"SPALLETTI HA DETTO CHE SONO PIGRO? BOH, GIÀ CHE SONO VENUTO QUI VUOL DIRE CHE NON LO SONO, NON MI CI SENTO, MA IL CT MI HA SPRONATO” – IL BOMBER DELLA NAZIONALE SCAMACCA SPIEGA CHE LA MANCATA CONVOCAZIONE PER LE AMICHEVOLI IN AMERICA LO HA MANDATO DALLO PSICOLOGO: "HA FATTO BENE A NON CHIAMARMI, NON MERITAVO" – E POI RACCONTA COSA GLI HA DETTO TOTTI A COVERCIANO DURANTE LA GIORNATA DEI NUMERI 10…

-

Condividi questo articolo


Estratti da corrieredellosport.it

 

 

Scamacca: "Cosa deve fare il centravanti di Spalletti"

SPALLETTI SCAMACCA SPALLETTI SCAMACCA

"Cosa deve fare il centravanti di Spalletti? Deve aiutare la squadra, pressare, limitare gli spazi all'interno, con la palla poi il mister ci lascia abbastanza liberi davanti".

 

Scamacca: "Se non stai bene come fai a giocare con Gasperini?"

"Quest'anno ho avuto un po' di infortuni quindi se non stai bene come fai a giocare con Gasperini? Come fai a giocare in generale, ormai. Questi ultimi 3 mesi ho iniziato a stare bene fisicamente e ho avuto continuità, poi è andata come è andata".

 

Scamacca sui romanisti in Nazionale

"Che effetto fa trovare trovare tanti romanisti in Nazionale? Ma qui ci sono tutti, romanisti, juventini, interisti... Poi io gioco all'Atalanta, mica alla Roma (ride, ndr), per me è uguale, basta che portino entusiasmo, voglia e risultato".

 

Scamacca su Spalletti e Gasperini

"Spalletti e Gasperini hanno due tipologie di calcio diverse, a Bergamo giochiamo più a uomo mentre in Nazionale è un po' più tattico però mi trovo bene in entrambi i modi di giocare perché il mister ha idee che per me sono perfette, sono offensive, gioco di movimento, possesso palle e mi trovo benissimo".

 

spalletti scamacca spalletti scamacca

Scamacca "il pigro"

"Se mi sento pigro? Boh, già che sono venuto qui vuol dire che non lo sono, quindi no (ride, ndr). Spalletti vuole dire tante cose dentro questa singola parola, sicuramente mi ha spronato e stimolato, va bene così, ma io personalmente non mi sento pigro".

 

Scamacca su Gasperini

"Un pensiero a Gasperini? Se sono qui tanto è merito suo perché mi ha aiutato in questo anno importanissimo, ha toccato le corde giuste per farmi fare il click. A lui devo moltissimo".

 

Scamacca uomo a sorpresa della Nazionale

"Se voglio essere l'uomo a sorpresa di questa Nazionale? È un momento importante per noi e per me, arrivo qui dopo un bel finale di stagione e spero di portare positività e anche gol".

 

Scamacca sull'Albania

luciano spalletti luciano spalletti

"Cosa temo dell'Albania? Sarà una partita difficile perché arrivati a questo punto tutte le partite sono difficili ma ci dovremmo concentrare su noi stessi e dare il meglio in campo".

 

Scamacca e i numeri 9 della Nazionale

"Numero 9 di riferimento? Io vorrei emulare il gruppo che ha vinto l'Europeo e quello del 2006 che ha vinto il Mondiale perché hanno lasciato un segno nella storia della Nazionale e anche io vorrei farlo".

 

Scamacca sul gruppo azzurro

"Sottostimato? Siamo un gruppo giovane, è iniziato un nuovo ciclo e c'è voluto tempo per tirare fuori la nostra forza ma ora siamo pronti e la nostra forza uscirà proprio in questo Europeo. Io sto bene e spero di aiutare la squadra ad arrivare più lontano possibile".

 

Scamacca: "Ecco cosa mi ha detto Totti"

spalletti scamacca spalletti scamacca

"Cosa mi ha detto Totti a Coverciano durante la giornata dei numeri 10? Che sono ancora più grosso dal vivo".

 

Scamacca: "La non convocazione mi ha mandato dallo psicologo"

"Non essere convocato in America è servito: mi ha mandato dallo psicologo".

 

Scamacca su Djimsiti

"Gli allenamenti con Djimsiti? Lui è un buon difensore, è tosto, fisico, è un buon giocatore".

luciano spalletti luciano spalletti

 

Scamacca e l'esordio con l'Albania

"L'esordio con l'Albania lo immagino e lo sogno vincente, spero di partire con il piede giusto e subito con una vittoria".

 

Scamacca: "Spalletti ha fatto bene a non portarmi negli Stati Uniti"

"Mancanza di cattiveria? Lo sento spesso, io cerco solo di essere utile alla squadra. La cosa più importante è vincere. Spalletti ha fatto bene a non portarmi negli Stati Uniti, non meritavo quella chiamata".

 

Scamacca e l'Europa League con l'Atalanta

"L'Europa League con l'Atalanta mi ha dato consapevolezza? L'anno scorso non è andata bene perché mi ero rotto il menisco, quest'anno è stato magnifico perché abbiamo vinto una coppa. La pressione ce l'hanno i giocatori forti, se è così preferisco averla tutti i giorni, è bello avere gli occhi addosso: ogni giorno è una sfida".

 

Scamacca centravanti dell'Italia

"Quando ho capito di poter essere il centravanti dell'Italia? Io sono uno dei centravanti, sono contento di essere qui ed essere parte del gruppo per vivere questa esperienza". Così Gianluca Scamacca in conferenza stampa da Casa Azzurri in Germania.

spalletti spalletti

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - A MEDIASET NULLA SARÀ COME PRIMA: CON PIER SILVIO E MARINA AL COMANDO, TRAMONTA LA STELLA DEL GRAN CAPO DELL'INFORMAZIONE, MAURO CRIPPA (DA OLTRE 25 ANNI SOTTO L'ALA PROTETTIVA DI CONFALONIERI) - NELLA PROSSIMA STAGIONE TV, I CONDUTTORI-ULTRA’ CHE HANNO POMPATO I VOTI DI SALVINI E ORA TIRANO LA VOLATA ALLA MELONI (DEL DEBBIO, PORRO E GIORDANO) DOVRANNO DARSI UNA REGOLATA: PIER SILVIO VUOLE UN BISCIONE PLURALISTA - LO SCAZZO DI “PIERDUDI” CON PAOLO DEL DEBBIO - NICOLA PORRO, SE NON SI TOGLIE IL FEZ, RISCHIA DI PERDERE IL PROGRAMMA: LO STIPENDIO GLIELO PAGA MEDIASET, NON FRATELLI D’ITALIA - SILVIO NON C'E' PIU', CONFALONIERI HA 87 ANNI E CRIPPA INIZIA A PRENDERE CEFFONI: LA CACCIATA DELLA D’URSO E IL LICENZIAMENTO IN TRONCO DI DEL CORNO…

DAGOREPORT - I FRATELLINI D’ITALIA VARANO TELE-MELONI CON GIAMPAOLO ROSSI SEDUTO SULLA POLTRONA DI AMMINISTRATORE DELEGATO E SIMONA AGNES (IN QUOTA FORZA ITALIA) ALLA PRESIDENZA - ALLA LEGA, CHE VUOLE LA DIREZIONE GENERALE, NIENTE. SALVINI S'INCAZZA DI BRUTTO E SFANCULA I MELONI DI VIALE MAZZINI: LE NOMINE RAI RISCHIANO DI SALTARE A SETTEMBRE - LA DAGO-INDISCREZIONE DI UNA TRATTATIVA IN CORSO PER UN TRASLOCO DI FIORELLO A DISCOVERY NON HA FATTO PER NIENTE PIACERE (EUFEMISMO) ALLA MELONA. C’È UN ANTICO AFFETTO E SIMPATIA TRA FIORELLO E L’EX BABY SITTER DELLA FIGLIA OLIVIA DIVENTATA PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. ED È SUBITO PARTITA UNA TELEFONATA DELLA MELONA AI “SUOI” DIRIGENTI RAI: IL SUO “FIORE ALL’OCCHIELLO” DEVE RESTARE IN AZIENDA A QUALSIASI COSTO…

DAGOREPORT - GIORGIA MELONI È AL SUO PIÙ IMPORTANTE BANCO DI PROVA: IL VOTO PER L’ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE UE DEFINIRÀ IL SUO PROFILO INTERNAZIONALE. FARÀ UNO SCATTO DA STATISTA, METTENDO GLI INTERESSI ITALIANI AL CENTRO E VOTANDO PER LA RICONFERMA DI URSULA VON DER LEYEN O DIRÀ “NO, GRAZIE”, IN VERSIONE RAMBA DELLA GARBATELLA, SPINGENDO L’ITALIA IN UN MARE DI GUAI? - DAL MES AL PATTO DI STABILITA’, DALLA FINANZIARIA AL POSTO DA COMMISSARIO, CON BRUXELLES BISOGNERA’ TRATTARE: MEGLIO FARLO DA AMICO CHE DA NEMICO - LA SPINTA DI CONFINDUSTRIA, TAJANI E CROSETTO: GIORGIA, VOTA URSULA…

DAGOREPORT - DOPO LA CONFERENZA STAMPA AL VERTICE NATO, BIDEN HA PARTECIPATO A UNA CONFERENCE CALL CON BARACK OBAMA, IL LEADER DEI DEMOCRATICI AL SENATO, CHUCK SCHUMER, E LA GOVERNATRICE DEL MICHIGAN, GRETCHEN WHITMER. I TRE SONO STATI PIUTTOSTO ASSERTIVI NEL FAR CAPIRE A BIDEN CHE LA SITUAZIONE È PRECIPITATA: SE NON FARÀ UN PASSO INDIETRO, I GOVERNATORI DEMOCRATICI NON MANDERANNO I LORO DELEGATI ALLA CONVENTION DEMOCRATICA, PREVISTA DAL 19 AL 22 AGOSTO A CHICAGO: UN CHIARO ATTO OSTILE PER SABOTARE LA CANDIDATURA - DIETRO LA LETTERA DI CLOONEY C'E' LA MANO DI OBAMA CHE DOMANI PARLERA' AGLI AMERICANI...

L’ESTATE SI CONFERMA LA STAGIONE PIÙ CRUDELE PER LE CELEBRITÀ! - DOPO TOTTI-BLASI, AMENDOLA-NERI, MARCUZZI-CALABRESI, BONOLIS-BRUGANELLI, FEDEZ-FERRAGNI, DAGOSPIA È COSTRETTA AD ANNUNCIARE LA SEPARAZIONE DI CHECCO ZALONE DALLA COMPAGNA MARIANGELA EBOLI - I DUE STAVANO INSIEME DAL 2005, ANNO IN CUI IL COMICO PUGLIESE ESORDI' SUL PALCO DI ZELIG OFF - IN BARBA ALLA LORO IDIOSINCRASIA PER IL BARNUM DEL FLASH, SULLA COPPIA CIRCOLAVANO DA TEMPO VOCI DI CRISI. IL SIPARIO SI È DEFINITIVAMENTE ABBASSATO ALCUNI GIORNI FA QUANDO CHECCO, ALL’ANAGRAFE LUCA PASQUALE MEDICI, SI È PRESENTATO NELLO STUDIO DI UN AVVOCATO DI ROMA PER ATTIVARE LE PRATICHE DI FINE RAPPORTO (MALGRADO LA NASCITA DI DUE BAMBINE, NON HANNO MAI TROVATO LA STRADA VERSO L’ALTARE PER IL FATIDICO “SÌ”)