QUANDO SI PARLA DI MERITOCRAZIA, QUASI SEMPRE C'È QUALCOSA SOTTO - "REPUBBLICA" È RIMASTA MOLTO COLPITA DALLA STORIA DI VITTORIA ZANETTI, FONDATRICE DI "POKE HOUSE": IL QUOTIDIANO DI MOLINARI NE HA SCRITTO PER BEN 5 VOLTE IN UN ANNO, ELOGIANDO LA SUA PARABOLA "DAL BASSO", DA CAMERIERA A "GOLDEN GIRL" DELL'IMPRENDITORIA ITALIANA - MA È DAVVERO TUTTO ORO QUELLO CHE LUCCICA? SUI SOCIAL, C'È CHI RACCONTA UN'ALTRA STORIA: "EREDE DI UNA FAMIGLIA CHE FATTURA 550 MILIONI L'ANNO CON UNA MULTINAZIONALE ALIMENTARE, IL SUO PROGETTO È STATO FINANZIATO DAL FONDO DI INVESTIMENTI DI..."

Condividi questo articolo


 

Dal profilo Facebook di Riccardo Pennisi

 

repubblica pubblica la storia di vittoria zanetti 4 repubblica pubblica la storia di vittoria zanetti 4

La finta storia della cameriera che si è fatta da sola fino a diventare ricca (ha lavorato "duramente" ma "grazie al merito", senza lamentarsi, né chiedere cose assurde tipo contratto e stipendio degno, ha costruito un impero economico col sudore della sua fronte e la brillantezza delle sue idee - e invece era erede di una famiglia che fattura 550 milioni l'anno con una multinazionale alimentare, e il suo progetto di portare il poke in Italia è stato finanziato dal fondo di investimenti di Angelo Moratti), questa storia Repubblica l'ha pubblicata cinque volte in un anno, CINQUE VOLTE. Una voglia davvero pervicace di prendervi in giro. Complimenti a lei, per carità; è la storia che vogliono venderci il problema.

repubblica pubblica la storia di vittoria zanetti 1 repubblica pubblica la storia di vittoria zanetti 1 repubblica pubblica la storia di vittoria zanetti 2 repubblica pubblica la storia di vittoria zanetti 2 repubblica pubblica la storia di vittoria zanetti 3 repubblica pubblica la storia di vittoria zanetti 3 repubblica pubblica la storia di vittoria zanetti 5 repubblica pubblica la storia di vittoria zanetti 5

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – L’INSOFFERENZA DI AMADEUS VERSO LA RAI È ESPLOSA DURANTE IL FESTIVAL DI SANREMO 2024, QUANDO IL DG RAI  GIAMPAOLO ROSSI, SU PRESSIONE DEI MELONI DI PALAZZO CHIGI, PROIBI' AI RAPPRESENTANTI DELLA PROTESTA ANTI-GOVERNATIVA DEI TRATTORI DI SALIRE SUL PALCO DELL'ARISTON - IL CONDUTTORE AVEVA GIÀ LE PALLE PIENE DI PRESSIONI POLITICHE E RACCOMANDAZIONI PRIVATE (IL PRANZO CON PINO INSEGNO, LE OSPITATE DI HOARA BORSELLI E POVIA SONO SOLO LA PUNTA DELLA CAPPELLA) E SI È LANCIATO SUI DOLLARONI DI DISCOVERY – L’OSPITATA “SEGRETA” DI BENIGNI-MATTARELLA A SANREMO 2023, CONSIDERATA DAI FRATELLINI D’ITALIA UN "COMIZIO" CONTRO IL PREMIERATO DELLA DUCETTA, FU L'INIZIO DELLA ROTTURA AMADEUS-PRESTA…

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO