1- ATTI DI “CANNIBALISMO CATODICO”: “ER CANARO” DE LA7 S’È MAGNATO LA TOSTA COSTAMAGNA. ANZI, VISTO CHE CO-CONDUCEVA CON CICCIO TELESE “IN ONDA”, L’HA AFFOGATA - 2- LA STRISCIA DI INFORMAZIONE CHE SEGUE LE SMORFIE TRICOLOGICHE DI LILLIBOTOX GRUBER (IL VOLTO È DA UN PEZZO “PARALIZZATO”) AVRÀ, DA OTTOBRE, UN NUOVO CO-CONDUTTORE: NICOLA PORRO, IL VISPO VICEDIRETTORE DEL BERLUSCHINO “IL GIORNALE” - 3- L’OPERAZIONE ‘PORRO SEDUTO’ È STATA CONDOTTA DAL ‘’CANARO’’ STELLA SENZA - E SOTTOLINEO SENZA - IL COINVOLGIMENTO DEL NEO DIRETTORE DE LA7 RUFFINI, EX RAI3 - 4- COSÌ, DOPO L’INVIATO DI “LIBERO” GIANLUIGI NUZZI, CHE SCODELLERÀ IN AUTUNNO UNA SERIE DI INCHIESTE IN SECONDA SERATA, STELLA AGGIUNGE UN ALTRO TOCCO DI “DESTRA” A UNA RETE CHE RISCHIAVA, TRA UN LERNER E UNA GRUBEROVA, TRA L’EX SANTORINO FORMIGLI E UN MENTANA CHE SMONTEZEMOLA CON LE TOD’S AI PIEDINI, AGGIUNGERE GLI SPECIALI PRIMAVERILI DI SAVIANO & FAZIO STRAZIO, DI ESSERE UNA RAI3 TELECOMMIZZATA

Condividi questo articolo


DAGOREPORT

StellaStella nicola porronicola porro

Atti di "cannibalismo catodico" a La7: il boss dell'emittente di Telecom Italia, Giovanni Stella, nomignolato per i suoi modi sentimentali "Er Canaro", s'è magnato la tosta Luisella Costamagna. Anzi, visto che co-conduceva con Luca Telese "In Onda", l'ha proprio affogata. La striscia di informazione che segue le smorfie tricologiche di Lillibotox Gruber (il volto è da un pezzo "paralizzato") avrà, a partire dal prossimo ottobre, un nuovo conduttore al fianco di Ciccio Telese: il vispo Nicola Porro.

GIANLUIGI NUZZI E FANCIULLAGIANLUIGI NUZZI E FANCIULLA

Essì, sarà il vicedirettore del berluschino "Il Giornale", ben collaudato da plurimi ospitate ad "Annozero" e a "Ballarò", a fare il controcanto al "sinistro" giornalista de "Il Fatto". Telese, da parte sua, appiccicandosi un minuto sì e un altro pure con la precisina Costamagna, aveva lasciato intendere, a dispetto di Aldo Grasso, di possedere una attitudine buffa a fare una "Casa Vianello" in chiave politica.

Luisella Costamagna Luca telese USTICALuisella Costamagna Luca telese USTICA

Non si sa ancora dove verrà ricollocata la signora Costamagna - rispetto a coscialunga D'Amico non ha a disposizione una rete di salvataggio come Sky. Quello che è certo è che l'operazione ‘Porro Seduto' è stata pensata e condotta a termine dall'amministratore delegato de La7 senza - e sottolineo senza - che ne fosse coinvolto il neo direttore del palinsesto, il transfuga di Rai3 Paolo Ruffini...

Paolo RuffiniPaolo Ruffini

Così, dopo l'inviato di "Libero" Gianluigi Nuzzi, che scodellerà in autunno una serie di inchieste in seconda serata, Stella aggiunge un altro tocco di "destra" a una rete che rischiava, tra un Lerner e una Gruberova, tra l'ex santorino Formigli e un Mentana che smontezemola con le Tod's ai piedini, aggiungere gli speciali primaverili di Saviano e Fazio, di essere una copia di Rai3.

MONTEZEMOLO DELLA VALLE MENTANA PNAERAI ROSSELLA tnMONTEZEMOLO DELLA VALLE MENTANA PNAERAI ROSSELLA tn

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

DAGOREPORT! - PER LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA, IL MINISTRO MARTA CARTABIA HA UN PROBLEMA: LO SFASCIO DEL 5STELLE E L'ASSENZA DI UN LEADER: CONTE NON CONTA UN CAZZO - E' BASTATO IL SI' ALLA CANDIDATURA DELLA RAGGI BY DI MAIO PER SCONFESSARE L'ACCORDO TRA CONTE E LETTA-BETTINI CHE PREVEDEVA VIRGINIA A CASA E LA CANDIDATURA DI ZINGA - A SEGUIRE SONO CROLLATI GLI ACCORDI PD-M5S PER I SINDACI DI TORINO E NAPOLI (NO FICO) - GLI EX RENZIANI PD ASPETTANO UN FLOP ALLE COMUNALI PER RISPEDIRE LETTA A PARIGI - BERTOLASO, CHE I SONDAGGI RISERVATI DANNO SICURO VINCITORE A ROMA, VUOLE UNA ''LETTERA DI INVESTITURA" SOTTOSCRITTA DA SALVINI, MELONI E BERLUSCONI. E PIENI POTERI...

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

LA DECISIONE DELL'UE DI NON RINNOVARE IL CONTRATTO CON ASTRAZENECA NON E' LEGATO ALL'EFFICACIA DEL VACCINO MA ALLE INEFFICIENZE DELL'AZIENDA CHE NON HA RISPETTO TEMPI E VOLUMI DELLE CONSEGNE, VIOLANDO SISTEMATICAMENTE IL CONTRATTO - A BRUXELLES CONTESTANO AD ASTRAZENECA DI NON AVERE NEMMENO UN PIANO "AFFIDABILE" PER GARANTIRE CONSEGNE PUNTUALI IN FUTURO - L'INCOGNITA SUI RICHIAMI, PREVISTI DOPO TRE MESI: DA QUI A FINE GIUGNO DOVREMMO RICEVERE CIRCA 6 MILIONI DI DOSI, DA USARE IN GRAN PARTE PER FAR COMPLETARE IL CICLO AGLI OLTRE 5 MILIONI DI ITALIANI CHE HANNO RICEVUTO LA PRIMA DOSE…