MOURINHO, CHE RIFIUTO REAL – FLORENTINO PEREZ GLI HA OFFERTO 14 MILIONI DI EURO PER DIRE NO AL TOTTENHAM (MA LUI HA RISPOSTO PICCHE)  - SECONDO QUANTO RIVELA IL 'SUN', IL PRESIDENTE DEI 'BLANCOS' VOLEVA CHE IL PORTOGHESE SI TENESSE LIBERO PER PRENDERE IL POSTO DI ZINEDINE ZIDANE (LA CUI POSIZIONE, NEL FRATTEMPO, E' NETTAMENTE MIGLIORATA)

-

Condividi questo articolo

Simona Marchetti per corriere.it

 

mourinho 2 mourinho 2

Un mese prima dell'effettivo esonero di Mauricio Pochettino da parte del Tottenham, José Mourinho aveva saputo di essere la prima scelta del presidente Daniel Levy. Ecco perché lo Special One ha tenuto duro, rinunciando anche a fior di quattrini pur di farsi trovare pronto quando sarebbe arrivata la chiamata da casa Spurs, che voleva dire rientrare nel giro che conta e, oltretutto, senza muoversi dalla sua adorata Londra.

 

 Come rivela il Sun, ad offrirgli un mare di soldi per non fare niente sarebbe stato il Real Madrid, con il presidente Florentino Perez disposto a mettere sul tavolo di Mou 12 milioni di sterline (pari a 14 milioni di euro) per convincerlo a dire di no a una qualunque panchina gli fosse stata offerta nel frattempo, in attesa che si liberasse quella dei Blancos, attualmente occupata da Zinedine Zidane.

 

Rifiuto

mourinho mourinho

Ma a quanto pare l'allenatore portoghese non ci ha pensato nemmeno mezzo secondo a rifiutare la lucrosa proposta del Real, come pure tutte le altre che gli sono arrivate nelle ultime settimane (si era parlato anche di Borussia Dortmund, Milan, Lione e Guangzhou Evergrande, con il club cinese disposto a dargli 40 milioni di sterline l'anno, ovvero 47 milioni di euro) e quando il 21 ottobre scorso ha avuto luogo l'incontro chiave fra Mourinho e il super agente Pini Zahavi, il quadro è stato chiaro: il Tottenham voleva solo lo Special One e quest'ultimo ha quindi messo alla porta qualunque altro pretendente, consapevole del fatto che i giochi erano quasi fatti e che il Poch aveva ormai i giorni contati.

 

mourinho mourinho

Da notare che nel frattempo la posizione di Zidane è nettamente migliorata: il Real è tornato infatti in vetta alla Liga ed è già certo della qualificazione agli ottavi di Champions League, quindi di motivi per cacciare il tecnico francese non sembrano essercene. Il che significa che se Mou si fosse fatto ingolosire dai soldi di Florentino, avrebbe rischiato di restare a piedi per tutta la stagione.  E alla fine gli è pure andata bene due volte, visto che ha strappato a Levy un contratto da 15 milioni di sterline l'anno (17,5 milioni di euro) fino al 2023. Quando si dice essere lungimiranti (o se non altro saper fare gli affari).

zidane mourinho zidane mourinho FLORENTINO PEREZ E JORGE MENDES FLORENTINO PEREZ E JORGE MENDES ZIDANE MOURINHO ZIDANE MOURINHO zidane meme zidane meme MOURINHO E ZIDANE MOURINHO E ZIDANE

mourinho mourinho mourinho mourinho mourinho mourinho jose mourinho matilde faria 1 jose mourinho matilde faria 1 mourinho mourinho mourinho mourinho mourinho mourinho

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

BEVI E GODI CON CRISTIANA LAURO - GIANFRANCO VISSANI SARA PAZZARIELLO QUANTO VI PARE, MA QUANDO SI METTE AI FORNELLI RESTA QUEL GRANDE CHEF CHE È SEMPRE STATO. ALLA FACCIA DEI FRANCESI CHE TRATTANO UNO DEI MONUMENTI DELLA TAVOLA ITALIANA (CASA VISSANI A BASCHI, TERNI) COME SE FOSSE UN BISTROT - AL GALA DINNER PER LA NUOVA GUIDA BIBENDA DELLA FONDAZIONE ITALIANA SOMMELIER DI FRANCO RICCI, VISSANI HA TIRATO FUORI SENSIBILITA E CORAGGIO, E UN RISOTTO IMPECCABILE PER OLTRE MILLE PERSONE

salute