ANDREA GIAMBRUNO CI AVEVA FATTO STARE IN PENSIERO: ERA ORMAI QUALCHE SETTIMANA CHE IL SIGNOR MELONI, COMPLICI I RIMBROTTI DELLA COMPAGNA, NON FACEVA QUALCHE SPARATA DELLE SUE IN DIRETTA, A “DIARIO DEL GIORNO”. MA ECCO CHE IL TRICOLOGICAMENTE INQUIETO GIORNALISTA CI FA TIRARE UN SOSPIRONE DI SOLLIEVO, CON UNA DELLE SUE USCITE, CHE ORMAI SONO UN GENERE LETTERARIO: QUESTA VOLTA, HA PARAGONATO INDIRETTAMENTE GLI IMMIGRATI A DEGLI ANIMALI. ECCO COSA HA DETTO, MENTRE STAVA OMAGGIANDO SILVIO BERLUSCONI: “È STATO IL PIÙ GRANDE MINISTRO DEGLI ESTERI CHE L’ITALIA ABBIA AVUTO NEGLI ULTIMI 30 ANNI. AVEVA GIÀ CAPITO TUTTO DELLA TRANSUMANZA DALL’AFRICA..." - VIDEO

Condividi questo articolo


 

 

 

Marco Zonetti per Dagospia

 

andrea giambruno e la transumanza 1 andrea giambruno e la transumanza 1

Era da qualche settimana che Andrea Giambruno, marito di Giorgia Meloni e conduttore della rubrica del Tg4, Diario del Giorno, non faceva gaffe. Tanto da lasciar intendere che avesse ricevuto una strigliata coniugale da parte della presidente del Consiglio, dopo gli incidenti diplomatici con il ministro della Sanità tedesco Karl Lauterbach e le parole improvvide sugli stupri.

 

Ahilui, nella puntata andata in onda ieri, 29 settembre, dedicata quasi interamente al compleanno del fu Silvio Berlusconi (e alla tre giorni di Forza Italia a Paestum), Giambruno ha colpito ancora.

 

ANDREA GIAMBRUNO - 1 ANDREA GIAMBRUNO - 1

Parlando del Cavaliere, il "First Husband" italiano ha snocciolato la seguente perla: “Ho sentito dire, da politici italiani (che magari ricoprono ruoli molto importanti), che Berlusconi è stato un formidabile visionario geopolitico. Cioè è stato forse il più grande ministro degli Esteri che il Paese abbia avuto negli ultimi 30 anni. Aveva già capito tutto della transumanza, se così possiamo definirla, dall’Africa verso l’Europa…”.

ANDREA GIAMBRUNO - 2 ANDREA GIAMBRUNO - 2

 

Peccato che "transumanza" in italiano definisca la migrazione delle mandrie e delle greggi di animali!

 

Ovviamente, sui social si è scatenata la consueta gragnola di critiche e commenti indignati ai danni del tricologicamente inquieto giornalista, che senz'altro terranno banco per tutto questo fine settimana, altrimenti politicamente sonnolento.

andrea giambruno a diario del giorno andrea giambruno a diario del giorno

giorgia meloni andrea giambruno foto di chi giorgia meloni andrea giambruno foto di chi GIORGIA MELONI E ANDREA GIAMBRUNO GIORGIA MELONI E ANDREA GIAMBRUNO

ANDREA GIAMBRUNO - MEME BY 50 SFUMATURE DI CATTIVERIA ANDREA GIAMBRUNO - MEME BY 50 SFUMATURE DI CATTIVERIA andrea giambruno e la transumanza 3 andrea giambruno e la transumanza 3 la replica di andrea giambruno alle polemiche per le frasi sugli stupri 4 la replica di andrea giambruno alle polemiche per le frasi sugli stupri 4 ANDREA GIAMBRUNO - VIGNETTA BY MANNELLI ANDREA GIAMBRUNO - VIGNETTA BY MANNELLI ANDREA GIAMBRUNO CON L AURICOLARE ANDREA GIAMBRUNO CON L AURICOLARE andrea giambruno diario del giorno 30 agosto 2023 andrea giambruno diario del giorno 30 agosto 2023 andrea giambruno giorgia meloni andrea giambruno giorgia meloni andrea giambruno il bagatto andrea giambruno il bagatto la vignetta di altan su andrea giambruno la vignetta di altan su andrea giambruno andrea giambruno e la transumanza 2 andrea giambruno e la transumanza 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...

DAGOREPORT - LA FESTA APPENA COMINCIATA È GIÀ FINITA? NO: MA LA SARDEGNA SARÀ L’INIZIO DELLA FINE SE LA DUCETTA NON SI FICCA NELLA TESTOLINA CHE LA POLITICA NON È “QUI COMANDO IO!” - GRAZIE A SU POPULU SARDU, IL CENTROSINISTRA UNITO HA PIÙ NUMERI DEL CENTRODESTRA A PEZZI - FINO A IERI, ALLE AVVISAGLIE DI SALVINI DI TOGLIERE L’APPOGGIO AL GOVERNO, LA MELONA GHIGNAVA MINACCIANDO DI RIPORTARE LA “NAZIONE” AL VOTO. E CON LA VITTORIA DI TRUZZU, AVREBBE CAPITALIZZATO LA SUA PREMIERSHIP DA EROE DEI DUE MONDI - CON LA DISFATTA SARDA E SALVINI AL MURO, DOVE VA “IO SO’ GIORGIA E VOI NON SIETE UN CAZZO”? - SENZA IL TERZO MANDATO, ZAIA PRONTO A SCENDERE DAL CARROCCIO E ADERIRE ALLA LIGA VENETA, LA LEGA SI SPACCA. PER LA DUCETTA INIZIANO GIORNI MOLTO, MOLTO DIFFICILI…