“DALLA POSTAZIONE TV DEL CENTRALE NON SI VEDE UNA MINCHIA” - DOPO PAOLO BERTOLUCCI, ANCHE ADRIANO PANATTA NELLA CONTRO-RASSEGNA SU "RAINEWS" DI ANTONELLO PIROSO CON PAOLO VICARETTI RIFILA UNA STOCCATA ALL’ORGANIZZAZIONE DEGLI INTERNAZIONALI – "SIAMO LONTANI DAL CAMPO, CI SONO 77 GRADINI, SE DEVO FARE PIPI’…OGGI MI SONO PORTATO IL PAPPAGALLO” - LA BORDATA ALL’ATP MEDIA E LA PREVISIONE SU SINNER

-

Condividi questo articolo


https://www.dagospia.com/rubrica-30/sport/man-rovescio-bertolucci-binaghi-presidente-federtennis-394092.htm

 

 

vicaretti panatta piroso vicaretti panatta piroso

“Dalla postazione tv del Centrale non si vede una minchia”. Dopo il sodale Paolo Bertolucci, anche Adriano Panatta nella contro-rassegna su Rainews di Antonello Piroso con Paolo Vicaretti rifila una stoccata alla organizzazione degli Internazionali.

 

“Ieri ho fatto la prima telecronaca agli Internazionali per la Rai. Un po’ complicata. La postazione dedicata al commento è sopra l’ultimo anello del campo Centrale. Siamo a 30 metri dal campo. Per arrivare lassù ci sono 77 gradini con una grande pendenza, alla mia età faccio fatica. Se per caso devo fare pipì, devo scendere in sala stampa, dove c’è una toilette. Oggi mi sono portato il pappagallo”.

 

adriano panatta adriano panatta

“Ascenzietto” Panatta ne ha anche per l’Atp media che “non ha dato alla Rai neanche i pass per i montatori”: “Non si riesce a lavorare”. Nel frattempo il torneo romano ha perso Rublev (“si batte da solo”) e Rune.

 

E Sinner? “Secondo me – prosegue il mitologico Adriano - non andrà a Parigi, è stato fermo 15 giorni, è molto faticoso giocare tre set su cinque”. Nonostante la probabile assenza, Jannik potrà diventare numero uno del mondo: “L’Atp, di cui sono stato socio fondatore nel 1973, usa un algoritmo strano. Ti scalano i punti, una cosa abbastanza ridicola”. E sulla protesta agli Internazionali degli eco-gretini, Panatta ironizza: “Ho letto che si sono “cementati”. Ma so’ rimasti lì?”

 

vicaretti panatta piroso vicaretti panatta piroso vicaretti panatta piroso vicaretti panatta piroso

 

panatta bertolucci panatta bertolucci

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)