ANCHE L’ITALIA CADE NELLA RETE DI MUSK – LO SCORSO 30 GENNAIO SI È SVOLTO UN TEST SULLA TERRAZZA DELL’HOTEL BERNINI, PER CAPIRE SE I SATELLITI DI STARLINK POSSONO GARANTIRE LA CONNESSIONE IN QUELLE ZONE DEL NOSTRO PAESE DOVE È PIÙ DIFFICILE PORTARE LA FIBRA – PARE CHE IL TEST, A CUI HANNO ASSISTITO IL MINISTRO URSO E IL SOTTOSEGRETARIO BUTTI, SIA ANDATO BENE. E ORA, VISTI ANCHE I BUONI RAPPORTI TRA MELONI E MUSK, SI STUDIA UNA COLLABORAZIONE…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Alessia Cruciani per www.corriere.it

 

giorgia meloni elon musk giorgia meloni elon musk

Prima l’incontro a Palazzo Chigi, poi sulla terrazza dell’hotel Bernini Bristol – con splendida vista su Roma - per testare i terminali di Starlink. L’obiettivo: ridurre il digital divide in Italia e usare la tecnologia di Elon Musk per garantire la connessione in quelle zone del nostro Paese dove è più difficile portare la fibra.

 

È stato questo il programma che il 30 gennaio ha visto protagonisti esponenti del governo, tra cui il sottosegretario di Stato con delega all’Innovazione Alessio Butti, il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, rappresentanti di Infratel, società in-house del Mmit, presidenti di regione, imprenditori e Tim Hughes, senior vice president e global business and government affairs di SpaceX, la società aerospaziale di Musk che gestisce i satelliti Starlink.

 

[...] l’incontro, ma soprattutto il test, sono stati organizzati fondamentalmente per metterne alla prova le capacità di Starlink, che offre prodotti che garantiscono una connessione da 300 mega in download ma ha già dimostrato di poter raggiungere i 500.

 

lancio satelliti starlink spacex lancio satelliti starlink spacex

Durante la dimostrazione nella Capitale, la società americana ha toccato i 700 mega. Il governo sta valutando anche altre ipotesi ma il discorso con Elon Musk, visti anche gli ottimi rapporti con la premier Giorgia Meloni, prosegue con una road map per stabilire come procedere e avviare la collaborazione.

elon musk e il figlio ad atreju elon musk e il figlio ad atreju ELON MUSK E GIORGIA MELONI ELON MUSK E GIORGIA MELONI elon musk ad atreju 6 elon musk ad atreju 6 Satelliti Starlink puntini luminosi Satelliti Starlink puntini luminosi elon musk ad atreju 3 elon musk ad atreju 3 antenna starlink antenna starlink MELON DUKS - MEME BY EMILIANO CARLI SULLA PRESENZA DI ELON MUSK AD ATREJU MELON DUKS - MEME BY EMILIANO CARLI SULLA PRESENZA DI ELON MUSK AD ATREJU

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGONEWS – COME MAI IL NUOVO ROMANZO DI CHIARA VALERIO, “CHI DICE E CHI TACE”, È STATO PUBBLICATO DA SELLERIO E NON, COME I PRECEDENTI, DA EINAUDI? SCREZI? LITI? MACCHÉ: È TUTTA UNA STRATEGIA PER VINCERE IL CAMPIELLO, PREMIO LAGUNARE PRESIEDUTO DA WALTER VELTRONI – LA VALERIO, SCRITTRICE CON LA PASSIONE PER LE SUPERCAZZOLE (E L’AGLIO, OLIO E PEPERONCINO), È UNA DELLE FIRME PIÙ AMATE DA ELLY SCHLEIN: SE VINCESSE IL CAMPIELLO, SAREBBE UNA FESTA GRANDE PER UOLTER E PER LA SEGRETARIA MULTIGENDER…

SCOOP! GAME OVER FRA CHIARA FERRAGNI E FEDEZ. IL RAPPER, DOMENICA SCORSA, SE NE È ANDATO DI CASA E NON È PIÙ TORNATO. DAL SANREMO DELL’ANNO SCORSO, LA STORIA D’AMORE TRA I DUE S’ERA INCRINATA MA L’INFLUENCER AVEVA RIMANDATO QUALSIASI DECISIONE PER STARE VICINA AL MARITO MALATO. NEL MOMENTO IN CUI LEI SI È TROVATA IN DIFFICOLTÀ, INVECE, FEDEZ SI È MOSTRATO MENO GENEROSO, RINFACCIANDOLE CHE I SUOI PROBLEMI GIUDIZIARI AVESSERO EFFETTI NEGATIVI ANCHE SUI SUOI AFFARI - COSI' FINISCE L'EPOPEA DEI "FERRAGNEZ"

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO