LA PANDEMIA CI HA FATTO A PEZZI - CIRCA UN TERZO DELLA POPOLAZIONE MONDIALE SOFFRE DI ANSIA, STRESS E DISAGIO EMOTIVO - IL NUMERO È AUMENTATO RISPETTO A PRIMA DELLE CHIUSURE PER IL COVID: NEL 2009 SI ARRIVAVA A UN QUARTO - GLI INCREMENTI SONO STATI MAGGIORI TRA LE PERSONE CON IL LIVELLO DI ISTRUZIONE E IL REDDITO PIU' BASSO…

-

Condividi questo articolo


ansia e depressione post covid 19 ansia e depressione post covid 19

(ANSA) - Il mondo è sempre più triste e in preda al disagio emotivo: lo rivela una vasta indagine mondiale pubblicata sulla rivista Pnas, secondo cui, dal 2009 al 2021 i sentimenti di tristezza, preoccupazione e stress sono divenuti sempre più pervasivi tra le persone di tutto il mondo. In particolare, nel 2021 ha lamentato disagio emotivo quasi una persona su 3 (31%); era una su 4 (25%) nel 2009. Lo studio è stato condotto da Michael Daly University, Maynooth e Lucia Macchia della City, University of London, School of Health & Psychological Sciences.

 

ansia e depressione ansia e depressione

Per sviluppare una visione globale degli stati emotivi, i ricercatori hanno analizzato i dati del Gallup Poll di 113 nazioni, raccolti attraverso interviste a più di 1,5 milioni di persone. Il sondaggio è stato svolto attraverso indagini telefoniche nei Paesi in cui la copertura telefonica rappresenta almeno l'80% della popolazione. Le indagini sono state fatte di persona nelle regioni con copertura telefonica meno estesa, tra cui la maggior parte dell'Asia, del Medio Oriente e dell'Africa. Durante la pandemia sono state condotte interviste telefoniche nella maggior parte dei Paesi.

 

stress 1 stress 1

Gli individui dovevano riferire se avessero provato sentimenti di rabbia, tristezza, preoccupazione o stress durante "gran parte" del giorno precedente. Gli autori hanno scoperto che le segnalazioni di disagio emotivo sono aumentate di sei punti percentuali. Gli aumenti sono stati maggiori tra le persone con il livello di istruzione più basso e con il reddito più basso, segno che il disagio emotivo si annida soprattutto tra le persone socialmente già più vulnerabili.

 

ansia 3 ansia 3

Nel 2020, la prevalenza dell'angoscia è aumentata di 2,5 punti percentuali rispetto alla tendenza esistente, un'osservazione che gli autori attribuiscono alla pandemia. L'aumento è stato di breve durata e nel 2021 i livelli di disagio non erano superiori a quelli previsti in base alle tendenze pre-pandemiche.

 

Solo la diffusione dei sentimenti di rabbia non sembra essere cresciuta nel periodo di studio. Secondo gli autori, i risultati sottolineano la necessità di scoprire i fattori che contribuiscono all'aumento del disagio emotivo globale, come premessa imprescindibile per la sua gestione.

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

CRACK, ALLA FINE TUTTO CROLLERÀ (GIORGIA COMPRESA) - “MONTE DI PIETÀ”, LABIRINTICA E IMPIETOSA MOSTRA DELLO SVIZZERO CHRISTOPH BUCHEL ALLA FONDAZIONE PRADA DI VENEZIA, È UN PRECIPIZIO NELL’ABISSO DEL DENARO. LÀ DOVE COLLASSA LA NOSTRA PATOLOGICA COMPULSIONE DI ACCUMULARE TUTTO E DI PIÙ, TRA CELEBRITÀ DIVORATE DALLA POLVERE DELL OBLIO E STILISTI RIDOTTI A BARZELLETTA, LÀ, IN UN MONDO-PALUDE CHE HA SUCCHIATO TUTTO, TIZIANO E CANALETTO, “MERDA D’ARTISTA” DI MANZONI E LE TELE-VENDITE DI WANNA MARCHI, CARRI ARMATI E BORSETTE TAROCCATE PRADA, L’IMMAGINE CHIAMATA AD ACCOMPAGNARCI ALL’ULTIMA MINZIONE DELL’UMANITÀ, APPOGGIATA DAVANTI AL BAGNO, SOPRA UNA SCATOLA PRONTA PER ESSERE SPEDITA VIA, È LEI, GIORGIA DEI MIRACOLI CHE SORRIDE INCORNICIATA…

DAGOREPORT - FEDEZ E FABIO MARIA DAMATO OUT: MISSIONE COMPIUTA PER MARINA DI GUARDO! LA MAMMA DI CHIARA FERRAGNI IN QUESTI MESI HA RIPETUTO A CHIUNQUE CHE IL PANDORO-GATE E LE SUE CONSEGUENZE ERANO TUTTA COLPA DI FABIO MARIA DAMATO E DI FEDEZ. LA SIGNORA AGGIUNGEVA SOVENTE, CON IMBARAZZO DEGLI ASTANTI, CHE CHIARA AVREBBE DOVUTO SUBITO DIVORZIARE. E COSÌ SARÀ – D’ALTRONDE, CHIARA HA DATO DA VIVERE A TUTTA LA FAMIGLIA MATRIARCALE: DALL’IMPROVVISATA SCRITTRICE MARINA ALLE SORELLE INFLUENCER DI SECONDA FASCIA. DI COSA VIVREBBERO SE LA STELLA DI FAMIGLIA SMETTESSE DI BRILLARE?