“CATTOLICA” MA NON ORTODOSSA – LA FINANZA HA EFFETTUATO UNA PERQUISIZIONE NELLA SEDE DEL GRUPPO ASSICURATIVO: INDAGATI IL PRESIDENTE DEL CDA BEDONI, IL DG CARLO FERRARESI E IL SEGRETARIO ALESSANDRO LAI - L’ACCUSA È ILLECITA INTERFERENZA SULLE ASSEMBLEE DELL’APRILE 2019, QUANDO C’ERA ANCORA MINALI ED ERA STATA PRESENTATA UNA SOLA LISTA PER LE NOMINE, A QUELLE DI GIUGNO 2020 E QUELLA DI IERI SULLA TRASFORMAZIONE IN SPA…

-

Condividi questo articolo

 

 

Paolo Bedoni Paolo Bedoni

(ANSA) - ROMA, 01 AGO - La Guardia di Finanza ha effettuato ieri una perquisizione nella sede di Cattolica Assicurazioni, per l'acquisizione di documenti in seguito ad accertamenti ispettivi della Consob e su mandato della Procura di Verona, notificando anche tre informative di garanzia al presidente del Cda Paolo Bedoni, al direttore generale Carlo Ferraresi e al segretario del Cda Alessandro Lai sull'ipotesi di reato di illecita influenza sull'assemblea.

 

carlo ferraresi cattolica 1 carlo ferraresi cattolica 1

Gli accertamenti, che seguono l'acquisizione di documenti fatti nel dicembre 2019, fanno riferimento alle assemblee dell'aprile dello scorso anno, quando era ancora alla guida come amministratore delegato Alberto Minali e quando per le nomine era stata presentata una sola lista, e alle assemblee del giugno 2020 e di ieri. Per queste ultime due riunioni era stato predisposto un rappresentante indipendente, Computershare, per la verifica del voto e delle deleghe.

Minali e Bedoni Minali e Bedoni carlo ferraresi cattolica carlo ferraresi cattolica bedoni bedoni alessandro lai cattolica alessandro lai cattolica Bedoni Bedoni bedoni minali bedoni minali CATTOLICA ASSICURAZIONE CATTOLICA ASSICURAZIONE

 

Condividi questo articolo

business

VAFFANBANKA! – L’INCHIESTA “FINCEN FILES” STRAPPA IL VELO SULLE GRANDI BANCHE MONDIALE E I LORO TRAFFICI PER RICICLARE DENARO SPORCO: IN TOTALE I BONIFICI SOSPETTI SCOPERTI VALGONO PIÙ DI 2000 MILIARDI DI DOLLARI DI CUI 1300 GESTITE SOLO DA DEUTSCHE BANK – NELLE CARTE COMPAIONO OLIGARCHI RUSSI E PERSONAGGI VICINI A TRUMP. NON CI SONO ISTITUTI ITALIANI MA IL NOSTRO PAESE È COINVOLTO: ORAFI DI AREZZO, IMPRESE PETROLIFERE LIGURI E AZIENDE LOMBARDE DI MATERIALI FERROSI – IL MISTERO DEL TESORO NASCOSTO DEL KAZAKO ABLYAZOV, MARITO DI ALMA SHALABAYEVA (VE LI RICORDATE?) – E LE BORSE TRACOLLANO

CHE FA MUSTIER CON QUEL CATORCIO DEL MONTE DEI PASCHI? – GUALTIERI TORNA ALLA CARICA CON UNICREDIT PER LA PRIVATIZZAZIONE, MA L’AD, CHE SOGNA DI SCORPORARE UNICREDIT IN DUE (INTERNAZIONALE E ITALIANA) PONE CONDIZIONI PER UN'AGGREGAZIONE DI UNA FUTURA UNICREDIT-ITALIA CON BPM E UNA BANCA ESTERA: UNA DOVIZIOSA DOTE IN CONTANTI PER ASSORBIRE LO SBILANCIO E I RISCHI LEGALI DI MPS, CHE HA RICHIESTE DANNI PER 10 MILIARDI – IL GOVERNO HA STANZIATO GIÀ 1,5 MILIARDI, MA LA COPERTA È MOLTO CORTA E IL TEMPO È POCO…