“A PENSAR MALE SI FA PECCATO, MA SPESSO CI SI AZZECCA” – UNA LETTRICE MALIZIOSA SCRIVE A FRANCESCO MERLO: “IL GESTO DI BERRETTINI NON MI PARE COMMOVENTE. NON ERA TENUTO A FARE IL TAMPONE, E NE HA FATTI DUE, TANTO PER ESSERE SICURO DI ESSERE POSITIVO. VIENE IL SOSPETTO CHE VOLESSE TROVARE UNA SCUSA PER NON SCENDERE IN CAMPO” – RISPOSTA: “C'È UN CONCENTRATO DI ARCITALIANO, CHE SICURAMENTE BERRETTINI NON MERITA. SI COMINCIA CON IL MALANNO COME VIRTÙ. C'È IL BORGHESE STANCO DI LONGANESI, QUINDI IL MORETTI DI 'MI SI NOTA DI PIÙ'. INFINE C'È..."

-

Condividi questo articolo


berrettini berrettini

Da “Posta e Risposta – la Repubblica”

 

Caro Merlo, a me il gesto di Berrettini non pare per nulla commovente. Non era tenuto a fare il tampone, e ne ha fatti due, tanto per essere sicuro di essere positivo. Viene il sospetto che volesse trovare una scusa per non scendere in campo, ma ottenere il plauso di (quasi) tutti, come sta succedendo.

Attilia Giuliani

 

FRANCESCO MERLO FRANCESCO MERLO

Risposta di Francesco Merlo:

C'è, inconsapevole, un concentrato di Arcitaliano, che sicuramente Berrettini non merita. Si comincia con il malanno come virtù (la Traviata). Poi c'è il rifugio gozzaniano: "Non amo che le rose che non colsi. / Non amo che le cose / che potevano essere e non sono state".

 

C'è il borghese stanco di Longanesi: "Esibiva medaglie che non aveva conquistato". Quindi il Moretti di "mi si nota di più...". Infine, e vale per lei e per me, cara Giuliani, c'è Andreotti: "A pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca".

 

 

ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

berrettini berrettini matteo berrettini 1 matteo berrettini 1 berrettini berrettini matteo berrettini 8 matteo berrettini 8 matteo berrettini e ajla tomljanovic 1 matteo berrettini e ajla tomljanovic 1 francesco merlo francesco merlo matteo berrettini 5 matteo berrettini 5 berrettini berrettini

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

“CALENDA MI SEMBRA UN BIPOLARE CON DISTURBO DI PERSONALITÀ. È ‘BULLO DA SOLO’” - DAGO FA LA MESSA IN PIEGA AI POLITICI: “LETTA HA TANTI DIFETTI: NON HA CAPITO CHE BISOGNA PARLARE PER SLOGAN - RENZI HA IL CARATTERE DI UN PROVINCIALE FRUSTRATO, CHE VORREBBE FARSI ACCETTARE, NON CI RIESCE E FA LO SPACCONE - CONTE? NON SI È RESO CONTO CHE GRILLO GLI STA RESETTANDO IL M5S E ASPETTA CHE PASSI IL SUO CADAVERE - SALVINI E BERLUSCONI? NESSUNO DETESTA GIORGIA MELONI COME LORO. QUESTI NON HANNO CAPITO CHE L’ITALIA È UN PAESE A SOVRANITÀ LIMITATA. TUTTO SI DECIDE A BRUXELLES O A WASHINGTON. SE LAGARDE SMETTE DI COMPRARE BOT ITALIANI, FINIAMO CON IL SEDERE PER TERRA - LE ELEZIONI ITALIANE SARANNO OSSERVATE DALL’INTELLIGENCE DI TUTTO IL MONDO"

business

TEMPI DURI PER SOFTBANK – IL COLOSSO GIAPPONESE NAVIGA DI NUOVO IN ACQUE BURRASCOSE: NEL SECONDO TRIMESTRE DEL 2022 HA BRUCIATO 23 MILIARDI DI EURO E IL VALORE DEGLI INVESTIMENTI È CROLLATO – LA SOCIETÀ INCOLPA L’INFLAZIONE, MA IL PROBLEMA È PIÙ AMPIO: A ESSERE COLPITO MAGGIORMENTE È IL “VISION FUND”, IL FONDO CHE INVESTE IN TECNOLOGIA E STARTUP. LA CINA HA VARATO UNA STRETTA SU BIG TECH E LE VALUTAZIONI, GONFIATE PER ANNI, INIZIANO A MOSTRARE QUALCHE CREPA. INSOMMA, LA BOLLA STA PER SCOPPIARE…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute