I TURISTI A POMPEI FANNO PIÙ DANNI DEL VESUVIO - UN 33ENNE AUSTRALIANO È STATO DENUNCIATO DOPO ESSERSI INTRODOTTO NEL PARCO ARCHEOLOGICO A BORDO DI UNO SCOOTER, SFRECCIANDO INDISTURBATO TRA LE DOMUS E GLI SCAVI - L'UOMO SI È SCUSATO, DICENDO DI NON SAPERE CHE L’INGRESSO IN SCOOTER FOSSE VIETATO - MA COME HA FATTO AD INTRODURSI? NON C'ERA NESSUNO A CONTROLLARE GLI INGRESSI?

-

Condividi questo articolo


Felice Naddeo per www.corriere.it

 

TURISTA CON LO SCOOTER A POMPEI TURISTA CON LO SCOOTER A POMPEI

Se salire sul tetto delle Terme degli Scavi di Pompei per fare un selfie non sembra abbastanza, come fece una turista ad agosto di due anni fa, ecco che un 33enne australiano è riuscire a inventarsi qualcosa di più originale: nel pomeriggio di ieri, 10 agosto, ha fatto un giro in scooter tra gli storici viali e le domus di uno dei parchi archeologici più importante al mondo. Complice alcuni lavori di routine da parte degli addetti alla manutenzione, era stato aperto un varco di servizio all’altezza di Porta Vesuvio. Da qui il turista ha fatto il suo ingresso indisturbato su due ruote negli scavi.

 

pompei 6 pompei 6

Un chilometro e mezzo nella storia

A bordo di uno scooter preso a noleggio, ha iniziato il suo tour tra quelle meraviglie dell’antichità. Fino a quando, all’altezza di Porta Anfiteatro, non è stato fermato dai carabinieri. Aveva già percorso un chilometro e mezzo, tra la sorpresa degli altri turisti ma evidentemente non la sua, eppure era l’unico motorizzato negli Scavi.

 

 

TURISTA CON LO SCOOTER A POMPEI TURISTA CON LO SCOOTER A POMPEI

Quando i militari gli hanno contestato quel singolare accesso, che per l’ufficio stampa del Parco ha interessato solo alcune vie secondarie, il 33enne australiano si è scusato, affermando di non sapere che l’ingresso in scooter fosse vietato e avendo visto un varco aperto si è intrufolato. Dopo aver verificato che il turista non ha causato alcun danno al patrimonio degli Scavi, l’uomo è stato denunciato per accesso abusivo all’interno del parco archeologico.

 

 

pompei 2 pompei 2 pompei 3 pompei 3 pompei 1 pompei 1 pompei 4 pompei 4

 

Condividi questo articolo

media e tv

MYRTA MERLINO, CHE CARATTERINO: FA INCAZZARE TUTTI QUELLI CHE LAVORANO CON LEI – IL DURISSIMO COMUNICATO SINDACALE CONTRO LA CONDUTTRICE: “HA COMPORTAMENTI INCIVILI E MALEDUCATI; INFLUENZA LA POSSIBILITÀ DI PROLUNGARE CONTRATTI DI PERSONALE SPECIALIZZATO CHE LAVORA PROFESSIONALMENTE NELLA NOSTRA AZIENDA E CONDIZIONA LE TURNAZIONI DEL PERSONALE INTERNO CON MOTIVAZIONI CHE NON POSSONO ESSERE CONSIDERATE NÉ DI TIPO PROFESSIONALE E NÉ DI TIPO ETICO” – CHI HA LAVORATO CON LEI SNOCCIOLA RICORDI VELENOSI, DAL LANCIO DI UNO SGABELLO AGLI ASSISTENTI DI STUDIO “USATI” PER PRENOTARE LA CERETTA – E C’E’ CHI LE SPALMA LA CREMA AI PIEDI…

politica

DAGOREPORT! - NELLA GIUNGLA DEI SONDAGGI, QUELLO CHE È CERTO È CHE IL CARROCCIO NON TIRA AL NORD COME UNA VOLTA E OGGI SALVINI HA IL SUO BACINO DI CONSENSI NEL CENTROSUD, ABBANDONATO DALLA VECCHIA LEGA DI ZAIA E FEDRIGA - L’ATTIVISMO SFRENATO DEL CAPITONE, CHE TANTO IRRITA SIA LA MELONI CHE IL QUIRINALE, È MOTIVATO DALLA SFIDA CHE VEDE CONTRAPPOSTI ATTILIO FONTANA E LETIZIA MORATTI. L’EROE DEL PAPEETE SA BENISSIMO CHE SE PERDE LA LOMBARDIA, E’ FINITO. IN SOCCORSO DI SALVINI, È SPUNTATO IL MINORINO MAJORINO, APICE DEL TAFAZZISMO DEL PD….

business

cronache

sport

cafonal

CAFONALISSIMO NO "PUBLISPEI" NO PARTY! – PER FESTEGGIARE I 50 ANNI DELLA CASA DI PRODUZIONE, FESTONE NEL CAFÉ DI VIA DELLA CONCILIAZIONE A ROMA – CON LINO BANFI, SCORTATO DALLA FIGLIA ROSANNA E DA ELEONORA GIORGI, C'ERA IL TRIO DI TESTE D'ARGENTO CHRISTIAN DE SICA, GIULIO SCARPATI E NINETTO DAVOLI – E POI ARISA CON UN “PAGLIA E FIENO” CHE SI FA A MIAMI DI VERDONIANA MEMORIA E UN INGELATINATO EDOARDO PESCE CON I CALLI SULLE MANI (È TORNATO AL PUB DI SAN LORENZO O FA SOLO BOXE?)

viaggi

salute