IL LUSSO DI SGANCIARE 110MILA EURO A METRO QUADRATO – KERING COMPRA IL PALAZZO DI VIA MONTE NAPOLEONE ACQUISENDO LA REALE COMPAGNIA ITALIANA, SOCIETÀ IMMOBILIARE PROPRIETARIA DELL’IMMOBILE, METTENDO SUL TAVOLO 1,3 MILIARDI DI EURO, LA CIFRA PIÙ ELEVATA DI SEMPRE COME VALORE PER SINGOLO ASSET IN ITALIA – UN AFFARE PER BLACKSTONE CHE NEL 2021 HA RILEVATO L’IMMOBILE COME PARTE DI UNA PIÙ AMPIA ACQUISIZIONE DI PORTFOLIO (13 EDIFICI) E ORA...

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Emily Capozucca per il "Corriere della Sera"

kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 2 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 2

 

Kering si fa strada tra le vie del lusso milanese, fedele alla sua strategia di acquisire immobili di prestigio per le sue maison. E dopo aver comprato solo pochi mesi fa (per 963 milioni di dollari) oltre 10 mila metri quadrati sulla Fifth Avenue a New York, una delle strade dello shopping più iconiche al mondo, questa volta lo sguardo di monsieur Pinault, alla guida del gruppo, è caduto sullo storico palazzo di via Monte Napoleone 8.

 

francois henri pinault kering francois henri pinault kering

Il gruppo francese, che controlla marchi come Gucci, Saint Laurent, Bottega Veneta, Balenciaga, Alexander McQueen, Brioni, Boucheron, Pomellato, DoDo, Qeelin e Ginori 1735, ha rilevato Reale Compagnia Italiana, storica società immobiliare milanese proprietaria dell’immobile e controllata da Blackstone Property Partners Europe, per una cifra che si aggira intorno a 1,3 miliardi di euro, la più elevata di sempre come valore per singolo asset avvenuta in Italia.

 

kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 1 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 1

Realizzato nel 1783, noto come Palazzo del Monte, diede il nome alla strada dopo che Napoleone entrò in Italia come liberatore dall’impero austriaco.

Fu commissionato all’architetto Giuseppe Piermarini, che progettò anche il Teatro della Scala.

 

Il palazzo settecentesco che ora ospita come affittuari la pasticceria Cova, Prada, la boutique di Yves Saint Laurent, gli orologi di Le Coultre e presto Burberry che aprirà al posto di Missoni, è circondato dalle vie più importanti del Quadrilatero della moda, estendendosi per circa 60 metri di facciata con 13 finestre su via Monte Napoleone, per 30 su Via Sant’Andrea (con 12 finestre) e con 18 finestre su via Bagutta. Cinque piani, per un totale di 11.800 metri quadrati di superficie lorda e più di 5.000 metri quadrati di superficie commerciale.

kering kering

 

[…] Nel 2021 Blackstone ha rilevato l’immobile come parte di una più ampia acquisizione di portfolio (13 edifici) comprando Reale Compagnia Italiana e spendendo nel complesso 1,2 miliardi. Mentre ora, per una cifra di poco superiore è quanto versa Kering per un solo palazzo.

 

[…] L’acquisto di immobili di prestigio è sempre più frequente tra gli investimenti delle grandi maison di moda.

kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 3 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 3

Via Monte Napoleone, secondo l’ultima classifica della società di servizi di real estate Cushman&Wakefield, è la seconda strada più lussuosa al mondo, dietro solo alla Fifth Avenue di New York, dove anche Prada lo scorso dicembre aveva annunciato un’operazione: l’acquisto dell’immobile di dodici piani del suo negozio per 425 milioni di dollari (circa 387 milioni di euro di risorse interne).

 

kering kering

Fifth Avenue di New York e via Monte Napoleone superano la New Bond street di Londra e avenue des Champs-Élysées di Parigi. Nella via chic del Quadrilatero un affitto arriva a costare 18 mila euro al metro quadro.

kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 6 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 6 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 5 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 5 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 4 kering compara palazzo in via monte napoleone 8 a milano 4

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - FERMI TUTTI! SECONDO UN SONDAGGIO RISERVATO, LA CANDIDATURA DEL GENERALE VANNACCI POTREBBE VALERE FINO ALL’1,8% DI CONSENSI IN PIÙ PER LA LEGA SALVINIANA. UN DATO CHE PERMETTEREBBE AL CARROCCIO DI RESTARE SOPRA A FORZA ITALIA - A CICCIO TAJANI È PARTITO L’EMBOLO. COSÌ QUEL MERLUZZONE DEL MINISTRO DEGLI ESTERI SI È TRASFORMATO IN PIRANHA: HA MESSO AL MURO LA MELONI, MINACCIANDO IL VOTO DI SFIDUCIA SE LA SEPARAZIONE DELLE CARRIERE DEI MAGISTRATI, LEGGE SIMBOLO DEL BERLUSCONISMO, NON VIENE APPROVATA PRIMA DELLE ELEZIONI EUROPEE...

INTER-ZHANG: GAME OVER? IL PRESIDENTE NON PUÒ LASCIARE LA CINA E STA COMBATTENDO IL WEEKEND PIÙ DURO DELLA SUA VITA PER NON PERDERE ANCHE L’INTER. BALLA IL PRESTITO DA 375 MILIONI CHE ZHANG DEVE RESTITUIRE A OAKTREE. IL FONDO PIMCO SI ALLONTANA - SE LA TRATTATIVA PER UN NUOVO FINANZIAMENTO NON SI SBLOCCA ENTRO LUNEDÌ, OAKTREE SI PRENDERA’ IL CLUB. UNA SOLUZIONE CHE SAREBBE MOLTO GRADITA AL DG MAROTTA. FORSE IL DIRIGENTE SPORTIVO PIÙ POTENTE D’ITALIA HA GIÀ UN ACQUIRENTE? O FORSE SA CHE...

DAGOREPORT - VANNACCI SARÀ LA CILIEGINA SULLA TORTA O LA PIETRA TOMBALE PER MATTEO SALVINI, CHE TANTO LO HA VOLUTO NELLE LISTE DELLA LEGA, IGNORANDO LE CRITICHE DEI SUOI? - LUCA ZAIA, A CUI IL “CAPITONE” HA MOLLATO UN CALCIONE (“DI NOMI PER IL DOPO ZAIA NE HO DIECI”), POTREBBE VENDICARSI LASCIANDO CHE LA BASE LEGHISTA ESPRIMA IL SUO DISSENSO ALLE EUROPEE (MAGARI SCEGLIENDO FORZA ITALIA) - E COSA ACCADREBBE SE ANCHE FEDRIGA IN FRIULI E FONTANA IN LOMBARDIA FACESSERO LO STESSO? E CHE RIPERCUSSIONI CI SAREBBERO SUL GOVERNO SE SALVINI SI RITROVASSE AZZOPPATO DOPO LE EUROPEE?