LA STRAGE DEGLI INNOCENTI - UN EX STUDENTE FA NOVE MORTI E 21 FERITI IN UNA SCUOLA DI KAZAN, IN RUSSIA: SETTE VITTIME AVEVANO TRA I 13 E I 15 ANNI - PUTIN ORDINA REGOLE PIU' RIGIDE SULL'USO DELLE ARMI DA PARTE DEI CIVILI: "A VOLTE VENGONO REGISTRATE COME ARMI DA CACCIA FUCILI CHE IN ALTRI PAESI SONO D'ASSALTO" - IL KILLER HA LANCIATO UN ESPLOSIVO E POI HA INIZIATO A SPARARE - PER SCAPPARE, ALCUNI RAGAZZINI SI SONO LANCIATI DALLA FINESTRA (DUE SAREBBERO MORTI COSI') - SU TELEGRAM L'ASSALITORE AVEVA SCRITTO DI SENTIRSI "DIO" 

-

Condividi questo articolo


Giuseppe Agliastro per "la Stampa"

 

sparatoria in una scuola di kazan, russia 1 sparatoria in una scuola di kazan, russia 1

Almeno nove morti e 21 feriti. È una strage quella compiuta ieri in una scuola in Russia da un giovane armato di un fucile: forse un ex studente dello stesso istituto 175 di Kazan dove ieri ha aperto il fuoco uccidendo sette studenti fra i 13 e i 15 anni, un'insegnante e un'impiegata. I feriti sono 21, tra cui otto bambini ricoverati in gravi condizioni.

 

Il Comitato Investigativo russo ha rivelato che il sospettato è Ilnaz Galyaviev, 19 anni, e ha precisato che l'esplosione sentita da alcuni testimoni è stata provocata da un ordigno improvvisato lanciato dal giovane prima di iniziare a sparare. Stando a Rustam Minnikhanov, il governatore della repubblica russa del Tatarstan, dove sorge appunto Kazan, l'assalitore aveva inoltre «un'arma ufficialmente registrata a suo nome» e Putin ha ordinato immediatamente regole più rigide sull'uso delle armi da parte dei civili.

 

sparatoria in una scuola di kazan, russia 10 sparatoria in una scuola di kazan, russia 10

I media russi e la tv di Stato hanno pubblicato un filmato in cui un ragazzo a torso nudo e apparentemente legato in una cella viene interrogato e dice di aver «sempre odiato tutti», che «un mostro ha iniziato a prendere corpo» dentro di lui e di essersi «reso conto di essere dio».

 

Secondo i giornalisti, si tratterebbe del presunto omicida ma questa informazione non è confermata. L'aggressore avrebbe avuto un account su Telegram in cui si definiva «dio» e affermava che voleva uccidere «un gran numero» di persone prima di sparare a se stesso.

 

Alcuni screenshot presi dall'account poi cancellato - riporta la Bbc - mostrano un ragazzo con una mascherina nera su cui compare in rosso la parola «dio», e l'agenzia Interfax sostiene che il 19enne frequentasse un istituto professionale dove era considerato «tranquillo» e «rispettoso degli insegnanti e dei compagni». Anche se era stato da poco espulso a causa dei cattivi risultati negli studi.

 

sparatoria in una scuola di kazan, russia 9 sparatoria in una scuola di kazan, russia 9

La tragedia ha scosso la Russia intera e in particolare il Tatarstan, dove oggi è giorno di lutto. Tutto è iniziato attorno alle 9.20 del mattino, e circa cinque minuti dopo qualcuno ha premuto il pulsante di allarme nella scuola. «Tutti hanno cominciato ad andare in panico e a dire "chiudete le porte"», spiega uno studente alla testata online MediaZona.

 

sparatoria in una scuola di kazan, russia 4 sparatoria in una scuola di kazan, russia 4

Alcuni testimoni raccontano che dei ragazzini si sono gettati dalle finestre della scuola per sfuggire all'assalitore e secondo la tv russa due sarebbero morti dopo essersi lanciati dal secondo piano dell'edificio. Tra le nove persone che hanno perso la vita c'è una giovane insegnante di inglese di 25 anni: secondo la Tass è morta cercando di salvare un bambino e di fermare l'assalitore.

 

Strage di Kazan Strage di Kazan

Un deputato della Duma afferma che l'aggressore avesse ricevuto la licenza per un fucile semiautomatico il 28 aprile, cioè meno di due settimane fa, e secondo alcuni media avrebbe sparato con lo stesso modello di arma utilizzato dal giovane che nel 2018 uccise 20 persone in una scuola di Kerch, nella Crimea occupata dalla Russia, e poi si suicidò in un assalto che allora fu paragonato a quello di Columbine.

 

Strage di Kazan Strage di Kazan

Il Cremlino ha fatto sapere che, proprio «tenendo conto dell'arma» utilizzata nell'attacco di ieri, Putin «ha ordinato di elaborare urgentemente una nuova disposizione sui tipi di arma» che possono essere usati dai civili. «Il fatto - ha spiegato il portavoce del presidente russo - è che a volte come armi da caccia vengono registrati dei modelli che in alcuni Paesi sono usati come fucili d'assalto».

Autore strage kazan Autore strage kazan Vladimir Putin Vladimir Putin sparatoria in una scuola di kazan, russia 2 sparatoria in una scuola di kazan, russia 2

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute