DAGOREPORT – GRANDE STUPORE TRA GLI ADEPTI DI FRANCESCHINI: NEI GIORNI SCORSI “SU-DARIO” HA RIUNITO LA SUA CORRENTE E HA COMUNICATO CHE BISOGNA VOTARE ELLY SCHLEIN. I FRANCESCHINIANI SI SONO SPACCATI IN DUE CON CONTORNO DI PETTEGOLEZZI: IL CAMBIO DI CAVALLO È TUTTA COLPA DEI CONSIGLI DELLA CONSORTE DELL’EX MINISTRO DELLA CULTURA: MICHELA DI BIASE – I NO DI ENZO AMENDOLA E DI “SAD-MAN” ORLANDO E L’INCAZZATURA DEL BONACCIONE BONACCINI CON ENRICO LETTA…

-

Condividi questo articolo


DAGOREPORT

dario franceschini e michela di biase dario franceschini e michela di biase

Nei giorni scorsi Dario Franceschini ha riunito la sua corrente e ha comunicato che bisogna votare Elly Schlein. Gran stupore tra gli adepti franceschiniani perché fino a ieri il candidato alla segreteria del Pd era il sindaco di Firenze Dario Nardella.

 

All’invito di Su-Dario, il primo a prendere le distanze è stato Piero Fassino: la fluida bolognese con tre passaporti (italiano, svizzero e americano) ma priva della tessera del Pd, non conosce il partito, non ha le competenze necessarie. Amen.

 

aboubakar soumahoro elly schlein aboubakar soumahoro elly schlein

Quindi la corrente si è spaccata in due con contorno di pettegolezzi: il cambio di cavallo è tutta colpa dei consigli della consorte di Franceschini, la deputata Michela Di Biase, combattente delle quote rosa.

 

Intanto, Enzo Amendola ha detto ‘’no, grazie” alla candidatura scodellata da Provenzano in quanto appoggiata dal governatore Vincenzo De Luca (acerrimo nemico dei 5stelle) e  da Emiliano (in love con Conte). Idem con patate: “Sad-man” (uomo triste), così viene nomignolato nel Pd Orlando non si vuole presentare. Lui e il compare di merenda Provenzano sono convinti dell’alleanza con M5s perché “noi del Pd abbiamo una struttura, quindi ce li pappiamo con un boccone”.

 

LETTA BONACCINI LETTA BONACCINI

Il dubbio amletico (allearsi o non con i pentastellati) sta portando i Dem alla scissione. Da parte sua il contiano Goffredo Bettini, sepolto il ‘’campolargo’’ di Enrico Letta, si è inventato il “terreno comune” con i 5stelle, dove Conte ha sostituito il doppiopetto con pochette con l’eskimo.

 

goffredo bettini andrea orlando foto di bacco goffredo bettini andrea orlando foto di bacco

Quel bonaccione di Bonaccini, che propugna una alleanza tattica ma non strategica con i grillini, si è incazzato con sotti-Letta, reo di aver messo l’abusivo Roberto Speranza (Articolo Uno) nel comitato della costituente del Pd. Insomma, il peggio deve ancora arrivare….

elly schlein 1 elly schlein 1 LETTA BETTINI BONACCINI LETTA BETTINI BONACCINI peppe provenzano esce da clemente alla maddalena peppe provenzano esce da clemente alla maddalena STEFANO BONACCINI ENRICO LETTA STEFANO BONACCINI ENRICO LETTA elly schlein 2 elly schlein 2 sergio mattarella dario franceschini cerimonia di presentazione dei david di donatello sergio mattarella dario franceschini cerimonia di presentazione dei david di donatello DARIO FRANCESCHINI SERVE AI TAVOLI ALLA FESTA DELL UNITA DARIO FRANCESCHINI SERVE AI TAVOLI ALLA FESTA DELL UNITA

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

CRACK, ALLA FINE TUTTO CROLLERÀ (GIORGIA COMPRESA) - “MONTE DI PIETÀ”, LABIRINTICA E IMPIETOSA MOSTRA DELLO SVIZZERO CHRISTOPH BUCHEL ALLA FONDAZIONE PRADA DI VENEZIA, È UN PRECIPIZIO NELL’ABISSO DEL DENARO. LÀ DOVE COLLASSA LA NOSTRA PATOLOGICA COMPULSIONE DI ACCUMULARE TUTTO E DI PIÙ, TRA CELEBRITÀ DIVORATE DALLA POLVERE DELL OBLIO E STILISTI RIDOTTI A BARZELLETTA, LÀ, IN UN MONDO-PALUDE CHE HA SUCCHIATO TUTTO, TIZIANO E CANALETTO, “MERDA D’ARTISTA” DI MANZONI E LE TELE-VENDITE DI WANNA MARCHI, CARRI ARMATI E BORSETTE TAROCCATE PRADA, L’IMMAGINE CHIAMATA AD ACCOMPAGNARCI ALL’ULTIMA MINZIONE DELL’UMANITÀ, APPOGGIATA DAVANTI AL BAGNO, SOPRA UNA SCATOLA PRONTA PER ESSERE SPEDITA VIA, È LEI, GIORGIA DEI MIRACOLI CHE SORRIDE INCORNICIATA…

DAGOREPORT - FEDEZ E FABIO MARIA DAMATO OUT: MISSIONE COMPIUTA PER MARINA DI GUARDO! LA MAMMA DI CHIARA FERRAGNI IN QUESTI MESI HA RIPETUTO A CHIUNQUE CHE IL PANDORO-GATE E LE SUE CONSEGUENZE ERANO TUTTA COLPA DI FABIO MARIA DAMATO E DI FEDEZ. LA SIGNORA AGGIUNGEVA SOVENTE, CON IMBARAZZO DEGLI ASTANTI, CHE CHIARA AVREBBE DOVUTO SUBITO DIVORZIARE. E COSÌ SARÀ – D’ALTRONDE, CHIARA HA DATO DA VIVERE A TUTTA LA FAMIGLIA MATRIARCALE: DALL’IMPROVVISATA SCRITTRICE MARINA ALLE SORELLE INFLUENCER DI SECONDA FASCIA. DI COSA VIVREBBERO SE LA STELLA DI FAMIGLIA SMETTESSE DI BRILLARE?