L’UCRAINAGATE NON SUSSISTE – RUDY GIULIANI, EX AVVOCATO DI TRUMP, SARÀ PROSCIOLTO DALLE ACCUSE DI AVER FATTO PRESSIONE SU KIEV PER CERCARE PROVE CONTRO JOE BIDEN E IL FIGLIO HUNTER. MA I GUAI PER L’EX SINDACO DI NEW YORK SONO SEMPRE DIETRO L’ANGOLO: È STATO CITATO IN GIUDIZIO PER 1,3 MILIARDI DA UN PRODUTTORE DI MACCHINE ELETTORALI, CHE ERA STATO ACCUSATO DA GIULIANI DI ESSERE COINVOLTO NEI FANTOMATICI BROGLI DEL 2020

-

Condividi questo articolo


rudy giuliani rudy giuliani

(ANSA) – Rudy Giuliani, l'ex avvocato di Donald Trump, sarà prosciolto dalla accuse di aver tramato in Ucraina cercando prove contro Joe Biden e il figlio Hunter. Lo ha annunciato il procuratore del distretto meridionale di New York.

 

Il 78enne era l'avvocato personale di Trump quando il presidente è stato messo sotto accusa nel dicembre 2019 per aver chiesto aiuto politico all'Ucraina. Giuliani, era stato indagato perché sospettato di aver collaborato con Trump.

 

donald trump lev parnas donald trump lev parnas

Agenti dell'Fbi hanno fatto irruzione nella casa e negli uffici di Giuliani a New York ad aprile dell'anno scorso e l'indagine ha rivelato un ampio coinvolgimento dell'avvocato che pare abbia anche contribuito a fare pressione sul governo di Kiev affinché fornisse informazioni a sostegno dell'affermazione, infondata, di Trump secondo cui Biden era coinvolto in affari poco limpidi in Ucraina. Ma i guai di Giuliani non finiscono qui.

 

L'avvocato è stato citato in giudizio per 1,3 miliardi di dollari da un produttore di macchine accusato dallo stesso Giuliani di essere coinvolto in frodi elettorali nel voto del 2020.

rudy giuliani rudy giuliani rudy giuliani rudy giuliani il palazzo dove vive rudy giuliani a new york il palazzo dove vive rudy giuliani a new york hunter biden hunter biden RUDY GIULIANI RUDY GIULIANI caroline rose giuliani caroline rose giuliani rudy giuliani su cameo 4 rudy giuliani su cameo 4

 

Condividi questo articolo

politica

PESTI I MERDONI? L’UNICA STRADA, LE DIMISSIONI! – L’USCITA DEMENZIALE DI “MINNIE” DONZELLI SU COSPITO, CON GLI ATTI SECRETATI RICEVUTI DAL COINQUILINO DELMASTRO E DIVULGATI IN AULA, È L'ENNESIMA PROVA DELL’INSIPIENZA POLITICA DEI MELONIANI, UBRIACATI DAL POTERE CON LA CAPOCCIA ANCORA IN VIA DELLA SCROFA – NORDIO "SMENTISCE" IL TANDEM DONZELLI-DELMASTRO: TUTTI GLI ATTI SUI DETENUTI AL 41 BIS SONO "SENSIBILI" (CIOE' SECRETATI) - E DONNA GIORGIA? SPERA DI CONGELARE LA POLEMICA FINO ALLE ELEZIONI REGIONALI MA LE POLTRONE DI DONZELLI, VICE PRESIDENTE DEL COPASIR, E DI DELMASTRO, SOTTOSEGRETARIO ALLA GIUSTIZIA, SONO IN BILICO...