TOM CRUISE SI È FATTO FREGARE DA PUTIN – LA PRIMA TROUPE CINEMATOGRAFIA IN ORBITA È RUSSA: IL REGISTA KLIM SHIPENKO E L'ATTRICE YULIA PERESILD SONO ARRIVATI SULLA STAZIONE SPAZIALE ISS PER GIRARE IL FILM “THE CHALLENGE”, FREGANDO SUL TEMPO CRUISE CHE HA RINVIATO IL VIAGGIO AL PROSSIMO ANNO – I PRODUTTORI PER GIRARE IL FILM HANNO CHIESTO 5,4 MILIONI DI DOLLARI CHE DOVREBBERO ESSERE GARANTITI DAL FONDO CINEMATOGRAFICO DI STATO: UNA MOSSA CHE HA SCATENATO LE PROTESTE DI… - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Giovanni Caprara per il "Corriere della Sera"

 

Yulia Peresild Yulia Peresild

La prima troupe cinematografica russa è in orbita. Il regista Klim Shipenko e l'attrice Yulia Peresild sono arrivati ieri sulla stazione spaziale Iss con una navicella Soyuz accompagnati dal cosmonauta Anton Shkaplerov veterano di tre spedizioni cosmiche. Ora sono pronti a girare il film The Challenge , la sfida, (finora si erano girati solo dei documentari) che vedrà come comparse anche gli altri cosmonauti della base. Dopo il turismo spaziale ora il business si amplia all'intrattenimento e Mosca, il giorno dopo le celebrazioni del lancio del primo Sputnik, batte di nuovo in velocità Washington perché Tom Cruise anche lui impegnato sulla nuova via ha rinviato il debutto in assenza di gravità all'anno prossimo.

Yulia Peresild 2 Yulia Peresild 2

 

A promuovere l'iniziativa si è dedicata l'agenzia spaziale Roscosmos e il suo direttore Dmitry Rogozin ha precisato che è il frutto di un progetto congiunto di educazione scientifica rivolto ai giovani con il canale televisivo Channel One dove l'attrice Yulia è popolare interprete di sceneggiati. Il film racconta la storia di un cosmonauta che ha un arresto cardiaco durante una passeggiata spaziale e ha bisogno urgente di un intervento chirurgico per poter salire sulla navicella Soyuz e pilotarla per rientrare sulla terra. Il cardiochirurgo donna Zhenya-Peresild ha solo poche settimane per prepararsi al lancio ma supera ogni ostacolo e approda sulla base vincendo la sfida. Altre scene saranno girate negli studi terrestri mentre in orbita avranno a disposizione 40 minuti nell'arco dei dieci giorni di soggiorno previsti.

Yulia Peresild 3 Yulia Peresild 3

 

Regista e attrice dovranno provvedere a tutte le necessità delle riprese (dal trucco al funzionamento delle telecamere) in completa autonomia. L'operazione cinematografica era partita verso la fine del 2020 e nel maggio scorso la Commissione di Stato autorizzava la scelta dell'equipaggio prevedendo anche delle riserve. Per il casting si erano fatte avanti con richiesta on-line tremila attrici tra le quali venivano selezionate venti candidate arrivando poi alla scelta della bionda Yulia Peresild e della riserva Alena Mordovina, anche lei volto popolare dai capelli castani.

vladimir putin yulia peresild vladimir putin yulia peresild

 

L'agenzia spaziale provvedeva poi ad un rapido addestramento (quasi come nel film) di circa quattro mesi per familiarizzare i due ospiti con l'ambiente della Soyuz la cui guida è affidata per la prima volta al solo e unico cosmonauta Shkaplerov che poi si fermerà sulla stazione. Terminate le riprese la troupe tornerà a casa il 16 ottobre con il comandante Oleg Novitskiy in orbita dall'aprile scorso. I produttori per girare il film hanno chiesto 400 milioni di rubli (circa 5,4 milioni di dollari) che dovrebbero essere garantiti dal Fondo cinematografico di stato.

tom cruise mission impossible tom cruise mission impossible

 

L'impresa ha scatenato delle vivaci proteste sia nell'ambiente scientifico che tra i cosmonauti accusando l'agenzia spaziale di sottrarre risorse che andrebbero meglio utilizzate per le attività di ricerca nell'esplorazione spaziale. Al punto che nei mesi scorsi Roscosmos doveva affrontare una crisi aperta dal gruppo degli stessi cosmonauti. Il loro comandante Sergei Krikalev, personaggio quasi mitico perché era rimasto a bordo della stazione Mir quasi abbandonato nei giorni del crollo dell'Unione Sovietica, per aver espresso pesanti critiche veniva rimosso dall'incarico.

doug liman e tom cruise 1 doug liman e tom cruise 1

 

Solo le proteste dei compagni e di autorevoli personaggi costringevano l'agenzia a reintegrarlo. Ma l'operazione cinematografica proseguiva. Anzi all'orizzonte si profilano altre iniziative perché altri venti produttori hanno avanzato proposte per nuove pellicole a soggetto cosmico ma per un pubblico più ampio.

yulia peresild 7 yulia peresild 7 tom cruise tom cruise tom cruise elon musk tom cruise elon musk yulia peresild 3 yulia peresild 3 tom cruise 3 tom cruise 3 doug liman e tom cruise doug liman e tom cruise yulia peresild 5 yulia peresild 5 challenge challenge yulia peresild 2 yulia peresild 2 yulia peresild 9 yulia peresild 9 yulia peresild 8 yulia peresild 8 stazione spaziale internazionale stazione spaziale internazionale yulia peresild 4 yulia peresild 4 yulia peresild 10 yulia peresild 10 yulia peresild 6 yulia peresild 6 yulia peresild 11 yulia peresild 11

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

URGE UN T.S.O. PER SALVINI: IN UNA SOLA GIORNATA È STATO CAPACE DI BRUCIARE LA SECONDA CARICA DELLO STATO, POI DI ANNUNCIARE CHE IL CENTRODESTRA NON VUOLE IL BIS DI MATTARELLA, INFINE, IN DUPLEX CON CONTE,PROPORRE ELISABETTA BELLONI PRESIDENTE - L’INTESA TRA I DUE CIUCCI PRESTATI ALLA POLITICA FA FELICE GRILLO E LA MELONI, FA INCAZZARE DI MAIO, TAGLIANDO FUORI PD, LEU, ITALIA VIVA E FORZA ITALIA: MANCO IN NICARAGUA CON ORTEGA IL CAPO DEI SERVIZI SUL COLLE E UN DUPLEX DRAGHI-BELLONI, DUE TECNICI AI MASSIMI VERTICI DELLO STATO - LA BELLONI NON CE LA FARÀ MAI. PER DI PIÙ IL BERLUSCA È FUORI DI SÉ CONTRO IL KING PIPPA SALVINI E MEDITA DI ALLEARSI AL PD CONTRO DI LUI. PER ELEGGERE CHI? MATTARELLA O AMATO, OVVIAMENTE...

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute