IN CERTI CASI, MEGLIO TACERE – FRANCESCO LOLLOBRIGIDA DIPINGE COME UNA SORTA DI SANTO IL SUO EX PORTAVOCE, PAOLO SIGNORELLI, CHE SI È DIMESSO DOPO LA PUBBLICAZIONE DELLE CHAT ANTISEMITE CON IL NARCO-ULTRAS "DIABOLIK" PISCITELLI ("MORTACCI LORO E DEGLI EBREI") E IN CUI FESTEGGIAVA L'ASSOLUZIONE DEL BOSS ALBANESE ELVIS DEMCE - LA FANTASIOSA DIFESA DI "LOLLO": “È UN PADRE DI FAMIGLIA CHE AMA SUA MOGLIE E I SUOI PICCOLI. DA ANNI NON SALTA UNA DOMENICA IN CHIESA, VA IN PELLEGRINAGGIO A MEDJUGORJE” – L'ACCUSA A “REPUBBLICA” (DEFINITO “IL GIORNALE DI DE BENEDETTI”, MA CHE È DI PROPRIETÀ DI ELKANN...) E “GIORNALISTI DI LOTTA CONTINUA CHE CI HANNO DEFINITO ‘UN POPOLO DI MAIALI’”

Condividi questo articolo


 

 

Dalla pagina Facebook di Francesco Lollobrigida

 

PAOLO SIGNORELLI FRANCESCO LOLLOBRIGIDA PAOLO SIGNORELLI FRANCESCO LOLLOBRIGIDA

L’odio, la penna e la matita.  Paolo Signorelli, per come l’ho conosciuto, è un padre di famiglia che ama sua moglie e i suoi piccoli. È incensurato e ha due lauree. Lavora con dedizione e professionalità. Mai l’ho sentito, in questi mesi, dire una cosa fuori dalle righe.

 

I suoi colleghi giornalisti ne hanno sempre parlato bene e, magari ora solo privatamente, continuano a farlo. Certamente le cose che ho letto nelle chat sono ingiustificabili ma il contesto nelle quali sono state dette è molto più complesso di come è stato raccontato. Si tratta, comunque del suo passato che appare, a chi conosce il Paolo di oggi, molto più lontano dei soli anni che lo separano da quanto riportato dal quotidiano il giorno della chiusura della campagna elettorale. Ci si può trovare in situazioni terribili senza saperlo e volerlo per il contesto in cui sei cresciuto o lavori. Specie se un altro Paolo Signorelli è tuo nonno e non lo potevi certo scegliere….

 

FRANCESCO LOLLOBRIGIDA PAOLO SIGNORELLI FRANCESCO LOLLOBRIGIDA PAOLO SIGNORELLI

Importante però dovrebbe essere non aver commesso crimini e aver avuto il coraggio di voltare pagina. Ma non è sempre così. Un giornale ha pubblicato intercettazioni che non hanno alcuna rilevanza penale se non, eventualmente, per chi le ha diffuse. Come ha ben scritto anche L’Unità.

 

Il quotidiano di De Benedetti, invece, ha raccontato un’altra persona rispetto a un giovane giornalista che da anni non salta una domenica in chiesa, va regolarmente in pellegrinaggio a Medjugorje, aiuta chiunque sia in difficoltà. Paolo si è dimesso, per non alimentare ulteriormente il tritacarne nel quale era finito. Persino nelle chat della scuola dei suoi figli…perché ha chiaro che attraverso lui si voleva colpire il Governo…perché la serenità della sua famiglia non è sacrificabile.

FRANCESCO LOLLOBRIGIDA PAOLO SIGNORELLI FRANCESCO LOLLOBRIGIDA PAOLO SIGNORELLI

 

È stato un ottimo capoufficio stampa e mancherà molto ai suoi attuali colleghi.

Ringrazio quanti hanno avuto la lucidità di non farsi strumentalizzare da chi li tirava per la giacchetta tra una manifestazione e l’altra di odio contro Israele. Tutti sanno bene che gli antisemiti devono stare lontano da Fratelli d’Italia.

 

O da giornalisti di Lotta Continua che ci hanno definito “un popolo di maiali”. Chissà se fosse esistito whatsapp negli anni settanta che cosa avrebbero trovato nelle loro chat private a corredo dell’odio che caratterizzava i loro scritti pubblici … O dalle trasmissioni che ospitano i nostalgici delle Br che hanno ucciso Moro.

 

il post di francesco lollobrigida in difesa di paolo signorelli il post di francesco lollobrigida in difesa di paolo signorelli

Con grande rispetto di chi si è sentito colpito dalle dichiarazioni in chat private di Signorelli ma molto meno di chi le ha strumentalizzate direi, dal dato elettorale, che queste aggressioni giornalistiche non portano al risultato sperato da chi le progetta.

Ho sempre scelto gli uffici stampa senza guardare all’appartenenza politica, come potrebbe testimoniare Vincenzo Bisbiglia redattore de “Il Fatto” che lavorò due anni per me.

 

Oggi perdo un collaboratore prezioso…

Con la serenità di sempre andiamo avanti. 

francesco lollobrigida paolo signorelli francesco lollobrigida paolo signorelli paolo signorelli francesco lollobrigida paolo signorelli francesco lollobrigida paolo signorelli paolo signorelli criminali a colle oppio - vignetta by ellekappa criminali a colle oppio - vignetta by ellekappa

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

FLASH! - VIKTOR ORBÁN ASSUMERÀ IL 1° LUGLIO LA PRESIDENZA DI TURNO AL CONSIGLIO EUROPEO MA HA GIÀ FATTO INCAZZARE MEZZO CONTINENTE: IL MOTTO SCELTO DAL PREMIER UNGHERESE È MEGA (‘’MAKE EUROPE GREAT AGAIN’’). UN'EVIDENTE RIFERIMENTO AL MANTRA MAGA (‘’MAKE AMERICA GREAT AGAIN’’) CHE DA ANNI MARCHIA LE CAMPAGNE ELETTORALI DI DONALD TRUMP – NON BASTA: SFANCULATA LA DUCETTA PRO-KIEV, IL FILO PUTINIANO ORBAN MINACCIA DI ENTRARE NEL GRUPPO DI LE PEN-SALVINI – ASPETTANDO IL CAOS-ORBAN A PARTIRE DA LUGLIO, MACRON-SCHOLZ-TUSK VOGLIONO CHIUDERE LE NOMINE DELLA COMMISSIONE EU ENTRO IL 28 GIUGNO…

DAGOREPORT – COM’È STATO POSSIBILE IDENTIFICARE UNO DEI DUE UOMINI DEI SERVIZI CHE LA SERA DEL 30 NOVEMBRE 2023, UN MESE DOPO LA ROTTURA TRA MELONI E GIAMBRUNO, TENTAVA DI PIAZZARE “CIMICI” NELLA PORSCHE DEL VISPO ANDREA, PARCHEGGIATA DAVANTI CASA DELLA DUCETTA? - LA POLIZIOTTA, DI GUARDIA ALLA CASA DI GIORGIA, HA CHIESTO LORO DI IDENTIFICARSI, E VISTO I DISTINTIVI DEGLI 007 COL SIMBOLO DI PALAZZO CHIGI, HA ANNOTATO NOMI E COGNOMI - PER GLI ADDETTI AI LIVORI, UN “CONFLITTO” INTERNO AI SERVIZI HA FATTO ESPLODERE IL FATTACCIO: UNA PARTE DELL’AISI NON HA GRADITO L’OPERAZIONE “DEVIATA” (LO SCOOP DEL "DOMANI" ARRIVA 20 GIORNI DOPO LA NOMINA DI BRUNO VALENSISE AL VERTICE DELL’AISI)

C’EST FINI: DALLA CASA DI MONTECARLO ALLA SEPARAZIONE IN CASA - LA VICENDA MONEGASCA È STATA LA MINA CHE HA FATTO SALTARE IL MATRIMONIO DI GIANFRANCO FINI ED ELISABETTA TULLIANI - NON C’È NULLA DI UFFICIALE MA CHI ERA AMICO DELLA COPPIA DICE: “SI SONO LASCIATI DA UN BEL PO'” – GIÀ, A VEDERLI INSIEME NELL’AULA DEL PROCESSO SULLA CASA DI MONTECARLO, LONTANI E SENZA MAI INTRECCIARE UNO SGUARDO, ERANO LA RAPPRESENTAZIONE DI DUE CHE NON STANNO PIÙ INSIEME – NEGLI ULTIMI TEMPI, ALLA CENE IN CASA DEGLI AMICI, FINI SI PRESENTA SOLO, IL VOLTO SEMPRE PIÙ SOLCATO DA RUGHE E DAL DOLORE DI AVER BUTTATO VIA UNA CARRIERA POLITICA PER AMORE…

LE LODI A GIORNALI UNIFICATI PER ELISABETTA BELLONI, SHERPA AL G7, HANNO MANDATO IN TILT GLI OTOLITI FRAGILI DI GIORGIA MELONI - DELLA SERIE: MA ‘STA BELLONI LAVORA PER LO STATO O PER SE STESSA? - LA DUCETTA NON VUOLE NESSUNO A FARLE OMBRA, TANTOMENO UNA “SERVITRICE DELLO STATO” DALLE AMICIZIE TRASVERSALI CHE HA IL QUIRINALE NEL MIRINO - IL “DINAMISMO DI POTERE” DI ELISABETTA BELLONI, CHE HA APPESANTITO IL FEGATO DELLA MELONI, E’ DILAGATO SUI MEDIA GRAZIE ALL’OPERA DEL SUO CAPO DELLA COMUNICAZIONE AL DIS, LUCREZIA PAGANO - IL DAGOREPORT SU VITA, MIRACOLI E SUCCESSI DI LADY BELLONI, SEMPRE ABILE A DESTREGGIARSI NEL MARE AGITATO DELLA POLITICA ITALIANA