1. ECCO PERCHÉ AI RAGAZZI AMERICANI NON FREGA UN CAZZO DI SNOWDEN, DEI DIRITTI FONDAMENTALI E DELLA PRIVACY: SONO ‘’STRAFATTI’’ DAI FESTIVAL PIÙ INCREDIBILI DEL MONDO 2. L’’’ELECTRONIC DAISY CARNIVAL’’ DI LAS VEGAS È PROBABILMENTE IL PIÙ GRANDE SPETTACOLO DI LUCI, COLORI, FUOCHI D’ARTIFICIO (E, INCIDENTALMENTE, MUSICA DANCE) 3. TRE GIORNI A BALLARE FINO ALL’ALBA PIENI DI “MOLLY” (L’ECSTASY PIÙ PURA), ARRIVANDO ALLA FESTA IN ELICOTTERO E PASSANDO LE GIORNATE NELLE PISCINE DEI CASINO 4. A QUESTO ELECTRO-WOODSTOCK GIGANTESCHE INSTALLAZIONI D’ARTE, GIOSTRE DI LUNA PARK, IL MEGLIO DI BURNING MAN, SPIAGGE DI MIAMI E DELLA DANCE PIÙ PICCHIATELLA

Condividi questo articolo


  • Foto di Curious Josh per www.villagevoice.com e www.laweekly.com

    C'è chi chiama l'Electronic Daisy Carnival, che si svolge ogni anno alla Las Vegas Motor Speedway, il "Woodstock dell'EDM" (EDM sta per Electronic Dance Music). Ma lo storico festival rock è un concertino se confrontato con la mega-produzione, i giganteschi palchi, i colori grandiosi. Per tre giorni alla fine di giugno, un popolo di 300.000 scatenati si ritrova insieme per cercare i bassi e le pasticche più potenti. Hardstyle, house, techno, dubstep, trance, i sotto-generi della dance contemporanea ci sono tutti, ma senza grandi sperimentazioni o gruppi di nicchia. Si viene al EDC per ballare, non per ascoltare.

    MIGLIORI E PEGGIORI MAGLIETTE DI ELECTRIC DAISY CARNIVALMIGLIORI E PEGGIORI MAGLIETTE DI ELECTRIC DAISY CARNIVAL

    Al suo 17° anno, è probabilmente il più grande spettacolo di luci, colori, e fuochi d'artificio sulla Terra. Diversamente da Burning Man o dal Miami Ultra, il pubblico non ha una connotazione particolare e non cerca la chicca sconosciuta ai più. Las Vegas è un porto di mare, la musica dance è accessibile a tutti, e qui si mischiano davvero facilmente razze e nazionalità
    .

    MIGLIORI E PEGGIORI MAGLIETTE DI ELECTRIC DAISY CARNIVALMIGLIORI E PEGGIORI MAGLIETTE DI ELECTRIC DAISY CARNIVAL

    IL MEGLIO E IL PEGGIO DEL FESTIVAL SECONDO "LA WEEKLY"

    IL MEGLIO

    I RAGAZZI: Non è uno di quei festival che alle 2 staccano la spina alle casse. Ognuno dei tre giorni finisce all'alba di quello dopo, con migliaia di persone che guardano il sole che sorge sul Nevada con la stessa energia della sera prima.

    MIGLIORI E PEGGIORI MAGLIETTE DI ELECTRIC DAISY CARNIVALMIGLIORI E PEGGIORI MAGLIETTE DI ELECTRIC DAISY CARNIVAL

    LA DIVERSITÀ: Persone da tutta l'America, da tutto il mondo, da tutte le razze.

    LE NAVETTE-ELICOTTERO: Per 500 dollari si poteva evitare il traffico dell'arrivo, prendendo un elicottero direttamente sulla Strip di Las Vegas che portava dentro al concerto. Incluso nel prezzo un open-bar (e un DJ!) all'aeroporto di partenza. Una volta in quota, i passeggeri hanno potuto gustare la vista su Las Vegas di notte e gli Swedish House Mafia nelle cuffie.

    L'ARTE: Installazioni di altissimo livello sparse per tutta l'area del festival, alcune delle quali che arrivavano direttamente da Burning Man. Un'estetica visionaria che faceva il paio con i costumi indossati dai professionisti pagati dall'organizzazione e dai fans che si sono presentati in ogni foggia e colore.

    ELECTRICDAISYELECTRICDAISY

    IL SET DI "EMPIRE OF THE SUN" - La band australiana ha creato una performance incredibile, con ballerini e i membri del gruppo in costumi elaborati, e una produzione visuale cosmica. Loro erano bravissimi, e tutti hanno ballato.

    IL PALCO KINETIC FIELD - Con spazio per 80mila persone, lo stage principale era una gigantesca piattaforma in stile Alice nel paese delle meraviglie, con funghi, ballerini, e un gufo di 35 metri con le ali che si muovevano, intorno alla consolle del dj

    LE GIOSTRE - Non solo tutti i divertimenti erano inclusi nel prezzo del biglietto, ma le file per le sette ruote panoramiche, lo Zipper, il Cerchio di Fuoco, le altalene volanti e gli altri giochi erano sempre relativamente corte e veloci.

    ELECTRICDAISYELECTRICDAISY

    I FUOCHI D'ARTIFICIO - Non si fermano mai. Uno show di fuochi ogni 15 minuti. Potenti, colorati, e completamente frastornanti. Corredati da vampate di fuoco dai palchi, e dalla super-Luna del weekend. Dallo spazio sarà sembrato un modo per attrarre l'attenzione degli alieni

    LE DONNE - Bellissime e con vestiti mai visti prima.

    ELECTRICDAISYELECTRICDAISY

     

    IL PEGGIO

    IL PREZZO - Trasporto per Las Vegas, biglietto, hotel, pasti, drink e droghe costano cari.

    I TORMENTONI - A tutti piacciono "Harlem Shake," "Le7els," "Bugatti", ma sentirli più e più volte durante i diversi dj set del weekend è sembrato un po' incestuoso e banale.

    LA STANCHEZZA - Fare l'alba per tre giorni di seguito ballando tutta la notte, poi andare ai party in piscina durante il giorno, rende impossibile godersi il festival senza prendere almeno una giornata di vacanza dopo il weekend.

    ELECTRICDAISYELECTRICDAISY

    LE MAGLIETTE "MOLLY" - La moda più diffusa erano le magliette a tema "Molly" ("Hai visto la mia amica Molly?", "Io amo Molly, mi fa ballare"). Molly è una droga sintetica, MDMA puro sotto forma di polvere e cristalli, ancora più potente dell'ecstasy. Chiaro che le droghe sono un elemento portante della cultura rave, ma queste magliette dimostrano la mercificazione massiva di una scena che un tempo era underground e ormai è sputtanatissima

    ELECTRICDAISYELECTRICDAISY

     

     

    Condividi questo articolo

    FOTOGALLERY

    media e tv

    politica

    business

    ALTA TENSIONE SULL'AUMENTO DI MONTEPASCHI: URGONO CAPITALI MA CHI LI METTE? BISOGNA TROVARE CHI SGANCIA 900 MILIONI - ENTRO IL 13 OTTOBRE IL PROSPETTO DEVE ESSERE CHIUSO CON L'OK DELLA CONSOB E L'OPERAZIONE CHE PUNTA A RACCOGLIERE 2,5 MILIARDI PARTIRÀ LUNEDÌ 17 - MA L'AD LOVAGLIO NON SVELA I SUOI PIANI: AXA E’ PRONTA A PARTECIPARE MA È STALLO CON ANIMA (CHE PRETENDE PERO’ UNA CONVENIENZA INDUSTRIALE, ALLUNGANDO LA PARTNERSHIP CON MPS E ALLARGANDONE IL PERIMETRO) - C'È CHI SCOMMETTE CHE LOVAGLIO LAVORI ANCORA PER COINVOLGERE UN'ALTRA BANCA…

    cronache

    sport

    cafonal

    CAFONAL MONSTRE! – UN BOMBARDAMENTO DI ZIGOMI RIGONFI E COLATE DI BOTOX HANNO INVASO LA FESTA DI COMPLEANNO DI GIACOMO URTIS. PER FESTEGGIARE I 44 ANNI DEL CHIRURGO DEI VIP SI SONO RITROVATI LA PRINCIPESSA FAKE LULÙ SELASSIÉ, SANDROCCHIA MILO CON LE GUANCE SMALTATE CHE FACEVANO SCOPA CON QUELLE DI CARMEN RUSSO. NELLA GALLERIA DEGLI ORRORI FINISCONO PER DIRETTISSIMA LA GIACCA IN PELLE DI MASSIMO BOLDI, I CAPELLI DI GIUCAS CASELLA E… - LE PRIMAVERE SFIORITE DELLA CALDONAZZO E IL MISTERO DELLA COTONATISSIMA MARIA MONSE'

    viaggi

    salute