SI SALVINI CHI PUÒ - IL “CAPITONE” NON NE IMBROCCA PIÙ UNA: A BRUXELLES HANNO ANCORA I CAPELLI DRITTI PER LA FIRMA AL MANIFESTO DELL’ULTRADESTRA BY ORBAN, CONSIDERATO UN PESSIMO PASSAGGIO A VUOTO NELL'''EURO-TRANSIZIONE” DEL CAPITONE - NON SOLO: GLI AMMICCAMENTI NO-VAX HANNO FATTO SALTARE DALLA SEDIA SINDACI E GOVERNATORI LEGHISTI (ZAIA, FONTANA, FEDRIGA), CHE HANNO GESTITO LA PANDEMIA TRA MIGLIAIA DI MORTI E OSPEDALI AL COLLASSO - IL TRUCE NON HA PIÙ UNA STRATEGIA, VIAGGIA SOLO IN RINCORSA AL SUO CHIODO FISSO: CHE FA GIORGIA MELONI?

-

Condividi questo articolo


DAGONEWS

salvini orban salvini orban

A Bruxelles e dintorni hanno ancora i capelli dritti per la firma di Salvini sul manifesto dell’ultradestra by Orbàn, ormai nemico numero uno di Ursula Von Der Leyen.

 

Nei palazzi europei viene considerato un grave passaggio a vuoto nella “transizione euro-logica” del leader della Lega, che non sembra dare segni di resipiscenza.

ursula von der leyen consegna a mario draghi la pagella di bruxelles al recovery plan italiano 1 ursula von der leyen consegna a mario draghi la pagella di bruxelles al recovery plan italiano 1

 

Lo stesso Enrico Letta ha detto ai suoi di non volere incontrare Salvini per parlare del DDL Zan, perché un europeista come lui non può accettare una trattativa con un euro-reietto amico di Orban.

 

SELFIE DI MATTEO SALVINI E GIORGIA MELONI SELFIE DI MATTEO SALVINI E GIORGIA MELONI

Ma ormai il “Capitone” ha un unico chiodo fisso: Giorgia Meloni. Ogni mattina Salvini si sveglia e chiede: che ha fatto Giorgia? Non c’è più strategia nelle sue mosse politiche: la sua è soltanto una tattica di rincorsa alla “Ducetta” di Fratelli d’Italia, nel timore del sorpasso e del distacco nei sondaggi.

 

zaia salvini zaia salvini

Non solo: Salvini ha perso la trebisonda anche sulla questione vaccini. I “suoi” soldati sul territorio, sindaci, assessori e governatori come Fedriga, Zaia e Fontana, sono spiazzati e delusi (eufemismo) dall’ammiccamento ai no-vax.

 

Ma come: loro hanno dovuto gestire dalla prima linea la fase più acuta della pandemia, tra migliaia di morti, zone rosse e ospedali al collasso (il “Doge”, in particolare, si era addirittura speso per acquistare direttamente i vaccini sul mercato parallelo), e ora Matteo manda tutto in “mona” per una manciata di voti?

matteo salvini e giorgia meloni matteo salvini e giorgia meloni GIORGIA MELONI CON MATTEO SALVINI SULLO SFONDO GIORGIA MELONI CON MATTEO SALVINI SULLO SFONDO MATTEO SALVINI NO COPRIFUOCO MATTEO SALVINI NO COPRIFUOCO

STAY HUNGARY, STAY FOOLISH - SALVINI E ORBAN BY CARLI STAY HUNGARY, STAY FOOLISH - SALVINI E ORBAN BY CARLI

 

Condividi questo articolo

politica

ZINGARETTI È UN UOMO PREVIDENTE - ALLA VIGILIA DELLA SUA ELEZIONE A PRESIDENTE DELLA PROVINCIA DI ROMA, IL GOVERNATORE DEL LAZIO FU ASSUNTO DAL PD COME DIRIGENTE A 8MILA EURO LORDI AL MESE, PER POI ANDARE IN ASPETTATIVA NON RETRIBUITA, CHE CONTINUA TUTTORA: MA CHI PAGA I CONTRIBUTI “FIGURATIVI”? INDOVINATE! I CONTRIBUENTI. AL MOMENTO L’IMPORTO CUMULATO È IMPRECISATO, (PROBABILMENTE CENTINAIA DI MIGLIAIA DI EURO) - LA “PISTOLA” FUMANTE DE “LA VERITÀ” È IL CEDOLINO CORRISPOSTO A GENNAIO 2013, QUANDO…