SVASTICHELLE ALLA SBARRA!  - LA PROCURA DI ROMA CHIEDE IL PROCESSO PER OTTO MILITANTI DI ESTREMA DESTRA CHE ESPOSERO LA BANDIERA NAZISTA E FECERO IL SALUTO ROMANO, GRIDANDO “PRESENTE”, DURANTE “IL FUNERALE NERO” DI ALESSIA AUGELLO, MILITANTE DI FORZA NUOVA. LA SUA BARA VENNE AVVOLTA DA UN DRAPPO CON UNA SVASTICA DISEGNATA - IL FATTO RISALE AL 10 GENNAIO DEL 2022, I FUNERALI FURONO CELEBRATI NELLA CHIESA DI SANTA LUCIA, A ROMA... - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

bandiera nazista sulla bara di Alessia Tungsy Augello bandiera nazista sulla bara di Alessia Tungsy Augello

(ANSA) - La Procura di Roma ha chiesto il processo per otto militanti di estrema destra che esposero la bandiera nazista e fecero il saluto romano gridando il 'presente' durante i funerali a Roma della militante di Forza Nuova, Alessia Augello. Il fatto risale al 10 gennaio del 2022, i funerali furono celebrati i funerali nella chiesa di Santa Lucia alla circonvallazione Clodia, poco distante dal tribunale.

 

Nei loro confronto il pm Erminio Amelio contesta la violazione delle leggi Scelba e Mancino in materia di apologia di fascismo e incitamento alla discriminazione, all'odio o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi. Nel corso dell'udienza preliminare di oggi il pm ha depositato una integrazione al capo di imputazione e in particolare relativa all'articolo 2 della legge Mancino. Il procedimento è stato aggiornato ad ottobre.

Alessia Tungsy Augello Alessia Tungsy Augello alessia augello alessia augello alessia augello alessia augello alessia augello alessia augello Alessia Tungsy Augello Alessia Tungsy Augello

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

CRACK, ALLA FINE TUTTO CROLLERÀ (GIORGIA COMPRESA) - “MONTE DI PIETÀ”, LABIRINTICA E IMPIETOSA MOSTRA DELLO SVIZZERO CHRISTOPH BUCHEL ALLA FONDAZIONE PRADA DI VENEZIA, È UN PRECIPIZIO NELL’ABISSO DEL DENARO. LÀ DOVE COLLASSA LA NOSTRA PATOLOGICA COMPULSIONE DI ACCUMULARE TUTTO E DI PIÙ, TRA CELEBRITÀ DIVORATE DALLA POLVERE DELL OBLIO E STILISTI RIDOTTI A BARZELLETTA, LÀ, IN UN MONDO-PALUDE CHE HA SUCCHIATO TUTTO, TIZIANO E CANALETTO, “MERDA D’ARTISTA” DI MANZONI E LE TELE-VENDITE DI WANNA MARCHI, CARRI ARMATI E BORSETTE TAROCCATE PRADA, L’IMMAGINE CHIAMATA AD ACCOMPAGNARCI ALL’ULTIMA MINZIONE DELL’UMANITÀ, APPOGGIATA DAVANTI AL BAGNO, SOPRA UNA SCATOLA PRONTA PER ESSERE SPEDITA VIA, È LEI, GIORGIA DEI MIRACOLI CHE SORRIDE INCORNICIATA…

DAGOREPORT - FEDEZ E FABIO MARIA DAMATO OUT: MISSIONE COMPIUTA PER MARINA DI GUARDO! LA MAMMA DI CHIARA FERRAGNI IN QUESTI MESI HA RIPETUTO A CHIUNQUE CHE IL PANDORO-GATE E LE SUE CONSEGUENZE ERANO TUTTA COLPA DI FABIO MARIA DAMATO E DI FEDEZ. LA SIGNORA AGGIUNGEVA SOVENTE, CON IMBARAZZO DEGLI ASTANTI, CHE CHIARA AVREBBE DOVUTO SUBITO DIVORZIARE. E COSÌ SARÀ – D’ALTRONDE, CHIARA HA DATO DA VIVERE A TUTTA LA FAMIGLIA MATRIARCALE: DALL’IMPROVVISATA SCRITTRICE MARINA ALLE SORELLE INFLUENCER DI SECONDA FASCIA. DI COSA VIVREBBERO SE LA STELLA DI FAMIGLIA SMETTESSE DI BRILLARE?