IL FONDO ATLANTE AFFONDA UNICREDIT - IL PRESIDENTE ALESSANDRO PENATI: “AVETE MAI VISTO UNA BANCA CHE MANDA A CASA UN AMMINISTRATORE DELEGATO (GHIZZONI) E NON NE HA UNO PRONTO? A ME SEMBRA CHE CI SIA DA PRENDERE GLI AZIONISTI DI UNICREDIT E MANDARLI TUTTI A CASA...”

Nel mirino ci sono i soci di Unicredit e la sostituzione di Federico Ghizzoni: il consiglio d'amministrazione ha annunciato che il top manager avrebbe lasciato la guida dell' istituto lo scorso 24 maggio ma, al momento, resta sulla plancia di comando perché non c' è un sostituto... -

Condividi questo articolo


federico ghizzoni federico ghizzoni

Giuseppe Bottero per “la Stampa”

 

«Avete mai visto una banca che manda a casa un amministratore delegato e non ne ha uno pronto? A me sembra che ci sia da prendere gli azionisti e mandarli tutti a casa». Alessandro Penati spara a zero. Il presidente del fondo Atlante, che si è preso la Popolare di Vicenza ed è pronto a replicare l'operazione con Veneto Banca, è durissimo.

 

MOSSA INCOMPRENSIBILE

Nel mirino ci sono i soci di Unicredit e la sostituzione di Federico Ghizzoni: il consiglio d' amministrazione ha annunciato che il top manager avrebbe lasciato la guida dell' istituto lo scorso 24 maggio ma, al momento, resta sulla plancia di comando perché non c' è un sostituto.

 

ALESSANDRO PENATI ALESSANDRO PENATI

Una mossa incomprensibile, ragiona Penati, che si aggiunge alla catena di errori che ha portato al primo intervento del suo fondo: se ha aperto il paracadute per la Vicenza, dice il professore, è «anche perché 1,5 miliardi mettevano in crisi la più grossa banca italiana, l' unica di valore sistemico». Sulla Popolare, però, Penati è fiducioso.

 

[...]

 

IL DISASTRO VENETO

Il professore, che parla al Festival dell' Economia di Trento - «mi sento una rockstar», si schermisce - ha pochi dubbi quando dal pubblico qualcuno chiede chi siano i responsabili del disastro veneto. Nella lista, scandisce, ci sono gli ex vertici e gli azionisti, ma anche «Confindustria, i media e i sindacati che non si sono accorti dei costi degli acquisti degli sportelli».

FONDO ATLANTE 1 FONDO ATLANTE 1

 

L' operazione Vicenza, ora, dovrebbe essere replicata con Veneto Banca, l' altra grande malata, che deve affrontare un aumento di capitale da un miliardo per la quotazione in Borsa. [...]

 

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

CRACK, ALLA FINE TUTTO CROLLERÀ (GIORGIA COMPRESA) - “MONTE DI PIETÀ”, LABIRINTICA E IMPIETOSA MOSTRA DELLO SVIZZERO CHRISTOPH BUCHEL ALLA FONDAZIONE PRADA DI VENEZIA, È UN PRECIPIZIO NELL’ABISSO DEL DENARO. LÀ DOVE COLLASSA LA NOSTRA PATOLOGICA COMPULSIONE DI ACCUMULARE TUTTO E DI PIÙ, TRA CELEBRITÀ DIVORATE DALLA POLVERE DELL OBLIO E STILISTI RIDOTTI A BARZELLETTA, LÀ, IN UN MONDO-PALUDE CHE HA SUCCHIATO TUTTO, TIZIANO E CANALETTO, “MERDA D’ARTISTA” DI MANZONI E LE TELE-VENDITE DI WANNA MARCHI, CARRI ARMATI E BORSETTE TAROCCATE PRADA, L’IMMAGINE CHIAMATA AD ACCOMPAGNARCI ALL’ULTIMA MINZIONE DELL’UMANITÀ, APPOGGIATA DAVANTI AL BAGNO, SOPRA UNA SCATOLA PRONTA PER ESSERE SPEDITA VIA, È LEI, GIORGIA DEI MIRACOLI CHE SORRIDE INCORNICIATA…

DAGOREPORT - FEDEZ E FABIO MARIA DAMATO OUT: MISSIONE COMPIUTA PER MARINA DI GUARDO! LA MAMMA DI CHIARA FERRAGNI IN QUESTI MESI HA RIPETUTO A CHIUNQUE CHE IL PANDORO-GATE E LE SUE CONSEGUENZE ERANO TUTTA COLPA DI FABIO MARIA DAMATO E DI FEDEZ. LA SIGNORA AGGIUNGEVA SOVENTE, CON IMBARAZZO DEGLI ASTANTI, CHE CHIARA AVREBBE DOVUTO SUBITO DIVORZIARE. E COSÌ SARÀ – D’ALTRONDE, CHIARA HA DATO DA VIVERE A TUTTA LA FAMIGLIA MATRIARCALE: DALL’IMPROVVISATA SCRITTRICE MARINA ALLE SORELLE INFLUENCER DI SECONDA FASCIA. DI COSA VIVREBBERO SE LA STELLA DI FAMIGLIA SMETTESSE DI BRILLARE?