business

Intruso a Bel Air

AMAZON, SCANSATE! - “POSTE ITALIANE” HA INAUGURATO L’HUB PIÙ GRANDE D’ITALIA PER LO SMISTAMENTO DEI PACCHI DELL’E-COMMERCE E DEI SERVIZI DI CORRIERE ESPRESSO, A LANDIANO (PROVINCIA DI PAVIA) - IL CENTRO LOGISTICO OCCUPA 600 ADETTI ED È CAPACE DI SMISTARE 300MILA PACCHI AL GIORNO - POSTE È IL PRIMO OPERATORE SUL MERCATO: SOLTANTO NEL 2020 IL GRUPPO HA RECAPITATO 210 MILIONI DI PACCHI, E ENTRO IL 2025 LA QUOTA DEI RICAVI GENERATA DAL BUSINESS DEI PACCHI SUPERERÀ IL 50%

FOLLOWER RUBATI ALL'AGRICOLTURA - MATTEO FIOCCO DETTO "THE FARMER" SU YOUTUBE RACCONTA LA SUA VITA DA "CONTADINO DIGITALE" E HA RACCOLTO 300 MILA SEGUACI, TOTALIZZANDO IN CINQUE ANNI 53 MILIONI DI VISUALIZZAZIONI: "MI È SBOCCIATO UN SEME DENTRO A 25 ANNI. MERITO DI MIO NONNO. GLI AMICI MI DISSERO 'MA TE TA SÉT MÀT', MA TU SEI MATTO. NEL 2013 HO INIZIATO COI VIDEO. IL MIO PODERE È IN FRANCIACORTA, UN FAZZOLETTO DI 80 METRI PER 30. CI HO INVESTITO TUTTI I MIEI RISPARMI, CIOÈ..." - VIDEO

BOTTE DA ORBI IN AISCAT - FABRIZIO PALENZONA, CHE PER 18 ANNI HA COMANDATO PER CONTO DEI BENETTON L’ASSOCIAZIONE DEI CONCESSIONARI AUTOSTRADALI, È USCITO DALLA PORTA MA POTREBBE RIENTRARE DALLA FINESTRA - L’AD DI AUTOSTRADE, ROBERTO TOMASI, CONTINUA A PROPORLO COME VICE OPERATIVO E OGGI, DURANTE UNA VIDEO-CONFERENZA, È SCOPPIATA LA RISSA. A SCALDARSI È STATO MAURIZIO PANIZ, AVVOCATO E GIÀ PARLAMENTARE, CHE IN AISCAT RAPPRESENTA AUTOVIE VENETE. PANIZ E TOMASI SE NE SONO DETTE DI TUTTI I COLORI, E PALENZONA SI È PRUDENTEMENTE DEFILATO. RISULTATO: RIUNIONE SOSPESA, DECISIONE RINVIATA…

NON C'È NIENTE DA RIDERE - CANON IN CINA FA ENTRARE IN UFFICIO SOLO I DIPENDENTI CHE SORRIDONO (O FINGONO DI FARLO), CONTROLLATI TRAMITE UN CIRCUITO DI TELECAMERE CON TECNOLOGIA DI RICONOSCIMENTO FACCIALE - L'ENNESIMA STRETTA DELLA SORVEGLIANZA SUI LAVORATORI CHE A PECHINO RIGUARDA ANCHE IL MONITORAGGIO DEI COMPUTER E DELLA LUNGHEZZA DELLE PAUSE - MA NOI NON STIAMO MESSI MEGLIO: IN NOME DEL DIO DELLA PRODUTTIVITÀ SI SACRIFICANO LE NORME DI SICUREZZA (VEDI I CASI DI LUANA D’ORAZIO E DEL MOTTARONE)

SOTTO UNA CATTIVA STELLANTIS – TAVARES HA DETTO PIÙ VOLTE CHE NON CHIUDERÀ GLI IMPIANTI ITALIANI O LICENZIERÀ, MA DOVRÀ SICURAMENTE TAGLIARE I COSTI DI PRODUZIONE DEGLI STABILIMENTI NEL NOSTRO PAESE, CHE RESTANO TROPPO ELEVATI – QUINDI COME FARÀ L’AD DI FIAT-PEUGEOT A RENDERLI COMPETITIVI? I SINDACATI SONO IN ALLARME: “A MELFI L' INDOTTO HA IN STELLANTIS L' UNICO COMMITTENTE. NON SIAMO DISPONIBILI A METTERE IN DISCUSSIONE LA CATENA DI APPROVVIGIONAMENTO. OK L’ELETTRICO, MA CHI FA I MOTORI?”

IMPOSTA CHIUSA - ADDIO IRAP! L’IMPOSTA SULLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE VA IN PENSIONE. O MEGLIO: SARÀ ASSORBITA DALL’IRES. È L’UNICO PUNTO DELLA RIFORMA DEL FISCO SU CUI I PARTITI DELLA MAGGIORANZA HANNO TROVATO UN’INTESA. MA RESTA APERTO IL NODO DEL GETTITO (UNA VENTINA DI MILIARDI) - PER IL RESTO, LO SCOGLIO PIÙ DURO È LA REVISIONE DELLE ALIQUOTE IRPEF, CHE PENALIZZANO IL LAVORO DIPENDENTE E IL CETO MEDIO: TRA LA FLAT TAX LEGHISTA AL MODELLO TEDESCO DI PD E LEU C’È MOLTA DIFFERENZA…

ALTAVILLA, ALTA QUOTA - FINALMENTE UNO DEI MANAGER PIÙ CAPACI DEL NOSTRO SVENTURATO PAESE HA RICEVUTO CIÒ CHE MERITA. SARÀ ALFREDO ALTAVILLA, BRACCIO DESTRO DI MARCHIONNE, A PRENDERSI SULLE SPALLE IL FARDELLO DI QUEL CHE RESTA DI ALITALIA, ORA DIVENTATA ITALIA TRASPORTO AEREO (ITA) – IL DURO SCONTRO CON ELKANN - CHIAMATO DAL MEF PER GUIDARE LEONARDO, ARRIVÒ IL NO DI GENTILONI PREMIER. CHE SCELSE IL SUO AMICO, EPOCA VERDE CON REALACCI E RUTELLI (CON SABINA RATTI ALL’ENI), ALESSANDRO PROFUMO (SPOSO DELLA RATTI)

DAGOREPORT: COSA FRULLA NELLA TESTA DI ORCEL? – A PIAZZA AFFARI SI SUSSURRA CHE IL NEO-BOSS DI UNICREDIT VOGLIA PUNTARE LE SUE FICHES PRIMA SUL BANCO BPM, PER POI PRENDERSI MPS O UNA PARTE – ORCEL È INGOLOSITO DALLA “DOTE” DA OLTRE 5 MILIARDI (DTA), MA ANCHE DALLE “FABBRICHE PRODOTTI” DI BPM, DI CUI UNICREDIT È SGUARNITA DOPO LA (S)VENDITA DI PIONEER E FINECO BY MUSTIER – INTELLIGENCE SULLA SCELTA DI ORCEL DELLA CINESE JINGLE PANG - DIVERSITA' DI VEDUTE TRA TONONI E CASTAGNA - LO SMEMBRAMENTO DI MPS E IL VOTO PER IL SEGGIO DI SIENA DESTINATO A ENRICO LETTA

LA PACE DEI CIELI - DOPO 17 ANNI L’UNIONE EUROPEA E GLI STATI UNITI HANNO RAGGIUNTO UN ACCORDO PER RISOLVERE LA DISPUTA TRA AIRBUS E BOEING! L’INTESA PREVEDE LA SOSPENSIONE PER I PROSSIMI 5 ANNI DEI DAZI LEGATI AL CONTENZIOSO SUI SUSSIDI – STOP ANCHE AI DAZI AGGIUNTIVI CHE HANNO COLPITO LE ESPORTAZIONI AGROALIMENTARI DEL MADE IN ITALY. NELL’ACCORDO C’È ANCHE UN’APPOSITA CLAUSOLA PER “CONTRASTARE LE PRATICHE ANTI-CONCORRENZIALI DELLA CINA IN QUESTO SETTORE” – VIDEO

CHI SI BERRÀ L’AMARO CARIGE? - A LUGLIO SI ENTRA NEL VIVO DELLA PARTITA PER LA CESSIONE DELL’EX BANCA DEI MALACALZA: I POSSIBILI PRETENDENTI SONO CREDEM E BANCO BPM. E CIMBRI CHE FA? DOPO LA PRESA DELLA POPOLARE DI SONDRIO, POTREBBE GUARDARE ANCHE LUI VERSO GENOVA PER COSTITUIRE IL TERZO POLO – IL DESTINO INCROCIATO CON SIENA: COME DAGO-RIVELATO, BASTIANINI, EX AD DI CARIGE E ATTUALMENTE NUMERO UNO DI MPS, È FINITO NEL MIRINO DEL MEF: FRANCO E RIVERA LO RITENGONO DEL TUTTO INADEGUATO E…

ACQUA ALLE POLVERI! – E’ USCITA “SPYRA TWO”, LA PISTOLA AD ACQUA PIU’ POTENTE AL MONDO – CON UNA GITTATA MASSIMA DI 14 METRI E UN SERBAROIO DA 600 MILLILITRI, LA PISTOLA CREA VERI E PROPRI PROIETTILI D’ACQUA GRAZIE AL SISTEMA DI COMPRESSIONE INTERNO – A DIFFERENZA DELLE PISTOLE AD ACQUA CLASSICHE, CHE SI DEVONO IMMERGERE IN ACQUA USANDO LA POMPA A MANO O APRENDO IL TAPPO, SPYRA TWO SI RIFORNISCE IMMERGENDO LA BOCCA E AZIONANDO IL MOTORINO INTERNO – IL PREZZO… - VIDEO