“COME FA UN LEGHISTA AD ANDARE SERENO DINANZI A UN MAGISTRATO?" – A 'PORTA A PORTA' BRUNO VESPA METTE ALLE STRETTE PALAMARA: "LEI HA MESSO UN AMICO SUO, RICCARDO FUZIO, NEL RUOLO PIÙ IMPORTANTE, QUELLO DI PG DELLA CASSAZIONE". E POI CHIEDE ALL’EX PRESIDENTE ANM: “PENSA ALLE DIMISSIONI?” – ECCO LA RISPOSTA DI PALAMARA - CROSETTO ATTACK: "UN CITTADINO NORMALE O UN POLITICO SAREBBERO IN CARCERE. INGIUSTAMENTE. LUI È LIBERO. ECCO LA FOTO PIU’CHIARA DELLA VERA CASTA”

-

Condividi questo articolo

Da liberoquotidiano.it

 

vespa palamara 1 vespa palamara 1

Bruno Vespa mette sotto torchio Luca Palamara a Porta a porta. Il magistrato al centro dello scandalo intercettazioni va in studio a Raiuno e mette in scena una a tratti grottesca autodifesa totale. Il padrone di casa, però, ribatte colpo su colpo mettendo in evidenza le contraddizioni del pm, le storture del sistema e gli scivoloni "politici" che emergono dalle chat. A Vespa basta una sola domanda, in fondo, per inchiodare Palamara: come fa un militante della Lega ad andare sereno dinanzi ad un magistrato?".

vespa vespa

 

 

 

L'ex presidente dell'Anm e membro del Csm parla di "disagio" e "senso di angoscia" per i magistrati estranei al sistema delle correnti, poi però difende a spada tratta il proprio ruolo-chiave in quel sistema: "Le correnti esistono dagli anni Settanta in magistratura. È l’organizzazione interna che i magistrati si sono dati. Notoriamente nascono come un fenomeno di pluralismo culturale, soprattutto negli anni Settanta con due origini molto marcate: un’idea corporativista e una più aperta al sociale e più progressista. Nel corso del tempo sono diventate strumenti di potere.

 

luca palamara luca palamara

Tutto ciò che avviene all’interno della magistratura passa attraverso le correnti. Si va al Csm e all’Anm se si è indicati dalle correnti. Nel mio Csm ci fu una sfida: quella di mettere ai vertici degli uffici giudiziari più importanti i più meritevoli e penso che su questo l’obiettivo è stato raggiunto. Dove il sistema non funziona è sulle altre situazioni: come si accede in Cassazione, ai posti semidirettivi, ad esempio... Lì è vero, chi non fa parte di correnti è penalizzato".

 

RICCARDO FUZIO SERGIO MATTARELLA RICCARDO FUZIO SERGIO MATTARELLA

Bella scoperta, tant'è vero che Vespa lo incalza: "Lei però ha messo un amico suo, Riccardo Fuzio, nel ruolo più importante, quello di pg della Cassazione: "Sceglierlo al posto di Giovanni Salvi fu una scelta contrastata e difficile - si arrampica sugli specchi Palamara -. Ci fu un accordo che si strinse con le correnti di destra. Fu una scelta di campo molto coraggiosa e forte". Il capolavoro arriva sulla parola fatidica: "Pensa alle dimissioni?", chiede Vespa. "No, amo la magistratura, la porto nel cuore, conto di poter chiarire tutto".

 

 

CROSETTO

Da liberoquotidiano.it

 

luca palamara luca palamara

Dopo Non è l'Arena, Porta a Porta. Il colpaccio questa volta lo mette a segno Bruno Vespa, che nella serata di mercoledì 3 giugno su Rai 1 aveva ospite in studio Luca Palamara, il magistrato travolto dalle intercettazioni che parimenti hanno travolto il Csm. Colpaccio giornalistico, assoluto.

 

Ma nel vederlo in tv, Guido Crosetto si interrogava e condivideva i suoi dubbi e le sue riflessioni su Twitter, dove cinguettava: "C’è Palamara da Vespa. Un cittadino normale o un politico, sarebbero probabilmente in carcere. Ingiustamente. Lui è totalmente libero. Giustamente. Essendo un magistrato, ha anche la possibilità di andare in tv a difendersi. Questa è la fotografia più chiara della Casta vera", conclude un Guido Crosetto tagliente.

guido crosetto foto di bacco (1) guido crosetto foto di bacco (1) guido crosetto foto di bacco (2) guido crosetto foto di bacco (2) riccardo fuzio 1 riccardo fuzio 1 luca palamara luca palamara

 

Condividi questo articolo

politica

MA BERGOGLIO, INCONTRANDO I GIOCATORI DELL'NBA ALL'INSEGNA DELL'ANTIRAZZISMO, AVRÀ PARLATO ANCHE DEL RAZZISMO ANTICRISTIANO? - GIOVANNI SALLUSTI: L'IDEOLOGO DI 'BLACK LIVES MATTER', IDOLO DEI CAMPIONI RICEVUTI IN VATICANO, HA SCRITTO SU TWITTER: ''LE STATUE DEL BIANCO EUROPEO CHE LORO PRETENDONO SIA GESÙ, DEBBANO ESSERE ABBATTUTE ANCHE LORO. LUI E LA SUA MADRE EUROPEA, I SUOI APOSTOLI BIANCHI, SONO UNA PALESE FORMA DI SUPREMAZIA BIANCA, CREATE COME STRUMENTO DI OPPRESSIONE. PROPAGANDA RAZZISTA''

“PIÙ CHE A UNA CELEBRAZIONE, FORSE RENZI PENSA A UN'ESECRAZIONE" – MATTEUCCIO VUOLE CELEBRARE IL CENTENARIO DEL PCI CON BLAIR, ORLANDO SI SCATENA: "IL RIFORMISMO STA ALLA SCISSIONE DI LIVORNO COME I CAVOLI A MERENDA. NON SO QUANTO ABBIA CONTRIBUITO L'EX PRIMO MINISTRO INGLESE ALLA CRESCITA DEL RIFORMISMO EUROPEO ALLA LUCE ANCHE DELLA GUERRA IN IRAQ" (CHISSA' SE L'EX MINISTRO GLIELO HA RICORDATO ANCHE NELLA FAMOSA CENA A PALAZZO CHIGI) – IL “MIGLIORISTA” MACALUSO: “CHE C'ENTRA RENZI CON IL PCI? E' UN DEMOCRISTIANO” – LE REAZIONI DI CUPERLO, ORFINI, SPOSETTI…