IL CIBO TI SALVA LA VITA – AVETE PAURA CHE I VOSTRI BUONI PROPOSITI PER MANTENERE LA LINEA E PRESERVARE LA SALUTE SI SCONTRINO CONTRO IL MURO DELLE FESTIVITÀ NATALIZIE? ECCO COSA DOVETE MANGIARE PER PROTEGGERVI DA COLESTEROLO, ICTUS, INFARTI E NON INGRASSARE

-

Condividi questo articolo

Da www.liberoquotidiano.it

 

COLESTEROLO COLESTEROLO

Tutti i buoni propositi per mantenere la linea e in fondo anche la salute, vedi i valori del colesterolo, rischiano di schiantarsi contro il muro delle festività di Natale. Esiste però un trittico di frutti, cioè datteri, fichi e noci, che possono salvare anche i più golosi, assediati in questi giorni di feste da dolci e cene interminabili, cioè i tipici frutti secchi che in questa stagione la tradizione gastronomica mediterranea ha sempre accompagnato i piatti natalizi.

frutta secca frutta secca

 

Il soccorso migliore per proteggere i valori del colesterolo arriva dai datteri che, per quanto siano molto ricchi di zuccheri, sono una valida alternativa ai cibi più dolci. Contengono alte quantità di fibre, i beta glucani, che aiutano a regolare appunto il colesterolo. Poi c'è il potassio, che limita l'insorgere di ictus. Con 100 grammi di datteri, si soddisfa il 20% del fabbisogno giornaliero raccomandato dai medici.

POLPETTE DI DATTERI POLPETTE DI DATTERI

 

Le caratteristiche positive dei datteri possono aiutare anche il cuore, visto che la buona quantità di magnesio contenuta rilassa i muscoli del cuore e migliora il flusso sanguigno dilatando i vasi. C'è poi la vitamina B6, che riduce l'omocisteina, l'aminoacido collegato a diverse malattie cardiache. E poi c'è il ferro che fortifica anche la memoria.

attacco di cuore natale 3 attacco di cuore natale 3

frutta secca frutta secca frutta secca e semi frutta secca e semi

COLESTEROLO COLESTEROLO attacco di cuore natale 1 attacco di cuore natale 1 COLESTEROLO COLESTEROLO colesterolo colesterolo infarto infarto ICTUS ICTUS COLESTEROLO COLESTEROLO staminali cuore infarto staminali cuore infarto COLESTEROLO COLESTEROLO COLESTEROLO COLESTEROLO COLESTEROLO COLESTEROLO

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

LA LETTERA DI MELANIA RIZZOLI AI MALATI DI TUMORE AL CERVELLO: “NON FATEVI IMPRESSIONARE DALLA MORTE DI NADIA TOFFA, PERCHÉ LEI HA AVUTO UNO DI QUEI TIPI PER I QUALI NON CI SONO CURE CERTE E PER I QUALI LA SCIENZA E LA RICERCA STANNO LAVORANDO MOLTO. I SEGNI E I SINTOMI DELLA PRESENZA DI LESIONI OCCUPANTI SPAZIO NEL CRANIO SONO SIMILI, E RICONOSCERLI ALLO STADIO INIZIALE PUÒ MIGLIORARE LA PROBABILITÀ DI GUARIGIONE E DI SOPRAVVIVENZA, E QUANDO SI PRESENTA UNO DI QUESTI SINTOMI..."