1. LA SANTADECHÉ FA IL DEBUTTO IN SOCIETÀ COL NUOVO FIDANZATO: IL PRINCIPE (PER MANCANZA DI PRINCIPATO) DIMITRI D'ASBURGO. E I 'CIAK D'ORO' DIVENTANO TERRA DI GOSSIP
2. L'ANNO SCORSO AI PREMI DELLA RIVISTA DI CINEMA (EDITA DALLA SANTA) C'ERA GIÀ DIMITRI. SOLO CHE ERA IL MARITO DI PATRIZIA, MIGLIORE AMICA DI DANIELONA, AFFIANCATA DA SALLUSTI. ORA LE COPPIE SI SONO RIMISCHIATE, IN UN GIOCO A CHI FA ROSICARE DI PIÙ L'ALTRO
3. ANCHE NEGLI STUDI DI CINECITTÀ TANTI PREMI PER 'JEEG ROBOT' E 'PERFETTI SCONOSCIUTI'. MIGLIOR ATTRICE LA FERILLONA LESBO DI 'IO E LEI', MIGLIOR ATTORE MARCO GIALLINI
4. MASTANDREA VINCE COME PRODUTTORE PER IL FILM DI CALIGARI, RIVELAZIONI DELL'ANNO GRETA SCARANO E ALESSANDRO BORGHI ('SUBURRA'). LINO BANFI ALLA CARRIERA

Condividi questo articolo


Foto di Luciano Di Bacco per Dagospia

 

valerio mastandrea paolo genovese marco e loredana giallini giuseppe battiston valerio mastandrea paolo genovese marco e loredana giallini giuseppe battiston

Alessandra Vitali per www.repubblica.it

 

Un parterre d'eccellenza per un'occasione tutta da celebrare. I Ciak d'Oro, premi al cinema italiano, festeggiano i loro primi trent'anni (la prima edizione nel 1986) con alcuni degli attori e autori più significativi del cinema italiano.

 

Stasera cerimonia di consegna dei riconoscimenti ideati da Ciak, il magazine diretto da Piera Detassis, presidente della Fondazione Cinema per Roma: trionfano la commedia, il film di genere e il rinnovamento generazionale con Perfetti sconosciuti di Paolo Genovese, Lo chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti e Il racconto dei racconti di Matteo Garrone.

daniela santanche con dimitri d asburgo di lorena (9) daniela santanche con dimitri d asburgo di lorena (9)

 

I Ciak d'Oro prendono in considerazione i film usciti tra il primo maggio 2015 e il 30 aprile 2016, e in questa edizione i risultati vedono un ex aequo tra Perfetti sconosciuti e Lo chiamavano Jeeg Robot, che conquistano i lettori del mensile (invitati a votare) e la giuria dei 100 critici, aggiudicandosi quattro premi ciascuno.

 

daniela santanche con dimitri d asburgo di lorena (5) daniela santanche con dimitri d asburgo di lorena (5)

Alla commedia di Paolo Genovese, campione d'incassi della stagione, vanno i riconoscimenti come Miglior film, Migliore attore protagonista a Marco Giallini, Migliore sceneggiatura (Filippo Bologna, Paolo Costella, Paolo Genovese, Paola Mammini, Rolando Ravello), Migliore canzone originale (Fiorella Mannoia, Bungaro e Cesare Chiodo). All'altro fenomeno della stagione cinematografica, Lo chiamavano Jeeg Robot, vanno i Ciak d'Oro per il Migliore attore non protagonista a Luca Marinelli, la Migliore colonna sonora (Michele Braga e Gabriele Mainetti), il Miglior manifesto (Daniele Moretti per Big Jellyfish) e la Migliore opera prima.

daniela santanche con dimitri d asburgo di lorena (11) daniela santanche con dimitri d asburgo di lorena (11)

 

Nell’anno delle unioni civili, Sabrina Ferilli è la Migliore attrice protagonista per l'interpretazione di Marina in Io e lei di Maria Sole Tognazzi, con Margherita Buy, commedia sulla normalità di una coppia omosessuale.

 

Mentre il Ciak - Alice Giovani, nato dalla collaborazione del magazine con Alice nella Città, sezione indipendente e autonoma del Festival Internazionale del Film di Roma, dedicato alle migliori pellicole italiane rivolte al mondo dei ragazzi, viene assegnato a Un bacio di Ivan Cotroneo, un film che parla di adolescenza, bullismo e omofobia. Superciak d'Oro a Lino Banfi, icona della comicità italiana. Un riconoscimento che apre di fatto i festeggiamenti per gli 80 anni che l'attore compirà il prossimo 11 luglio.

daniela santanche carlo rossella daniela santanche carlo rossella

 

Valerio Mastandrea per Kimera Film, con Rai Cinema e Taodue si aggiudicano il Ciak d'Oro al Miglior produttore per Non essere cattivo di Claudio Caligari. Greta Scarano e Alessandro Borghi (premiato anche per Non essere cattivo) sono le rivelazioni dell’anno per il film Suburra. A Sonia Bergamasco il Ciak d'oto come Migliore attrice non protagonista per Quo vado?, la commedia campione d'incassi con Checco Zalone.

andrea e raffaella leone con caterina shulha e marco belardi andrea e raffaella leone con caterina shulha e marco belardi adua del vesco (2) adua del vesco (2) enrico lucherini adua del vesco gianluca pignatelli enrico lucherini adua del vesco gianluca pignatelli matteo garrone premiato matteo garrone premiato maria sole tognazzi e sabrina ferilli premiata maria sole tognazzi e sabrina ferilli premiata maria sole tognazzi enrico lucherini alba rohrwacher maria sole tognazzi enrico lucherini alba rohrwacher paolo genovese paolo genovese piera detassis daniela santanche piera detassis daniela santanche valerio mastandrea premiato valerio mastandrea premiato sabrina ferilli e daniela santanche (1) sabrina ferilli e daniela santanche (1) valerio mastandrea valerio mastandrea sonia bergamasco ivan cotroneo sonia bergamasco ivan cotroneo roberta pitrone e alessandro borghi roberta pitrone e alessandro borghi sonia bergamasco sonia bergamasco silvia garnero con la zia daniela santanche (4) silvia garnero con la zia daniela santanche (4) pier detassis paolo genovese marco belardi raffaella leone e giampaolo letta pier detassis paolo genovese marco belardi raffaella leone e giampaolo letta sabrina ferilli fiorella mannoia maria sole tognazzi lino banfi sabrina ferilli fiorella mannoia maria sole tognazzi lino banfi margareth e stefano disegni margareth e stefano disegni miriam leone premiata miriam leone premiata ixie darkonn ixie darkonn marco giallini marco giallini lino banfi premiato lino banfi premiato kasia smutniak kasia smutniak fiorella mannoia premiata fiorella mannoia premiata gabriele mainetti e pietro braga premiati gabriele mainetti e pietro braga premiati greta scarano e alessandro borghi premiati greta scarano e alessandro borghi premiati anna foglietta e alba rohrwacher anna foglietta e alba rohrwacher

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


media e tv

politica

business

cronache

sport

IL VACCINO? UN RICATTO. NON HO PAURA, L’ETA’ MEDIA DEI MORTI E’ MOLTO ALTA” - L'EX CAMPIONE DI MOTOCICLISMO MARCO MELANDRI ALLA PROTESTA NO PASS DI MILANO: "NON SONO UN NO VAX, SONO UN SOSTENITORE DELLA LIBERTA’ MA NON HO PRESO IL COVID APPOSTA, QUELLA ERA SOLO UNA BATTUTA INFELICE” – LA SITUAZIONE NEGLI OSPEDALI È CRITICA: “I DATI DIFFUSI NON SONO VERI. NON SI GUARDA ALLA REALTÀ DEI FATTI, MA A QUELLO CHE FA COMODO. DJOKOVIC? UN CAPRO ESPIATORIO” - MELANDRI PAGA L’INTERVISTA SUL COVID: UNO SPONSOR NON GLI RINNOVA IL CONTRATTO

cafonal

viaggi

salute