto vincente.

 

"Tutto è stato ritardato a causa del Covid, che però ci ha reso più evidente chiaro quanto sia importante l'acqua pulita, senza la quale non ci si possono lavare le mani", ha sottolineato Cochin ricolleggandosi ai progetti di aiuti in Africa di Care.

1picasso100euros 1 1picasso100euros 1 il logo della ong care il logo della ong care 1picasso100euros 1picasso100euros

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute