"HO ACCUSATO NON VERONA MA QUEI COGLIONI. DI SICURO NON ERANO 3 O 4 SE LI HO SENTITI DAL CAMPO" – BALOTELLI A ‘LE IENE’ TORNA SUI CORI RAZZISTI DI CUI È STATO VITTIMA AL BENTEGODI: "LE PAROLE DI CASTELLINI? NON UMANE – CE L’AVEVO CON POCHI SCEMI, I TIFOSI GIALLOBLÙ MI STANNO SIMPATICI. GLI SFOTTÒ CI STANNO, MA NON A SFONDO RAZZISTA. SONO ITALIANO, VORREI LA NAZIONALE”

-

Condividi questo articolo

 

https://www.iene.mediaset.it/2019/news/razzismo-balotelli-tifoso-verona_578537.shtml

 

balotelli balotelli

 

Da gazzetta.it

 

Mario Balotelli torna sull'episodio di razzismo di cui è stato vittima domenica scorsa al Bentegodi. E lo fa parlando a Le Iene, su Italia 1. "Quello che è successo non è bello ma non ho accusato il Verona, non ho accusato la Curva del Verona. Ho accusato pochi scemi che lo hanno fatto, e li ho sentiti.

 

Ho accusato quei cogl... e basta. Di sicuro non erano due o tre, perché li ho sentiti dal campo". Balo precisa meglio il proprio pensiero: "Dico la verità, lo stadio del Verona e i tifosi del Verona mi stanno anche simpatici, con i loro sfottò. Ma se vuoi distrarre un giocatore, lo puoi fare in mille modi. Non così. Così non va bene. Così non ci siamo".

 

 

castellini balotelli castellini balotelli

Balo commenta con amarezza le esternazioni del capo ultrà del Verona Luca Castellini (considerato ufficialmente "non gradito" dal club scaligero da qui al 2030), che l'ha definito "non del tutto italiano": "Castellini deve regolare le sue parole. Non faccio politica in campo. Non è umano che uno faccia un'intervista così. Avete capito cosa ha detto? Non è questione di Mario. È pericoloso. Nessuno può permettersi di parlare così, né tu e né io .

 

Tuo figlio torna a casa - continua Mario - e ha dato uno schiaffo ad un compagno. Lo sgridi, ma cosa lo sgridi a fare, se poi vai allo stadio e fai uh uh uh a uno di colore?". Poi ribadisce il concetto: "I pochi che lo hanno fatto sono delle teste di c.., lo sfottò a sfondo razzista non ci sta, non c'è mai stato e mai ci starà. Sono pochi scemi, ma ci sono sempre".

MARIO BALOTELLI MARIO BALOTELLI

 

Infine, il capitolo Nazionale. Il presidente Figc Gabriele Gravina rivorrebbe Balotelli in azzurro, in caso di ok da parte del c.t. Mancini. Mario non si sottrae alla domanda sul possibile ritorno in Nazionale, suo obiettivo da sempre: "Non dico che sono diverso dagli altri giocatori a cui hanno fatto gli stessi cori e gli stessi ululati. Ma il problema è che io sono italiano, dovrei tornare in Nazionale".

balotelli 89 balotelli 89 balotelli 88 balotelli 88 balotelli 90 balotelli 90

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute