NAVALNY ORA PER PUTIN È UN "TERRORISTA" - L'OPPOSITORE RUSSO È ENTRATO NELLA LISTA DEI "TERRORISTI ED ESTREMISTI" COMPILATA DAL SERVIZIO FEDERALE PER IL MONITORAGGIO FINANZIARIO - NAVALNY STA SCONTANDO UNA CONDANNA A QUASI DUE ANNI E MEZZO DI RECLUSIONE PER UN'ACCUSA CONTROVERSA DI FRODE…

-

Condividi questo articolo


Da www.ansa.it

 

Alexei Navalny Alexei Navalny

L'oppositore russo Alexei Navalny è stato incluso nella lista dei 'terroristi ed estremisti' redatta dall'ente Rosfinmonitoring, il Servizio federale per il monitoraggio finanziario.

 

Lo riferisce il quotidiano Novaya Gazeta. Nella lista sono stati inseriti anche sei collaboratori di Navalny, tra cui il più conosciuto è Lyubov Sobol.

 

alexei navalny in carcere alexei navalny in carcere

Navalny, rientrato un anno fa in Russia dalla Germania, dove era stato curato per un tentativo di avvelenamento subito in Russia nell'estate del 2020, sta scontando da allora una condanna a quasi due anni e mezzo di reclusione per un'accusa controversa di frode.

 

MANIFESTAZIONE PER Alexei Navalny MANIFESTAZIONE PER Alexei Navalny

Il parere della Ue - "Ci siamo pronunciati un sacco di volte, non possiamo che rafforzare la nostra posizione: non è accettabile la repressione delle voci critiche nella società russa". Lo ha detto un portavoce della Commissione Ue interpellato sulla decisione di un ente russo di includere il nome dell'oppositore Alexei Navalny nella lista dei 'terroristi ed estremisti'.

 

Condividi questo articolo

politica

IL FERRAGOSTO NERO DI DAZN: NON SI VEDONO LE PARTITE, UTENTI IMBUFALITI – AGLI ITALIANI POSSONO TOCCARE TUTTO MA CON IL CALCIO NON SI SCHERZA – CROSETTI: “IN POCHE ORE IL PASTICCIO DAZN, CHE PUO' TRAVOLGERE ANCHE LA LEGA CALCIO, È DIVENTATO UN CASO POLITICO. IL PD HA INOLTRATO UNA SEGNALAZIONE URGENTE AD AGCOM, PURE CALENDA E SALVINI SI ACCODANO: COSÌ DAZN IRROMPE IN CAMPAGNA ELETTORALE E METTE TUTTI D'ACCORDO, NELLA MIGLIORE TRADIZIONE DI NON MANTENERE MAI LE PROMESSE. FORSE VINCERÀ LE ELEZIONI CHI…"

LETTA SFIDA LA LEGA A VICENZA MA A TENER BANCO NEL PD SONO LE CLAMOROSE ESCLUSIONI DEI RIFORMISTI EX RENZIANI TOMMASO NANNICINI E STEFANO CECCANTI, COSTRETTO A CEDERE IL POSTO, A PISA, NEL COLLEGIO DI LETTA, AL SINISTRATO NICOLA FRATOIANNI – MONTA LA POLEMICA MA IL COSTITUZIONALISTA DEVE SAPERE CHE A NON VOLERLO E’ STATO IL PD TOSCANO (CHE INVECE COME CAPOLISTA HA PUNTATO FORTE SU PARRINI) - IL NODO CASINI A BOLOGNA E LE PROTESTE DEL PD CAMPANO PER LA CANDIDATURA DELLA EX SEGRETARIA DELLA CISL FURLAN...

LA PROFEZIA DI CALENDA: “CHIUNQUE VINCA NON DURERÀ PIÙ DI 6 MESI VISTE LE ENORMI CONTRADDIZIONI INTERNE ALLE COALIZIONI”. – IL CHURCHILL DEI PARIOLI CHIEDE UN CONFRONTO TV E SPIEGA PERCHE’ SI TORNERA’ A “UN GOVERNO DRAGHI O ISPIRATO AL SUO METODO”: "CON LA MELONI A CHIGI NON AVREMMO IL FASCISMO MA IL CAOS" - "BERLUSCONI? A LUI INTERESSA SOLO IL QUIRINALE" - LA ROTTURA TRA NOI E IL PD RENDE DIFFICILISSIMO SOTTRARRE AL CENTRODESTRA LA VITTORIA? “NIENTE AFFATTO. SE PRENDIAMO DAL 10 AL 15 %...” (A CARLE’, MAGNA TRANQUILLO)