A CARTELLATE IN FACCIA - IL GOVERNO HA MESSO ''IN BONIS'' I CONTRIBUENTI DECADUTI DALLE VARIE ROTTAMAZIONI FISCALI, MA NON CHI È DECADUTO DALLE SEMPLICI RATEIZZAZIONI, CIOÈ TUTTI QUELLI CHE CON LE ATTUALI NORME DOVREBBERO PAGARE TUTTE LE RATE SCADUTE IN UNICA SOLUZIONE. COSA PRATICAMENTE IMPOSSIBILE PER GLI IMPREDNITORI IN CRISI, TERRORIZZATI DALLA TAGLIOLA FISCALE DI NOVEMBRE

-

Condividi questo articolo

Francesco Fredella per www.liberoquotidiano.it

 

Il Governo dimentica imprese e famiglie? Ecco la tremenda (brutta) sorpresa di agosto

 

 

giuseppe conte roberto gualtieri 8 giuseppe conte roberto gualtieri 8

Migliaia di famiglie e imprese dimenticate dal Pd e dal movimento cinque stelle? E meno male che dovevano aiutare tutti, verrebbe da dire. Il fatto è che, non si sa se per incompetenza o per volontà,

il Governo Conte con al seguito il ministro Gualtieri sembra che abbia dimenticato di aiutare una larga fetta di contribuenti, che già prima del Covid erano in difficoltà. Anzi in ginocchio.

 

Il recente decreto rilancio ha rimesso  “in bonis”  tutti i contribuenti decaduti dalle varie rottamazioni (art.154 del decreto 34/2020): peccato che si sia dimenticato di rimettere in bonis i decaduti dalle semplici rateizzazioni : cioè  tutti quelli che con le attuali norme dovrebbero pagare tutte le rate scadute in unica soluzione. Praticamente impossibile per gli imprenditori in crisi! E tutto questo farebbe pensare ad una grossa disparità di trattamento.

 

agenzia delle entrate agenzia delle entrate

Chissà se il Governo vorrà sanare con il prossimo decreto di agosto questa situazione per dare la possibilità davvero a tutti di provare a ripartire in un momento di così grande carenza di liquidità per gli italiani, terrorizzati per la tagliola che arriverà a Novembre ( se arriverà la proroga) dall’Agenzia delle Entrate. Tutto questo potrebbe portare molti imprenditori al fallimento con il conseguente crollo dei livelli occupazionali.

 

Molte associazioni di categoria sono sul piede di guerra, chiedendo di porre rimedio nel prossimo Decreto, nella speranza che Gualtieri  questa volta non faccia un errore imperdonabile.

 

Condividi questo articolo

business

DI MANLEVA IN PEGGIO – I BENETTON PROVANO A FARE I FURBI E AGGIRARE IL NODO DELLA MANLEVA CON UNA SORTA DI RISK ASSESSMENT, CIOÈ UN’ANALISI PREVENTIVA DEI RISCHI CONNESSI AL CROLLO DEL PONTE DA SCONTARE AL PREZZO DELL’OFFERTA DI CASSA DEPOSITI E PRESTITI. MA STIMARE ORA QUANTO COSTERANNO LE CAUSE CIVILE È IMPOSSIBILE - LA PORTAVOCE DELLE VITTIME EGLE POSSETTI: “SE MI DANNO UN’AUTO VECCHIA CON I FRENI ROTTI E COMBINO UN GUAIO È DIFFICILE PENSARE CHE SI POSSA DARA LA COLPA A ME. CAPISCO LA RILUTTANZA DI CDP…”