GLI STRONZI NON SI FERMANO DAVANTI A NIENTE – JERRY CALÀ TORNA A PARLARE SUI SOCIAL DOPO L’INFARTO E L’OPERAZIONE DI IERI: “MI HANNO AVVERTITO DI COMMENTI IGNOBILI SU QUELLO CHE MI È SUCCESSO E INFATTI NON LI LEGGO PROPRIO”. SI RIFERIVA AI SOLITI COGLIONAZZI NO-VAX, CHE HANNO ASSOCIATO IL SUO MALORE AL VACCINO ANTI-COVID…

-

Condividi questo articolo


JERRY CALA VACCINO ANTI COVID JERRY CALA VACCINO ANTI COVID

(ANSA) - "Mi hanno avvertito di commenti ignobili su quello che mi è successo e infatti non li leggo proprio". Jerry Calà torna a parlare sui social dopo l'infarto e l'intervento chirurgico a cui è stato sottoposto nella notte tra venerdì e sabato a Napoli. Lo fa con questo messaggio su Twitter postato questa mattina che ha ricevuto molti like e risposte di incoraggiamento. Il riferimento sembra essere a quegli utenti che hanno associato il suo malore al vaccino anti-covid.

JERRY CALA CONTRO I NO VAX JERRY CALA CONTRO I NO VAX

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

BERGOGLIO? UNO DI NOI: TE LO DO IO IL POLITICAMENTE CORRETTO! "NELLA CHIESA C'È TROPPA ARIA DI FROCIAGGINE" E QUINDI I VESCOVI DEVONO SEMPRE, LETTERALMENTE, "METTERE FUORI DAI SEMINARI TUTTE LE CHECCHE, ANCHE QUELLE SOLO SEMI ORIENTATE". PAPALE PAPALE! - LO RIFERISCONO, TRA IL BASITO E L’ALLEGRO, PARECCHI VESCOVI ITALIANI CHE QUESTA SETTIMANA SONO INTERVENUTI ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELLA CEI, DOVE PAPA FRANCESCO HA RIBADITO PUBBLICAMENTE, MA A PORTE CHIUSE, LA SUA NOTA CONTRARIETÀ AD AMMETTERE AL SACERDOZIO CANDIDATI CON TENDENZE OMOSESSUALI - BERGOGLIO DEL RESTO NON È NUOVO A UN LINGUAGGIO SBOCCATO. DURANTE LA RECENTE VISITA A VERONA, HA RACCONTATO UNA STORIELLA… - VIDEO

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)