HYPERMAREMMA IMPESTATA D’ARTE! LA QUARTA EDIZIONE DELLA MANIFESTAZIONE ARTISTICA APRIRÀ NEL WEEKEND DI PASQUA CON L’OPERA “I GIOCOLIERI DELL’ARMONIA” DI GIUSEPPE GALLO E LA PERFORMANCE “IMPOSSIBLE MEETING POINT” DELL’ARTISTA RACHEL MONOSOV…

-

Condividi questo articolo


Silvia Bosco per formiche.net

 

Arriva la quarta edizione di Hypermaremma e l’inaugurazione avverrà in occasione del week end di Pasqua.

 

GIUSEPPE GALLO GIUSEPPE GALLO

La manifestazione si aprirà con la scultura monumentale di Giuseppe Gallo dal nome I giocolieri dell’armonia, alle dune di Ansedonia, località Tagliata (entrata da “La Barca”). Dal 16 aprile quindi sarà visibile fino a metà luglio con quest’opera composta da dodici figure che si susseguono in una processione evocativa in cui sembrano danzare in assenza di gravità (qui le coordinate per raggiungere l’installazione).

 

Lunedì 18 aprile alle ore 11:30 inoltre si continuerà con la prima performance della stagione, Impossible meeting point dell’artista Rachel Monosov, in un’area incontaminata della laguna di Orbetello, sul lato di Ansedonia.

 

Monosov, già protagonista della prima edizione del Festival, torna con una performance concepita nel 2016 in Canada e prodotta ex-novo per questa edizione, mettendo in scena una serie di azioni visive e sonore, nel tentativo di raccontare le relazioni non corrisposte tra esseri viventi, in un paesaggio ai limiti del reale (qui le coordinate per la performance della durata di 40 minuti circa, con un testo critico di Massimo Mininni).

 

Hypermaremma apre il suo programma ad autori ed interpreti di origini russe, in questo periodo in cui la voce degli artisti provenienti da quei territori è fortemente filtrata e ostacolata, nella speranza, sostiene la manifestazione, di proteggere sempre la libertà di espressione e la pace tra i popoli.

MONOSOV MONOSOV

 

I due progetti aprono ufficialmente il programma del 2022, composto di opere diffuse, performance ed esperienze visive immerse nel territorio maremmano, che prenderanno forma tra giugno e settembre e che presto verrà reso noto.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

CRACK, ALLA FINE TUTTO CROLLERÀ (GIORGIA COMPRESA) - “MONTE DI PIETÀ”, LABIRINTICA E IMPIETOSA MOSTRA DELLO SVIZZERO CHRISTOPH BUCHEL ALLA FONDAZIONE PRADA DI VENEZIA, È UN PRECIPIZIO NELL’ABISSO DEL DENARO. LÀ DOVE COLLASSA LA NOSTRA PATOLOGICA COMPULSIONE DI ACCUMULARE TUTTO E DI PIÙ, TRA CELEBRITÀ DIVORATE DALLA POLVERE DELL OBLIO E STILISTI RIDOTTI A BARZELLETTA, LÀ, IN UN MONDO-PALUDE CHE HA SUCCHIATO TUTTO, TIZIANO E CANALETTO, “MERDA D’ARTISTA” DI MANZONI E LE TELE-VENDITE DI WANNA MARCHI, CARRI ARMATI E BORSETTE TAROCCATE PRADA, L’IMMAGINE CHIAMATA AD ACCOMPAGNARCI ALL’ULTIMA MINZIONE DELL’UMANITÀ, APPOGGIATA DAVANTI AL BAGNO, SOPRA UNA SCATOLA PRONTA PER ESSERE SPEDITA VIA, È LEI, GIORGIA DEI MIRACOLI CHE SORRIDE INCORNICIATA…

DAGOREPORT - FEDEZ E FABIO MARIA DAMATO OUT: MISSIONE COMPIUTA PER MARINA DI GUARDO! LA MAMMA DI CHIARA FERRAGNI IN QUESTI MESI HA RIPETUTO A CHIUNQUE CHE IL PANDORO-GATE E LE SUE CONSEGUENZE ERANO TUTTA COLPA DI FABIO MARIA DAMATO E DI FEDEZ. LA SIGNORA AGGIUNGEVA SOVENTE, CON IMBARAZZO DEGLI ASTANTI, CHE CHIARA AVREBBE DOVUTO SUBITO DIVORZIARE. E COSÌ SARÀ – D’ALTRONDE, CHIARA HA DATO DA VIVERE A TUTTA LA FAMIGLIA MATRIARCALE: DALL’IMPROVVISATA SCRITTRICE MARINA ALLE SORELLE INFLUENCER DI SECONDA FASCIA. DI COSA VIVREBBERO SE LA STELLA DI FAMIGLIA SMETTESSE DI BRILLARE?

DOVE ABBIAMO GIÀ VISTO LA VERSIONE SPECIALE DELLA FIAT 500 CON CUI GIORGIA MELONI È ARRIVATA SUL PRATO DI BORGO EGNAZIA? È UN MODELLO SPECIALE REALIZZATO DA LAPO ELKANN E BRANDIZZATO “GARAGE ITALIA”. LA PREMIER L’HA USATA MA HA RIMOSSO IL MARCHIO FIAT – A BORDO, INSIEME ALLA DUCETTA, L’INSEPARABILE PATRIZIA SCURTI E IL DI LEI MARITO, NONCHÉ CAPOSCORTA DELLA PREMIER – IL POST DI LAPO: “È UN PIACERE VEDERE IL NOSTRO PRIMO MINISTRO SULLA FIAT 500 SPIAGGINA GARAGE ITALIA DA ME CREATA...”