VAFFANCULTO! – DUE INDIANE SONO RIUSCITE A ENTRARE NEL TEMPIO INDÙ DI SABARIMALA DOVE DA MESI SI PROTESTA PROPRIO CONTRO IL DIVIETO ALLE DONNE DI ACCEDERE AI LUOGHI DI CULTO: IL LORO INGRESSO HA SCATENATO PROTESTE E LA POLIZIA HA USATO LACRIMOGENI PER DISPERDERE I MANIFESTANTI – IL TEMPIO È RIMASTO CHIUSO PER UN’ORA PER ESEGUIRE “RITUALI DI PURIFICAZIONE”… (VIDEO)

-

Condividi questo articolo

 

Da "www.ansa.it"

 

sabarimala 9 sabarimala 9

Due indiane sono riuscite a entrare nel tempio indù di Sabarimala, nel Kerala, dove da mesi si protesta proprio contro il divieto alle donne di accedere ai luoghi di culto. Il tempio in questione, uno dei più importanti per gli induisti, era storicamente chiuso alle donne "in età fertile", stabilita tra i 10 ei 50 anni.

 

sabarimala 8 sabarimala 8

Secondo la Bbc, Bindu Ammini, 40 anni, e Kanaka Durga, 39, sono riuscite a entrare all'alba a Sabarimala, il loro ingresso ha scatenato diverse proteste fuori dal tempio e la polizia ha usato lacrimogeni per disperdere i manifestanti.

 

I 'custodi' del luogo sacro hanno deciso di chiuderlo per un'ora "per eseguire rituali di purificazione".Il divieto di ingresso nei templi era stato cancellato dalla Corte Suprema lo scorso settembre, ma di fatto mai messo in atto.

sabarimala 4 sabarimala 4

 

Per questo ieri il governatore del Kerala, ha organizzato la mega protesta del "muro di donne" con circa 3 milioni di indiane che hanno formato una catena umana di 620 chilometri.

sabarimala 5 sabarimala 5 sabarimala 10 sabarimala 10 sabarimala 7 sabarimala 7 sabarimala 6 sabarimala 6 sabarimala 2 sabarimala 2 sabarimala 3 sabarimala 3

 

sabarimala 1 sabarimala 1

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

“IL TEST CHE TROVA GLI ANTICORPI NON È SUFFICIENTE PER ESCLUDERE UN ALTRO CONTAGIO” - ALBERTO MANTOVANI, DIRETTORE SCIENTIFICO DI HUMANITAS: “LA SARS DAVA AI GUARITI UN'IMMUNITÀ DI 2-3 ANNI E QUESTO VIRUS GLI È PARENTE. IL PROBLEMA È CHE LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DELLE PERSONE CHE INCONTRA COVID-19 O NON SI AMMALA O LO FA IN MODO BLANDO: IN QUESTO CASO NON SAPPIAMO SE LA RISPOSTA IMMUNITARIA INDOTTA, DI CUI LA PRESENZA DI ANTICORPI È UNA SPIA, SIA DAVVERO PROTETTIVA O SE QUESTE PERSONE RISCHIANO UNA NUOVA INFEZIONE”