CAFONALINO - SABRINA, MAMMA ROMA – DELIRIO ALLA GALLERIA ALBERTO SORDI PER LA FERILLINA CHE PRESENTA IL SUO LIBRO FOTOGRAFICO SULLA CITTA’: ''UN ROMANO C’HA SEMPRE UN RIMPIANTO…” – DAGO: “ROMA È UNO STATO D'ANIMO, UN MODO DI PENSARE, UN PAESONE MAI DIVENTATO METROPOLI IN CUI LA STORIA NON SI CONFONDE MAI CON LA CRONACA...”

-

Condividi questo articolo


Foto di Luciano Di Bacco per Dagospia

sabrina ferilli (3) sabrina ferilli (3)

Francesca Bellino per il Messaggero - Roma

 

Sabrina Ferilli non andrebbe mai via da Roma. Per lei la capitale è più di una città, è un' appartenenza e nascerci è un privilegio. Due concetti che l' attrice ha ripetuto più volte ieri alla Feltrinelli Alberto Sordi presentando il volume fotografico Io e Roma (160 pagine) che inaugura una nuova collana di Contrasto.

 

Non ho mai pensato di poter vivere in un altro posto. Mai pensato che questa città fosse diventata invivibile come molti dicono, né mai pensato che i difetti superassero i suoi pregi ha detto l' attrice ribadendo la sua venerazione per la città che emerge anche nel racconto-intervista curato da Alessandra Mammì che è riuscita a far emergere suggestioni inedite e ricordi sommersi della vita dell' attrice.

mariapaola trovajoli mariapaola trovajoli

 

Dall' infanzia nel quartiere Prati, i giochi a piazza Cavour e la paura per il Palazzaccio alle passeggiate romantiche al Gianicolo, al parco dell' Osservatorio di Montemari o al Pincio, dai tre anni al teatro Sistina di Garinei e Trovajoli nel ruolo di Rosetta in Rugantino dal 1998 allo scudetto della Roma di Totti e la festa al Circo Massimo (in bikini) nel 2001, fino al ruolo di Ramona ne La grande bellezza di Paolo Sorrentino.

 

libro presentato libro presentato

«Se al cinema Ramona esprime bene la romanità, a teatro in Rosetta c' è tutto lo spirito di Roma. E' il personaggio più romano che ho fatto. Nessuno come Armando Trovajoli ha mai musicato così bene Roma» ha spiegato l' attrice salutando la moglie del compositore scomparso nel 2013, Maria Paola Sapienza, presente nel pubblico. Il libro ripercorre le tappe centrali della vita e della carriera di Sabrina Ferilli, affiancandole a fotografie di venti celebri fotografi che hanno immortalato la capitale in diverse epoche, da Cartier-Bresson a Ferdinando Scianna.

 

sabrina ferilli alessandra mammi roberto d agostino (2) sabrina ferilli alessandra mammi roberto d agostino (2)

«Io non guido l' auto, ma conosco bene la città perché cammino tanto. Con Roma ho un rapporto di strada e sento di vivere una vita-sopra e che sotto ci sono memorie e resti» ha aggiunto l' attrice tentando una definizione di romano: persona che porta con sé sempre una cifra malinconica. «Un romano c' ha sempre un rimpianto ha spiegato -, forse per le vite precedenti che ha vissuto».

 

sabrina ferilli (1) sabrina ferilli (1)

 

 

 

 

Nel finale, ad arricchire le suggestioni sulla città eterna, è arrivato l' inventore di Dagospia Roberto D' Agostino che ha raggiunto Sabrina sul palco e ha teorizzato che «Roma è uno stato d' animo, un modo di pensare, un paesone mai diventato metropoli in cui la Storia, con la S maiuscola, non si confonde mai con la cronaca e i romani hanno qualcosa che li rende unici e invincibili».

roberto d agostino (4) roberto d agostino (4) sabrina ferilli alessandra mammi roberto d agostino (1) sabrina ferilli alessandra mammi roberto d agostino (1) alessandra mammi (1) alessandra mammi (1) alessandra mammi (3) alessandra mammi (3) anna federici roberto d agostino anna federici roberto d agostino cristiana caimmi cristiana caimmi roberto d agostino (2) roberto d agostino (2) roberto d agostino (3) roberto d agostino (3) alberto di majo alberto di majo alessandra mammi (2) alessandra mammi (2) marco giusti marco giusti alessandra mammi roberto d agostino alessandra mammi roberto d agostino sabrina ferilli alessandra mammi (2) sabrina ferilli alessandra mammi (2) sabrina ferilli (2) sabrina ferilli (2) sabrina ferilli alessandra mammi roberto d agostino sabrina ferilli alessandra mammi roberto d agostino mario benedetto mario benedetto orchidee per sabrina ferilli orchidee per sabrina ferilli roberto d agostino (1) roberto d agostino (1) sabrina ferilli alessandra mammi (1) sabrina ferilli alessandra mammi (1) sabrina ferilli alessandra mammi (3) sabrina ferilli alessandra mammi (3)

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGONEWS – COME MAI IL NUOVO ROMANZO DI CHIARA VALERIO, “CHI DICE E CHI TACE”, È STATO PUBBLICATO DA SELLERIO E NON, COME I PRECEDENTI, DA EINAUDI? SCREZI? LITI? MACCHÉ: È TUTTA UNA STRATEGIA PER VINCERE IL CAMPIELLO, PREMIO LAGUNARE PRESIEDUTO DA WALTER VELTRONI – LA VALERIO, SCRITTRICE CON LA PASSIONE PER LE SUPERCAZZOLE (E L’AGLIO, OLIO E PEPERONCINO), È UNA DELLE FIRME PIÙ AMATE DA ELLY SCHLEIN: SE VINCESSE IL CAMPIELLO, SAREBBE UNA FESTA GRANDE PER UOLTER E PER LA SEGRETARIA MULTIGENDER…

SCOOP! GAME OVER FRA CHIARA FERRAGNI E FEDEZ. IL RAPPER, DOMENICA SCORSA, SE NE È ANDATO DI CASA E NON È PIÙ TORNATO. DAL SANREMO DELL’ANNO SCORSO, LA STORIA D’AMORE TRA I DUE S’ERA INCRINATA MA L’INFLUENCER AVEVA RIMANDATO QUALSIASI DECISIONE PER STARE VICINA AL MARITO MALATO. NEL MOMENTO IN CUI LEI SI È TROVATA IN DIFFICOLTÀ, INVECE, FEDEZ SI È MOSTRATO MENO GENEROSO, RINFACCIANDOLE CHE I SUOI PROBLEMI GIUDIZIARI AVESSERO EFFETTI NEGATIVI ANCHE SUI SUOI AFFARI - COSI' FINISCE L'EPOPEA DEI "FERRAGNEZ"

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO