LA FERILLONA, PERCHÉ NO? DOPO LA GERINI, NEL CASTING PER LE ELEZIONI SUPPLETIVE DEL COLLEGIO ROMA 1, QUELLO DI GENTILONI, I RENZIANI BUTTANO LI’ ANCHE IL NOME DELLA FERILLI - A COSA SERVE QUESTO TEATRO (È IL CASO DI DIRLO)? A ROMPERE LE SCATOLE AL PD CHE PENSA DI AVERE UNO IUS PRIMAE NOCTIS SU QUEL COLLEGIO

-

Condividi questo articolo

Goffredo De Marchis per “la Repubblica”

 

Sabrina Ferilli, perché no?

 

sabrina ferilli a tu si que vales 3 sabrina ferilli a tu si que vales 3

Sembra un casting la scelta del candidato di centrosinistra nel collegio di Roma centro lasciato libero da Paolo Gentiloni, che a Bruxelles ha già preso casa e trasferito anche la moglie. È Matteo Renzi ad aver scatenato la caccia al nome famoso: dev' essere un civico, un non Pd (soprattutto), un volto riconoscibile e popolare. La suggestione della Ferilli ha anche un quid di sadismo: «Ha fatto mea culpa. Ha votato la Raggi, ora ci ha ripensato.

 

Potrebbe segnare la riscossa dei romani contro l' amministrazione a 5 stelle», dice il deputato di Italia Viva Luciano Nobili, plenipotenziario del partito a Roma.

 

sabrina ferilli sabrina ferilli

Per il momento hanno tutta l' aria di nomi buttati lì, a casaccio si direbbe a Roma. Nella selezione sono già spuntate le candidature di un' altra attrice, Claudia Gerini, e della cantante Paola Turci. Artiste note e di bella presenza. Non stupisce che l' origine di queste voci venga dal pezzo di Margherita che fu vicina a Francesco Rutelli. L' ex sindaco inventò la cosiddetta Lista Beautiful, candidati al consiglio comunale belli, carini, non proprio di borgata. Del resto è un bell' uomo anche Rutelli.

sabrina ferilli a tu si que vales 1 sabrina ferilli a tu si que vales 1

 

A cosa serve questo teatro (è il caso di dirlo)? A rompere le scatole al Partito democratico che pensa di avere uno ius primae noctis su quel collegio. In fondo l' uscente è ancora il presidente del Pd. Aggiungere un deputato dem poi non sarebbe male perché il collegio di Roma centro è ancora al riparo dal successo di Matteo Salvini e Giorgia Meloni, che stravincono in periferia e nelle borgate. Le possibilità di conferma sono buone. I dem avrebbero già scelto Gianni Cuperlo, neo presidente della Fondazione culturale. Ma qui arriva lo stop di Italia Viva.

 

Perché deve toccare al Pd senza consultare prima gli alleati di governo? Perché si dice che i 5 stelle potrebbero lasciare campo libero al candidato democratico con una desistenza che apre futuri scenari di alleanza strutturata? Renzi non condivide. Nè l' investitura automatica del Pd, nè l' asse con i grillini proprio nella città governata, con risultati evidenti, da Virginia Raggi. Se Zingaretti non ci ripensa, Italia Viva è pronta ad andare da sola.

 

sabrina ferilli nel camerino di tu si que vales sabrina ferilli nel camerino di tu si que vales

Magari sperimentando lei nuove alleanze e aprendosi al mondo della destra moderata?

sabrina ferilli sabrina ferilli

La prova generale dello spettacolo (perché mancano almeno 90 giorni alla data in cui i cittadini romani torneranno a votare in quel collegio) non appare brillantissima. Gerini e Turci potrebbero essere dei nomi giusti ma non sono state neanche consultate. Della Ferilli piace l' abiura ma non è che sia un programma politico. I renziani dicono che basta discuterne, mettersi attorno a un tavolo, non dare nulla per scontato. Ma vogliono un candidato fuori dai partiti.

 

Potrebbe essere, fuori dal giro artistico, l' ex questore di Roma Francesco Tagliente, già consigliere di Roberto Giachetti nella infelice corsa al Campidoglio. Tagliente ha un' altra caratteristica che piace a Italia Viva: è stato questore di Firenze dal 2006 al 2010, quando a Palazzo Vecchio regnava Renzi. È un tecnico però i suoi legami sono evidenti. A questo punto metterà il veto il Pd?

sabrina ferilli sabrina ferilli sabrina ferilli sabrina ferilli sabrina ferilli sabrina ferilli sabrina ferilli (1) sabrina ferilli (1) sabrina ferilli (2) sabrina ferilli (2) ferilli ferilli sabrina ferilli sabrina ferilli sabrina ferilli (3) sabrina ferilli (3) sabrina ferilli ph adolfo franzo' sabrina ferilli ph adolfo franzo' ferilli ferilli sabrina ferilli -ph alessandro dobici sabrina ferilli -ph alessandro dobici SABRINA FERILLI L AMORE STRAPPATO SABRINA FERILLI L AMORE STRAPPATO sabrina ferilli a tu si que vales sabrina ferilli a tu si que vales

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


politica

IL BECCIU DEVE ANCORA VENIRE - L'EX PREFETTO DELLA CONGREGAZIONE DELLE CAUSE DEI SANTI È IL VERO ARTEFICE DELL’ACCORDO TRA LA CINA E IL VATICANO, SU CUI IL SEGRETARIO DI STATO AMERICANO POMPEO HA MENATO DURISSIMO FACENDO GIRARE I BERGOGLIONI A PAPA FRANCESCO – DAL VATICANO PER ORA TIRANO DRITTO ANCHE SE PAROLIN CONSIGLIA IL METODO CONTE: PRENDERE TEMPO E ASPETTARE IL 3 NOVEMBRE – INTANTO IL MINISTRO DEGLI ESTERI DI TRUMP TORNA A CANNONEGGIARE IL PARTITO COMUNISTA CINESE: “È RESPONSABILE DELLA PANDEMIA”